Addio a Margherita Hack: la scienziata si è spenta all’età di 91 anni

By on giugno 29, 2013
Foto Margherita Hack

text-align: center”>

E’ MORTA MARGHERITA HACK – La notte scorsa una delle più grandi menti italiane si è spenta all’età di 91 anni. Stiamo parlando dell’astrofisica Margherita Hack, deceduta all’ospedale Cattinara di Trieste dove era ricoverata da una settimana per problemi cardiaci. Soltanto il 12 Giugno, la scienziata aveva compiuto 91 anni. La Hack è stata la prima donna ad aver diretto un’osservatorio astronomico in Italia e le sue ricerche e i suoi studi sono stati molto importanti per la catalogazione delle stelle. La Hack era figlia di Roberto Hack, protestante, mentre la madre era un’osservante di fede cattolica appartenenti alla Società Teosofica Italiana. Laureatasi nel 1945, dal 1964 al 1992 è stata professore ordinario di astronomia dell’Università di Trieste. Tra il 1985 e il 1991 e dal 1994 al 1997 è direttore del Dipartimento di Astronomia dell’Università di Trieste. Membro dell’Accademia dei Lincei, è stata anche membro dell’ESA e della NASA. I suoi studi sono stati pubblicati su numerosi libri e riviste. 

foto-margherita-hack-scienziata

Le è stato anche intitolato un asteroide dal nome di asteroide 8558 Hack. Oltre all’impegno scientifico, la donna si è contraddistinta anche per il suo impegno sociale e politico. Atea, non credeva a nessun tipo di forma di soprannaturale. Nel 2005 è stata candidata con il Partito dei Comunisti Italiae elezioni regionali della Lombardia cedendo, dopo la sua elezione, il seggio a Bebo Storti. Nel 2009 si candida con la Lista Anticapitalista alla elezioni europee ma in quel caso la lista non superò la soglia del 4%. Nello stesso anno fu al centro di una polemica col presidente del consiglio Silvio Berlusconi, scrivendo una lettera aperta a MicroMedia in cui accusava il premier di eludere i processi che lo stavano coinvolgendo. Dopo aver appoggiato Vendola e Matteo Renzi, nell’Aprile del 2013 entra nel comitato “Emma Bonino Presidente”. La Hack si è sempre espressa a favore del nucleare, seppur manifestando la sua contrarietà dalla costruzione di centrali in Italia. Animalista convinta, si è espressa a favore dell’eutanasia e del diritto di morte, sottoscrivendo il suo testamento di morte  nel 2011. Nata il 12 Giugno 1992, il 29 Giugno 2013 si spegne all’età di 91 anni. Non ci resta che salutare questa grande donna che ha portato in alto il nome dell’Italia nel mondo.

About Dario Ghezzi

Dario Ghezzi nasce il 28 Giugno 1988. Fin da bambino matura la passione per la scrittura e il mondo dell’arte. Dopo il Liceo Classico si iscrive alla facoltà di Letteratura musica e spettacolo dell’Università la Sapienza di Roma laureandosi nel 2011. Nel 2012 si iscrive alla magistrale di Cinema Televisione e Produzione Multimediale dell’università Roma 3 e nello stesso anno ha frequentato una scuola di recitazione. E’ autore di tre romanzi usciti con ilmiolibro.it

One Comment

  1. rossella

    giugno 30, 2013 at 15:55:53

    Credeva molto nella periferia e teneva conferenze anche negli osservatori astronomici di provincia. Quindi credeva nei giovani e nel futuro della ricerca. La ricerca non finisce mai. Di recente ho saputo che era atea. Non lo avrei mai detto. Una donna esemplare. Molto coerente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *