Europeo under 21, Italia – Norvegia (diretta Rai Tre) crocevia per le semifinali

By on giugno 11, 2013
Europeo under 21, Italia - Norvegia

text-align: center”>Europeo under 21, Italia - Norvegia

L’europeo under 21 entra nel vivo con Italia – Norvegia, match decisivo per la qualificazione alle semifinali della competizione ospitata da Israele. Gli azzurrini di Devis Mangia hanno finora dominato il girone, vincendo di misura contro la temibile Inghilterra e strapazzando i padroni di casa con 4 gol di scarto ed una prova superba. L’infortunio del gioiellino Lorenzo Insigne è stata la prima nota stonata del cammino di Verratti e compagni, accreditati da una parte della stampa come i favoriti del torneo, soprattutto alla luce di quanto visto in campo nei due incontri già disputati.

Italia – Norvegia under 21 sarà trasmessa in diretta su Rai Tre a partire dalle 18.00, mentre allo stesso orario si affronteranno Inghilterra e Israele, entrambe candidate ad un’uscita prematura dal campionato a meno di sorprese. Per passare il turno, infatti, sia all’Italia che alla Norvegia potrebbe bastare un pareggio, ma di un eventuale “biscotto” in vista delle semifinali nessuno sembra voler parlare, a partire dal commissario tecnico degli scandinavi Tor Ole Skullerud che promette il massimo impegno per la conquista dei 3 punti e del primato.

europei-under-21-in-israele

A favore della squadra nordeuropea giocherà il fattore-sorpresa, con l’arrivo di ben quattro rinforzi “pesanti” dalla nazionale maggiore: tra questi, il più atteso è il promettente centrocampista di classe 1992 Markus Henriksen, protagonista di ottime performance sia in patria (l’Az Alkmaar è il club d’appartenenza) che in campo internazionale insieme agli uomini del ct Olsen. Altro punto di forza degli avversari dell’Italia, sottolineato anche da mister Mangia in conferenza stampa, è l’invidiabile condizione di forma favorita dalla coincidenza temporale tra l’Europeo e la fase cruciale della stagione agonistica nazionale. Fermo restando il pur fondamentale dato atletico, saranno l’organizzazione di gioco ed il tasso tecnico dei calciatori a disposizione dei due tecnici a fare la differenza, a tutto vantaggio (almeno sulla carta) dei baby-azzurri.

Da valutare l’impatto sulla manovra italiana dell’assenza di Insigne, costretto ad uno stop di qualche giorno dopo il brutto colpo rimediato con Israele, anche se non si può dire che manchino alternative sia a centrocampo che in avanti: i vari Florenzi, Verratti, Immobile e Gabbiadini, forti di una discreta esperienza già accumulata nelle rispettive squadre dove militano, sembrano avere tutte le carte in regola per imporsi su ogni tipo di avversario. Nell’attacco tricolore ci sarà comunque spazio dal primo minuto per Alberto Paloschi, rimasto inutilizzato fino al momento e per questo deciso a mettersi in mostra alla prima occasione utile, magari segnando una rete utile alla qualificazione.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *