Rai, le polemiche su “L’Ultima Parola” spingono Paragone verso La 7

By on luglio 6, 2013
Scintille tra la Rai e Gianluigi Paragone

text-align: center”>Scintille tra la Rai e Gianluigi Paragone

Polemiche senza fine in casa Rai, dove continua il valzer di conduttori in vista della nuova stagione televisiva. Il prossimo ad andarsene, secondo le indiscrezioni trapelate su diversi quotidiani e siti web nazionali, potrebbe essere Gianluigi Paragone, in rotta di collisione con l’azienda di Viale Mazzini dopo le incomprensioni sul futuro del suo programma “L’Ultima Parola”. Per l’ex direttore del quotidiano nordista La Padania, parte integrante del servizio pubblico da ormai quattro anni, lo sgarbo subito in questi giorni in merito alla sorte del talk show serale della seconda rete (inizialmente Angelo Teodoli aveva pensato ad una cancellazione, salvo successive rassicurazioni sui “piccoli aggiustamenti” richiesti formalmente al riconfermato conduttore) imporrà una seria riflessione, con conseguenze tutt’altro che scontate sulla permanenza nella tv statale. Assai sgradevoli, agli occhi di Paragone, erano state nelle ultime settimane le intemerate dei “falchi del Pdl, capeggiati da Paolo Romani e Maurizio Gasparri, contro uno dei salotti più “scomodi” per i rappresentanti dei partiti, al punto di guadagnarsi la definizione di “spazio di antipolitica”.

rai-palinsesti-2013-in-allestimento

Polemiche e veleni a parte, tra la Rai, Mediaset e La 7 sono in corso trattative incrociate riguardanti alcune importanti figure dell’informazione, in cerca di una ottimale collocazione nei palinsesti del prossimo anno. L’approdo di due opinion leader come Luca Telese e Gianluigi Nuzzi a Mediaset, se da un lato ha confermato le difficoltà della transizione editoriale dell’emittente ceduta pochi mesi fa da Ti-Media al gruppo Cairo, dall’altro ha aperto la strada ad importanti mosse delle diverse tv concorrenti, incoraggiate ad offrire nuove opportunità ai non pochi giornalisti “di spessore” rimasti sul mercato. Proprio in questo periodo si è consumato uno degli strappi più “spettacolari”, con l’allontanamento del vicedirettore del Giornale Nicola Porro (adesso al timone di Virus, su Rai Due), dalla conduzione di “In Onda” praticamente deciso in diretta tramite telefonata dell’editore.

Dalla parte di Gianluigi Paragone, indipendentemente dall’esito della querelle con mamma Rai, resterà una fetta del popolo di Twitter, abilmente coinvolto durante le puntate de “L’Ultima Parola” attraverso hashtag tagliati su misura per un target giovanile e “apartitico”: le proteste seguite alla notizia del probabile siluramento dell’ex numero 2 di Rai Uno dall’incarico, nonostante le non sempre esaltanti percentuali di share raggiunte nell’attuale stagione dal talk show della seconda serata del venerdì, hanno indotto probabilmente a più miti consigli il direttore Teodoli, diplomaticamente trinceratosi dietro ad un “non capisco le polemiche” in attesa di un incontro chiarificatore con la controparte. La 7 permettendo.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *