Il Mattino Dopo: con Jane Alexander, da sabato 6 luglio alle 21.00 su RaiDue

By on luglio 4, 2013
jane alexander il mattino dopo raidue

text-align: justify”>jane alexander il mattino dopo raidue

IL MATTINO DOPO, CON JANE ALEXADER DAL 6 LUGLIO SU RAI2 – Andrà in onda dal prossimo sabato 6 luglio (alle 21:00 su RaiDue) Il Mattino Dopo, il primo scripted reality show della storia della televisione italiana. A condurre la trama di questo reality show “su copione” sarà la spigliatissima Jane Alexander che ultimamente abbiamo visto sempre sulla seconda rete Rai nelle vesti di ospite del varietà #Aggratis.

Di cosa parla questo Il Mattino Dopo? Cinque persone, cinque storie, un faro: in questo luogo i protagonisti incontreranno qualcuno a cui hanno fatto del male e cercheranno, dunque, di rimediare ad un errore del passato. Hanno solo un giorno ed un notte per farsi ascoltare e per farsi perdonare. Ma non sarà affatto facile convincere le cinque persone a concedergli un’altra possibilità. Ma esiste un’unica e inderogabile regola, che li costringe a confrontarsi: una volta arrivati al faro nessuno può andarsene fino all’alba del giorno dopo.

il-mattino-dopo-rai2-protagonisti-3

Solo al sorgere del sole, e quindi solo il mattino dopo, scopriremo chi ha dei nostri cinque protagonista ha fallito e abbandona il faro da solo, come era arrivato, e chi si ne andrà riconciliato con il proprio passato.

Il Mattino Dopo è un programma di Alessia Eleuteri e Danila Lostumbo. Da un’idea di Ernesto Marra. La regia è di Pilar Puccini. Dal prossimo sabato 6 luglio alle 21.00 (in prima serata) su RaiDue.

About Gigi

Gigi, classe 1989, pugliese doc. Figlio della generazione 2.0 e appassionato di Social Media, coltiva moltissimi hobby: il video editing, la recitazione, bloggare online, cimentarsi nella fotografia e nel web-design.

One Comment

  1. rossella

    luglio 5, 2013 at 21:17

    Secondo me la tv propone un modello di perdono troppo semplicistico. Magari non sara’ il caso di questo format. Per me e’ inconcepibile e anche 5 storie di seguito sono troppe! Ho capito perche’ e’ umanamente impossibile perdonare. Anche C’e’ posta per te e’ fuorviante quando pubblicamente espone il destinatario della lettera davanti a quello che potrebbe apparire un suo limite. La conduttrice e’ sempre solidale ma c’e’ il fattore pubblico che stona quando alla sofferenza di un PP si sovrappone un coro di:apriii! Perche’ il perdono e’ sentito come una prova di virtu’ di chi lo concede!
    Questa superficialita’ e’ davvero sconcertante.
    Ora il titolo “Il mattino dopo!” rende tutto chiaro perche’ allude all’incoscienza! Si puo’ perdonare un incosciente?
    La messa in scena di tutto questo e’ oltremodo imbarazzante da casa. A meno che uno dice: cambio vita, mi voglio dedicare alla meditazione. Allora ben venga il perdono: almeno e’ servito a far riflettere! Invece non accade mai questo. Perche’ allora l’esigenza di chiederlo? Non ho visto nessun uomo che ha tradito sua moglie decidere di rendere pubblico il suo voto di castita’ vita natural durante. Rendere pubbliche le scuse e il fatto: questo sempre! Poi hanno voltato pagina perche’ ,certo, evidentemente gli premeva di render pubblico altro.
    Questo accade anche con i manifesti di perdono in strada. Una cosa di pessimo gusto e di assoluta mancanza di senso della realta’! Tutta la citta’ deve sapere che qualcuno ti ha tradito! Al peggio non c’e’ mai fine!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *