Record storico per il debutto di “Under the Dome”. La serie evento dal 14 Luglio su Raidue

By on giugno 29, 2013
under-the-dome-serie-tv

text-align: justify”>Stephen King è la gallina dalle uova d’oro della tv americana, ma che dico, della narrazione intercontinentale. Come se non bastassero i successi dei suoi romanzi da attacco di cuore, praticamente tradotti in tutto il mondo, si aggiungono i record di ascolti dei prodotti televisivi che nascono dalle sue storie. L’ultimo “The Dome” (tradotto poi in “Under the Dome” nella trasposizione televisiva) ha fatto segnare alla Cbs, il network che ha trasmesso la prima puntata, numeri inaspettati. La prima puntata di Under The Dome è stata vista da oltre 13milioni di americani. Un risultato che ha permesso alla rete di raggiungere gli ottimi ascolti del torneo di hockey “Stanley Cup”, trasmesso quella stessa sera dalla concorrente Nbc. “Under the Dome” è il debutto estivo più alto dal 2007 (li troviamo il game “Singing Bee” di appena 200mila spettatori superiore) e il secondo show estivo più visto nella Cbs dai tempi del primo Grande Fratello. E pensare che la rete ShowTime, dopo aver acquistato i diritti, aveva deciso di non proporre più la serie e di venderla alla fortunata Cbs. Un successo incredibile che, tra qualche giorno, farà parlare di se anche in Italia.

[imagebrowserid=8431]

La serie è infatti stata venduta ai Paesi esteri in tempi record e ad aggiudicarsela, qui in Italia, è stata Raidue che la trasmetterà già dal prossimo 14 Luglio alle 21.40. La serie, composta da 13 episodi, dovrebbe tenerci compagni per tutta l’estate per poi concludersi in autunno. Questo – incrociando le dita – è quello che ci auguriamo perché, come ben saprete, i nuovi telefilm sono sempre un’incognita e le reti non si perdono in convenevoli quando si tratta di spostare, o peggio, cancellare un prodotto che non funziona. C’è da dire che Raidue ha già sperimentato i successi di Supernatural e Ghost Whisperer ma è altrettanto vero che, un pubblico che sembrerebbe amare il fantasy venato di paranormale, ha severamente bocciato l’eccellente “Once Upon a Time” (C’era una volta), fatto fuori dalla stessa rete dopo qualche puntata.

Confidiamo quindi nell’accoppiata di gran successo estate-paranormale, un genere e una stagione che, storicamente, sono sempre stati insieme come i limoni con le cozze. “Under the Dome” è in effetti un prodotto che sul mistero basa l’intera linea narrativa. Immaginate gli abitanti di questa cittadina, Chester’s Mill, che improvvisamente si ritrovano tagliati dal mondo, isolati da un misterioso campo di forza nato dal nulla che non permette agli abitanti di lasciare la città. Tra scene di panico e isteria gli abitanti cercheranno di capire come uscire dalla città ed eliminare il campo di forza. Ci riusciranno? Cominciamo a scoprirlo dal 14 Luglio, su Raidue.

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *