Movimento 5 Stelle all’attacco: “Mediaset se abusivo va oscurato”

By on luglio 12, 2013
Mediaset attaccato da Movimento 5 Stelle

text-align: center”>Mediaset attaccato da Movimento 5 Stelle

MEDIASET SE ABUSIVO VA OSCURATO, questo l’ultimo attacco da parte del Movimento 5 Stelle esternato dal senatore Michele Giarrusso che ha comunciato che il Movimento si rivolgerà alla Guardia di Finanza per accertare se esistano o meno le concessioni a trasmettere nei riguardi della tv privata. Nel caso ciò non sussistesse, secondo il senatore, Mediaset andrebbe sanzionato e eventualmente anche oscurato. Una questione, quella delle concessioni delle frequenze televisive che ha riacceso il clima incandescente di sempre. Se da una parte i grillini contestano simile situazione dall’altra parte il Pdl risponde che gli stessi non sono affatto informati sulle leggi in questione.

MEDIASET dal canto suo, ha subito emanato un comunicato nel quale si evince che la Società ha pieno diritto di trasmettere. La rete ha infatto chiarito che l’istituto della “concessione” tv non esiste più dal luglio 2012 con il passaggio al digitale. Dunque le trasmissioni digitali dispongono di una “autorizzazione generale”  e di “diritti d’uso” sulle radiofrequenze, secondo la normativa europea che ha vietato il rilascio di titoli individuali nel settore delle telecomunicazioni. Mediaset dunque, in simile contesto, non solo possiede   l'”autorizzazione generale” del 2008 quale operatore di rete ma anche i “diritti d’uso” sulle radiofrequenze rilasciati nel giugno 2012.

caso-mediaset-e-m5s

Una vera e proprio bagarre, quella scatenata dalle dichiarazioni del senatore a 5 stelle Giarrusso, che ha scatenato immediatamente le dure reazioni del Pdl di Silvio Berlusconi. Mentre la politica infatti è in subbuglio per l’attesa della sentenza ai danni del Cavaliere, questa ultima esternazione ha letteralmente indispettito i vertici del partito che hanno subito replicato duramente alle accuse del Movimento. Mediaset dunque ha tutto il diritto di trasmettere in base a questa nuova disposizione che, a quanto pare, non si basa più sulle concessioni televisive. Dal canto suo, il Movimento 5 Stelle ha comunque intenzione di andare a fondo sulla questione e accertare tramite la Guardia di Finanza, se effettivamente sia tutto regolare e in regime di legalità.

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *