Salvo Sottile firma con La 7: ok per un programma in prima serata

By on luglio 8, 2013
La 7 e Salvo Sottile, accordo ufficiale

text-align: center”>La 7 e Salvo Sottile, accordo ufficiale

Salvo Sottile a La 7, dopo il valzer di indiscrezioni e smentite arriva la firma. L’accordo tra l’ex conduttore di Quarto Grado e l’emittente appena acquistata dal gruppo editoriale di Urbano Cairo era nell’aria da diversi giorni, ma per l’ufficialità della notizia si è arrivati ai tempi supplementari, forse anche per dare modo ai diretti interessati di trovare la formula giusta da incastrare all’interno dei palinsesti del prossimo autunno. Già da Settembre, stando a quanto riportato dalle fonti più attendibili, dovrebbe prendere il via un talk show nuovo di zecca condotto dal giornalista siciliano transitato da Mediaset al (mai pienamente decollato) “terzo polo” televisivo.

La 7 punterà su Salvo Sottile per incrementare gli spazi d’informazione ed attualità in prima serata, nell’ambito di un generale riassetto dell’offerta d’informazione imposto da alcune partenze “eccellenti” e da altrettanto clamorosi allontanamenti di pedine “storiche” della rete da parte dell’entrante proprietà. Senza Luca Telese e Nicola Porro alcuni tasselli andranno risistemati, magari con qualche colpo dell’ultima ora suggerito dalle turbolenze scoppiate in casa Rai nelle ultime ore (vedi il caso di Gianluigi Paragone, in procinto di lasciare l’azienda d’appartenenza a causa della lunga serie di incomprensioni coi vertici di Viale Mazzini).

la-7-logo-terzo-polo

Quanto al connubio tra Sottile e La 7, le premesse per una proficua collaborazione sembrano esserci tutte, come lasciano intendere i rispettivi comunicati seguenti alla sottoscrizione ufficiale dell’intesa: “Sono molto felice di entrare in una squadra di numeri uno dell’informazione. Alla base c’è l’ambizioso progetto di Cairo che mi permetterà di intraprendere una nuova sfida in prima serata” ha scritto a caldo il neo-acquisto della tv fino a qualche mese fa controllata dall’editore TiMedia, mentre sulla stessa lunghezza d’onda il “datore di lavoro” salutava l’ingresso nelle fila dell’azienda di una delle più promettenti figure espresse dal panorama giornalistico (televisivo) nazionale in questi ultimi anni menzionando non senza una punta di orgoglio il piano di “rafforzamento della programmazione per la prossima stagione.

Lontani anni luce, in virtù del contratto da poco firmato, appaiono ormai le schermaglie misurate ma significative tra Mediaset ed uno dei pilastri di Rete Quattro e Videonews, in rotta di collisione per le insanabili divergenze sulla strutturazione dei palinsesti dell’anno a venire. Alla profonda delusione scaturita dalle inattese scelte editoriali del gruppo di Cologno Monzese, in poco tempo è subentrato il ritrovato entusiasmo, esternato a chiare lettere su Facebook nel giorno decisivo del trasferimento a La 7: “Chiusa una porta, si è aperto un portone”.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *