Glee: trovato morto l’attore Cory Monteith

By on luglio 14, 2013
foto dell'attore cory monteith

text-align: center;”>foto dell'attore cory monteith

CORY MONTEITH TROVATO MORTO A VANCOUVER – L’attore, diventato famoso grazie alla sua interpretazione del quarterback Finn Hudson nella serie tv di successo Glee, si trovava presso l’albergo Fairmont Pacific Rim Hotel della città canadese. E’ stato trovato senza vita dal personale della struttura nella sua camera al ventunesimo piano, ma al momento non sono note le cause del decesso. In passato la star trentunenne aveva avuto problemi di droga e alcol.

Il capo della polizia Doug Lepard ha affermato che la morte di Cory Monteith non è stata violenta, che l’attore la sera prima del suo ritrovamento era uscito assieme ad alcuni amici e che poi era rientrato in tutta tranquillità in albergo. Al momento la polizia sta interrogando proprio coloro che lo hanno visto per ultimo, ma secondo le prime dichiarazioni ancora non ci sono molte informazioni sul caso. Anche la coroner Lisa Lapointe ha mostrato le sue perplessità.

foto-cory-monteith

Cory Monteith ha avuto un passato difficile. Dopo essere caduto più volte nel giro della droga aveva deciso di entrare volontariamente in un programma di riabilitazione nell’aprile scorso, destando lo stupore generale di molti suoi colleghi, tra cui l’attore Matthew Morrison. Un paio di anni fa, invece, lo stesso Monteith aveva parlato della sua adolescenza e dei problemi che aveva avuto: E’ un miracolo che io sia ancora vivo – aveva detto -. Ho bruciato tante possibilità, ma avevo un problema serio. Per questo sono entrato in una rehab ma poi sono ricaduto ancora nella droga. Ho rubato soldi alla mia famiglia e nonostante sapessi che prima o poi mi avrebbero preso non mi importava, tanto ero disperato. Quella era solo una richiesta d’aiuto”.

Nella sua riabilitazione l’attore di Glee ha avuto anche il sostegno della fidanzata Lea Michele, conosciuta proprio sul set della serie televisiva. I due, ormai, stavano insieme da qualche tempo e Lea ha cercato di aiutarlo in tutti i modi a dire basta agli stupefacenti e all’alcol. L’intervento dell’attrice, a questo punto, potrebbe essere arrivato troppo tardi: le prime ipotesi sulla morte del ragazzo, infatti, potrebbero essere collegate a un’overdose. Domani, comunque, verrà effettuata l’autopsia sul corpo di Cory Monteith per conoscere le reali cause della sua morte.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *