Italia – Brasile, Confederations Cup 2013: antipasto di grande calcio prima delle semifinali

By on giugno 22, 2013
Italia - Brasile, grande calcio in tv

text-align: center”>Italia - Brasile, grande calcio in tv

ITALIA – BRASILE, CONFEDERATIONS CUP. Spettacolo da non perdere, lo scontro diretto tra le due squadre dominatrici del girone A del torneo ospitato dalla più grande nazione del Sud America. Cesare Prandelli e Felipe Scolari si contenderanno il primo posto in una sfida ad alta tensione, per evitare di incappare nel temutissimo ostacolo di nome Spagna nelle prossime semifinali. Entrambe le nazionali, finora, hanno totalizzato il punteggio pieno senza tuttavia convincere a pieno tifosi e stampa per organizzazione tattica e continuità di rendimento, al di là delle prestazioni straordinarie delle rispettive punte di diamante, Balotelli e Neymar, autentici trascinatori dentro il rettangolo di gioco e amatissimi dal pubblico.

Con Italia – Brasile la Confederations Cup 2013 avrà un importante responso, in vista dell’ultima fase che avrà luogo la prossima settimana: la vincitrice del match di stasera conquisterà il primato del raggruppamento d’appartenenza, candidandosi di diritto al ruolo di favorita per la vittoria finale, ex aequo con le “furie rosse” iberiche già idealmente proiettate sul podio (a detta di bookmakers e addetti ai lavori). In campo, nella più delicata delle partite, mancherà tra gli azzurri il contributo del regista arretrato Andrea Pirlo, costretto a fermarsi per qualche giorno dopo l’infortunio rimediato nell’incontro col Giappone.

fifa-confederations-cup-2013

Insieme al “metronomo” della Juventus, guarderà da spettatore Italia – Brasile il romanista Daniele De Rossi, inamovibile nello schieramento di Cesare Prandelli per via della particolare propensione alla copertura degli spazi in un centrocampo altrimenti sguarnito in fase d’interdizione. Le pesanti assenze nella linea mediana del campo costringeranno il commissario tecnico della nostra Nazionale ad una radicale “riforma” del modulo, provando a rimodulare l’impostazione tattica senza snaturare le caratteristiche dei suoi interpreti fondamentali. Ci sarà spazio per Montolivo e Aquilani, chiamati a coniugare quantità e qualità spezzando le trame di gioco dei verdeoro per poi ispirare la manovra offensiva.

A fare reparto da sè, in avanti, ci penserà come di consueto Super Mario Balotelli, che dovrebbe godere dell’appoggio di Diamanti e Marchisio in rifinitura, con Candreva pronto ad inserirsi al momento giusto. Per il resto, gran parte delle chances di successo degli azzurri dipenderà dalla tenuta della linea difensiva, al centro di impietose polemiche in questi ultimi giorni per la poco convincente prova offerta contro i non irresistibili attaccanti giapponesi allenati da Alberto Zaccheroni. Il fischio d’inizio della partita è fissato per le ore 21,00 e la diretta tv sarà garantita anche stavolta da Rai Uno e da Sky Sport 1.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *