Dennis Fantina: “Ditemi che il successo di Moreno è uno scherzo”

By on giugno 14, 2013

text-align: center”>

DENNIS FANTINA: “DITEMI CHE IL SUCCESSO DI MORENO E’ UNO SCHERZO” – Scintille tra ex “Amici”. Il primo storico vincitore del talent di Maria De Filippi (quando ancora si chiamava Saranno Famosi) è rimasto incredulo di fronte al successo del vincitore dell’ultima edizione del programma, non riuscendo a capacitarsi di come il rapper Moreno Donadoni possa avere tutti questi consensi. Ha scritto un tweet molto sibillino che recitava questo “Moreno spacca tutto come Ralph. Ditemi che è uno scherzo”. Come gli ha poi fatto notare la speaker radiofonica Paola Funky Gallo, il successo di Moreno (purtroppo?) non è uno scherzo. La Gallo ha scritto a Fantina che Moreno ha venduto quasi 100.000 copie in così poco tempo. E, in effetti, Donadoni sta ottenendo grandi soddisfazioni. Il suo album “Stecca” è primo nella classifica FIMI e sta girando l’Italia per promuovere il suo disco. Il 15 Giugno sarà a Firenze per gli Mtv Music Awards.

dennis-fantina-cantante

Ma, a quanto pare Fantina, che ha partecipato al programma quando i meccanismi erano differenti e in cui le case discografiche non erano così presenti e interessati ad investire sui ragazzi già durante la loro permanenza nella scuola, non sembra credere a questo successo o comunque ne è turbato e questo tweet è esemplificativo del suo malessere, nonostante ne sia derivata una lunga conversazione in cui molte persone hanno messo in dubbio che Donadoni abbia effettivamente già raggiunto le 100.000 surclassando anche la sua ex tutor Emma Marrone. Su Twitter è stato anche chiesto a Fantina cosa pensasse proprio di quest’ultima ma lui ha preferito non rispondere, adducendo che ognuno è libero di pensare e dire ciò che vuole. C’è chi pensa che questo atteggiamento di Fantina sia derivato proprio dalla minore attenzione che Maria De Filippi ha riservato a lui e ai primi partecipanti al talent. Il cantante non è stato invitato nemmeno nel Girone Big dello scorso anno, anche se all’epoca aveva smentito di avercela con la conduttrice

About Dario Ghezzi

Dario Ghezzi nasce il 28 Giugno 1988. Fin da bambino matura la passione per la scrittura e il mondo dell’arte. Dopo il Liceo Classico si iscrive alla facoltà di Letteratura musica e spettacolo dell’Università la Sapienza di Roma laureandosi nel 2011. Nel 2012 si iscrive alla magistrale di Cinema Televisione e Produzione Multimediale dell’università Roma 3 e nello stesso anno ha frequentato una scuola di recitazione. E’ autore di tre romanzi usciti con ilmiolibro.it

One Comment

  1. rossella

    giugno 14, 2013 at 13:53

    Partecipare a un programma costituisce il punto di arrivo per un artista, soprattutto oggi! Ho letto che il riscontro del pubblico induce alcuni artisti a non preservare gli inediti. Li incidono dopo per capire se il pezzo piace. Personalmente non mi trovo in sintonia con questa scelta perche’ e’ bello toppare- non vendere dischi-portando un lavoro che hai concepito in un solo modo. Altrimenti la critica musicale come potra’ distinguere le fasi del tuo percorso?
    Non c’e’ idea di progresso in tutto questo.
    Dennis Fantina ha partecipato ad una delle migliori edizioni di Amici. Infatti stiamo parlando di lui a distanza di diversi anni. I ragazzi di oggi sono meno fortunati perche’ negli anni si e’ persa l’impronta di Maria de Filippi. Prima il discorso dell’identita’ era molto forte. Quando esci da un programma con un profilo molto forte non convinci nell’immediato. Infatti li chiamano apposta “i ragazzi di Amici”: non potranno mai piacere alla cultura dominante, sono il nuovo che avanza! E’ proprio per questa ragione che esistono i giovani.
    Il grande errore di Maria de Filippi e’ stato quello di non saper comunicare l’aspetto commerciale. Potrebbe preservare i suoi spettacoli facendo come Miccio alla fine di ogni puntata. In maniera discreta passa la grafica dei prezzi. Ogni CD dovrebbe avere un’adeguata pubblicita’. In Rai funziona diversamente. Dai tempi di OK il prezzo e’ giusto si parla del prezzo di un articolo. Mike alla Ruota della fortuna lo faceva. Sono certa che una miglior cura della veste grafica aiuterebbe i programmi di Mediaset.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *