Maurizio Crozza su La7 con Vacanze nel Paese delle meraviglie. A seguire il film su Cucchi, 148 Stefano – Morti dell’inerzia

By on giugno 7, 2013
maurizio-crozza

text-align: center”>Maurizio Crozza su La7 con Vacanze nel Paese delle meraviglie

Maurizio Crozza torna su La7 venerdì 7 giugno, alle 21:10 con il secondo speciale dal titolo Vacanze nel Paese delle Meraviglie, che raccoglie tutti i migliori momenti della stagione appena conclusa di Crozza nel Paese delle Meraviglie. Lo show satirico del venerdì sera di La7 ha fatto registrare ottimi risultati auditel: campione d’ascolti e acclamato dalla critica, Maurizio Crozza ha ironizzato su politica, attualità e costume nel suo spettacolo in onda da settembre a maggio, con l’esperimento riuscitissimo di una prima serata ridotta a poco più di un’ora di trasmissione.

Maurizio Crozza ha vestito i panni di tanti personaggi del mondo politico, della società civile e dello spettacolo: dall’amministratore delegato Fiat Sergio Marchionne in perenne contrasto con la Fiom al banchiere Mediolanum Ennio Doris, dall’Antonio Banderas protagonista degli spot Barilla al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, passando per Flavio Briatore, parodia riproposta di recente a Ballarò (il video) che gli è fruttata anche i complimenti su Twitter dell’imprenditore. E questi sono solo alcuni dei personaggi del vasto repertorio di Maurizio Crozza che saranno in onda in questo secondo appuntamento di Vacanze nel paese delle meraviglie. Tutti i video dei personaggi, con contenuti esclusivi e le repliche integrali delle puntate, sono disponibili su www.crozza.la7.it. In seconda serata, invece, La7 propone il film-documentario 148 Stefano – Morti dell’inerzia, che ricostruisce quanto avvenuto nei giorni dell’arresto di Stefano Cucchi, il geometra romano morto nel 2009 in seguito ad un fermo di polizia.

ilaria-cucchi

Dopo lo show di Maurizio Crozza, dalle 22.20 su La7 il direttore Enrico Mentana intervista Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, a due giorni di distanza dalla sentenza di primo grado della III Corte d’Assise di Roma che ha assolto agenti di polizia e infermieri e condannato soltanto i medici (con pena sospesa) per omicidio colposo per la morte del fratello. La famiglia Cucchi, amareggiata per l’esito del processo, non smette di gridare la sua richiesta accorata di verità e giustizia per Stefano, morto in seguito alle percosse subìte (dimostrate dalle immagini inquietanti del suo cadavere) e dalla successiva denutrizione durante il ricovero all’Ospedale Sandro Pertini, dopo essere stato detenuto nel carcere di Regina Coeli. Il film-documentario 148 Stefano – Morti dell’inerzia, già trasmesso un anno fa sempre su La7 in prima visione tv, ricostruisce attraverso documenti e testimonianze i terribili giorni dell’arresto del ragazzo e del suo decesso. “Stefano è morto di ingiustizia, ma non ci arrendiamo” sono state le parole di Ilaria nella conferenza stampa dopo la sentenza di primo grado.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *