La Guerra dei Mondi: Nella nuova tribuna di RaiTre Pinuccio fa flop

By on giugno 15, 2013
la guerra dei mondi rai3 david parenzo

text-align: justify”>la guerra dei mondi rai3 david parenzo

LA GUERRA DEI MONDI, RECENSIONE PRIMA PUNTATA – E’ andato in onda ieri sera, in prima serata su RaiTre, il primo dei quattro appuntamenti previsti de La Guerra dei Mondi, nuovo talk show condotto da David Parenzo. Come vi avevamo già accennato, questo programma cercava di porre agli antipodi due fazioni generazionali in modo da scaturirne una sorta di schermaglia verbale fatta di esempi, soluzioni e racconti di varia natura. Quello che abbiamo visto in onda, però, non è stato proprio questo: ma si sa, è il bello della diretta!

Il talk di Parenzo ha semplicemente cercato di raccontare il tema del lavoro, come ormai già lo fanno tantissimi altri programmi tv, ma senza far approfondimenti o focus decenti sui vari argomenti trattati: l’importante era cercare di scaldare la folla, anche grazie ad alcune provocazioni rilanciate dallo stesso conduttore. Tanto per citarne una, Parenzo si è lanciato in una particolare iniziativa chiedendo all’ospite Ernesto Preatoni di citare in diretta la propria mail dove i giovani telespettaori disoccupati avrebbero potuto inviare il loro curriculum. Poi si è passati a parlare di pensioni e, molto elegantemente, il condutto ha “estorto” agli ospiti Over 60 (Giancarlo Mughini e Paolo Cirino Pomicino) la cifra che intascano mensilmente. Pomicino ha dichiarato 5.000 euro netti al mese di vitalizio più altri 1.800 euro di pensione. Il livoroso Mughini invece ha accennato ad 80.000 euro lordi all’anno su cui paga il 48% di tasse. Apriti cielo!

la-guerra-dei-mondi-rai3-cacciari

Da segnalare anche l’apporto dato alla trasmissione dei due volti in collegamento. Il primo è stato senz’altro Massimo Cacciati che avrebbe dovuto fare da arbitro super partes irrompendo in studio e facendo un po’ il punto della situazione a mò di saggio pensante. Di lui però abbiamo potuto assistere ad un solo intervento – per altro azzeccatissimo – visto che di punto in bianco ha deciso di abbandonare la trasmissione per via delle affermazioni poco garbate che arrivavano dalla giunta degli Over 60, a nome dell’immobiliare Preatoni.

Altro volto in collegamento è stato Alessio Giannone, meglio conosciuto dagli amanti del web come Pinuccio, il faccendiere di Youtube. A dimostrazione del fatto che le cose fatte sul web funzionano solo sul web, la partecipazione di Pinuccio sono state assolutamente scialba. In due interventi, il clou delle risate in studio è avvenuto quanto ha fatto finta di scambiare Carla Cantone per Orietta Berti… E la Cantone pare non averla presa molto bene. No comment sulla scenografia combinata per Pinuccio: una scrivania con quadretti ritraenti personaggi del mondo dello spettacolo. Liberamente “ispirata” a Carcarlo Pravettoni?

L’offerta del programma è stata condita da RVM sull’attualità e il mondo estero (Floris vi guarda da lontani, caro Parenzo) ma soprattutto abbiamo visto ospiti provienti dal mondo dei talent show: Claudia del Grande Fratello, che con i soldi guadagnati ha studiato ed è diventata attrice, a Francesco Menegazzo, vincitore di The Apprentice. Ultima nota di demerito è stata la chsiura del programma: finita toltamente nella caciara. Peccato.

In conclusione, La Guerra dei Mondi è un’esperimento televisivo da affinare, non da buttare. Per dirlo come fossimo a scuola “si applica ma potrebbe studiare di più”.

About Gigi

Gigi, classe 1989, pugliese doc. Figlio della generazione 2.0 e appassionato di Social Media, coltiva moltissimi hobby: il video editing, la recitazione, bloggare online, cimentarsi nella fotografia e nel web-design.

4 Comments

  1. rossella

    giugno 15, 2013 at 16:12

    Concordo! Peraltro ieri sera mi ha deluso anche la serata di Rai Uno. Con Milly Carlucci sarebbe stata tutta un’altra musica.

  2. provocatore

    giugno 16, 2013 at 02:59

    Gigi??? Cavolo,se lo dice GigiGx allora sarà tutto vero,ma per favore. torna a recensire i giochini dell’Iphone su youtube,che fai più bella figura.

    • Gigi

      giugno 16, 2013 at 12:16

      Da uno che si chiama “provocatore” di certo non mi aspetto delle lodi. In ogni caso, fossi stato un po’ più attento, sapresti che non recensisco app per iPhone ma per Android. E, fossi stato un altro po’ più attento, sapresti che videoreview di applicazioni gioco non vengono caricate sul mio canale YouTube da non so quanti mesi.

      Un saluto, caro provocatore. E si ricordi: tutti abbiamo un parere in merito a qualcosa. Lei pensa male di me, io espongo i miei umili pensieri sui programmi tv.

  3. rossella

    giugno 16, 2013 at 10:24

    Secondo me e’ stato fin troppo generoso. Non capisco il commento del signor provocatore. Un programma impostato in maniera accademica. Sembra l’aula magna di un liceo. Se Maria de Filippi decidesse di lavorare a quest’idea i risultati sarebbero diversi. Innestato sulla formula attuale di Amici sarebbe perfetto. Ma non credo che quest’idea la sfiori minimamente perche’ l’unico modo per renderla vincente sarebbe un link con Costanzo. Come sappiamo non hanno mai lavorato in coppia: figuriamoci se lo convoca in giuria. A quel punto anche a Rai tre capirebbero perche’ la De Filippi si’ e loro no! E quindi il monito “potrebbe studiare di piu'” avrebbe una speranza. Sono argomenti poco teorici. Ho citato Costanzo perche’ e’ anche un personaggio televisivo e quindi la sua partecipazione avrebbe senso: il bello di essere popolari e’ anche questo, arrivi prima alla gente. Quando il filo rosso e’ un’emozione tutto cambia. Amici allude all’ amicizia e la giuria potrebbe essere un riflesso del Pavaratti and friends. Gli amici di Costanzo ad Amici!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *