Music Summer Festival: ecco il vincitore

By on luglio 1, 2013
music summer festival- marcuzzi e annichiarico

text-align: justify”>È il programma più atteso di tutta l’estate, con quel suo retrogusto di nostalgia che ricorda i bei tempi andati del Festivalbar (vi risparmierò il “si stava meglio quando si stava peggio”). Il Music Summer Festival Tezenis Live – che entrerà alla storia come uno degli show dai titoli più lunghi da quando esiste la tv – si è concluso. Ora giusto il tempo di fare qualche taglio e un bel montaggio e si parte: dal 4 Luglio, ogni giovedì, in prima serata su Canale5.

Alessia Marcuzzi e Simone Annichiarico hanno visto alternarsi sul palco di Piazza del Popolo decine e decine di big: da Emma a Moreno, da Antonacci a Britti, da De Gregori a Fedez, insomma, una kermesse musicale per tutti i gusti che ha visto però accendere la competizione più agguerrita nella gara del circuito giovani. Nove ragazzi tra le più promettenti promesse della musica italiana (promesse che speriamo vengano mantenute) si sono dati battaglia. Si tratta di voci pescate da talent come Amici e Io Canto e dalla fucina di Sanremo Giovani: Renzo Rubino, Paolo Simoni, Andrea Nardinocchi, Coez, Bianca Atzei, Alessandro Casillo, Greta, Clementino e Antonio Maggio. Uno di loro è il vincitore del Music Summer Festival e le polemiche non sono certo mancate. Volete sapere di chi si tratta? Seguitemi.

alcuni-big-sul-palco

Vi dico subito che i primi ad essere fatti fuori sono stati Paolo Simoni e il bravissimo Renzo Rubino, quello che a Sanremo cantava “Il Postino, amami uomo” per intenderci, e che stavolta presentava un freschissimo pezzo dal testo brillante: Pop. Ad accedere quindi alla finalissima sono stati Clementino (vincitore della tappa del 27), Greta (ha vinto il 28) e Antonio Maggio (trionfatore del 29). Andrea Nardinocchi, Bianca Atzei e Coez sono invece stati premiati dalla giuria. E il piccolo Alessandro Casillo? Per dirlo alla Briatore: sei fuori!

Manco a dirlo le fan dell’ex concorrente di Io Canto si sono scatenate su Facebook accendendo una polemica al vetriolo. Non sono mancati gli insulti, le maledizioni alla produzione e “i ricorsi” appellandosi al numero di “Mi Piace”. Ma poco importa perché di vincitore, in ogni modo, ce n’è uno e a trionfare è stato il rapper Clementino. Giovane ma neanche troppo. Emergente ma anche no. È considerato il miglior freestyler in Italia, tanto da aver vinto tutte le sfide a cui ha partecipato e il suo disco è entrato dritto ai piani alti della top ten appena qualche settimana fa. Insomma, per il rap è proprio un periodo d’oro (Moreno docet). Altro che “faccio brutto”…

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

One Comment

  1. rossella

    luglio 1, 2013 at 18:26

    Secondo me, uno dei titoli piu’ lunghi della storia della televisione rimane “Sottovoce: per dire con piu’ forza cio’ che gli altri ci impongono gridando”, di Gigi Marzullo.
    Pero’ magari non inquadrava segnatamente il panorama musicale. Ma infondo anche queste rassegne hanno una chiave di lettura molto piu’ variegata. Storicamente l’intrattenimento ha avuto finalita’ diverse. Dal mio punto di vista due milioni e mezzo di telespettatori sarebbero un gran traguardo. Il Festivalbar racconta un pezzo della storia d’Italia, un’altra Italia. Infatti la rete non lo ripropone. Adesso gli stili di vita sono cambiati e anche una messa in onda che non tocca il fine settimana mi sembra rischiosa. Il concetto di sabato sera e’ obsoleto. Magari sara’ un successone: c’e’ sempre quell’eccezione che conferma la regola. La conduzione e’ indovinata: molto bravi!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *