I ragazzi di “Amici” sbarcano a Livorno: scatta la protesta ed il controevento “Nemici di Maria”

By on luglio 29, 2013
Amici a Livorno, polemiche al festival "Effetto Venezia"

text-align: center”>Amici a Livorno, polemiche al festival "Effetto Venezia"

Contro Amici di Maria De Filippi arriva la prima ribellione organizzata, per iniziativa di alcune band musicali della scena livornese, autoconvocatesi per esibirsi contemporaneamente ai ragazzi del talent in alternativa al programma della festa. Pietra dello scandalo, agli occhi di una parte dei cittadini del comune toscano, l’invito rivolto dall’amministrazione locale alle giovanissime “star” dello show di Mediaset per il festival cittadino “Effetto Venezia”, in svolgimento dal 26 Luglio al 4 Agosto con tanti spettacoli in succesione nel suggestivo scenario del quartiere recante il nome della città lagunare. Moreno Donadoni, Greta, Verdiana e Nicolò Noto sono stati chiamati ad esibirsi nella serata più attesa della manifestazione estiva, con un vespaio di polemiche che si è subito acceso per la contraddizione, sottolineata da una parte non irrilevante dell’opinione pubblica di Livorno, tra l’austerità rivendicata dagli organizzatori e la succesiva scelta di impegnare somme significative del budget per pagare il cachet agli ospiti d’eccezione della rassegna artistica del 2013.

effetto-venezia-livorno-2013

Ad attendere i ragazzi di Amici c’erano ovviamente centinaia di teenagers entusiasti e disposti ad accalcarsi sin da inizio giornata a ridosso delle transenne per ottenere l’ambito posto in prima fila vicino al palcoscenico, ma la novità della contromanifestazione intitolata “Nemici di Maria” ha fatto discutere dentro e fuori dalle mura del comune ospitante: le istanze della singolare (e del tutto pacifica, oltre che creativa) protesta sembrano destinate ad essere fatte proprie da una fetta non proprio minoritaria del popolo del web, da anni profondamente diviso nel giudizio sul fenomeno dei talent show commerciali e sulla figura dominante di Maria De Filippi.

Amici ed X Factor continuano a fare il pieno di ascolti grazie alla fidelizzazione delle fasce di pubblico di età più giovane, fortemente attratto dall’idea di poter un giorno sfondare nel mondo dello spettacolo coltivando a fondo la passione per la musica e la danza, magari senza la mediazione della gavetta e delle scuole di specializzazione. Al di là del ruolo di Maria De Filippi nell’orientamento delle “masse” di adolescenti e ragazzi davanti agli schermi, nel mirino dei principali detrattori dei format al momento imperanti in Italia ed in altri Paesi rimane soprattutto il modello di “consumo” veicolato dalle tv, che negli ultimi tempi sembra aver condizionato fortemente gli equilibri del mercato musicale ma non solo. I “Nemici di Maria” (nati sotto l’egida dei musicisti Massimiliano Morandi, Matteo e Diego Caldari), grazie al sostegno del pubblico ostile ai talent e critico verso il mainstream dello spettacolo nazionale, hanno lanciato un primo sassolino contro quello che finora ha rappresentato una sorta di gigante intoccabile, mettendo in campo una jam session autogestita “dal basso” sul lungomare livornese, con pochi mezzi e tanto entusiasmo: a giudicare dai risultati, la provocazione ha colpito nel segno.

Fonte: ilfattoquotidiano.it

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *