Alessandro Greco: “La tv mi ha dimenticato”

By on agosto 22, 2013
Alessandro Greco conduttore

text-align: center”>

ALESSANDRO GRECO: “SONO STATO DIMENTICATO DALLA TV” – In passato, Alessandro Greco è stato un presentatore molto amato, avendo condotto dal 1997 al 2001 il programma musicale “Furore” ma da qualche anno è sparito dalle scene. Allontanamento spontaneo? Pare proprio di no! Il presentatore e conduttore radiofonico di Rtl 102.5 ha rivelato a Chi che la televisione lo ha dimenticato. “Non è stata una mia scelta lasciare la tv. Molti me lo chiedono, ma non è così”. Greco ha lavorato molto nella tv pubblica e il bersaglio dei proprio attacchi è proprio questa. Dice che la tv dovrebbe prendere esempio dalla radio che è un settore della comunicazione puro e meritocratico. Alessandro Greco è sposato dal 1997 con Beatrice Bocci, conosciuta nella giuria di Miss Italia 1997 e l’ha subito notata per la sua bellezza sia esteriore che interiore. Oggi i due sono genitori del 14enne Lorenzo e di Alessandra, 20. La carriera del conduttore è cominciata a feste in piazza e emittenti private.

alessandro-greco-foto-conduttore

Dal 1995 al 1996 è nel cast di Uno Mattina ma è con Furore che raggiunge la grande popolarità. Nel 2005 partecipa al programma La Talpa proprio insieme alla moglie. Le sue ultime apparizioni in tv risalgono all’estate 2011 quando con la Bianchetti presenta il Derby del Cuore e nel 2012 il Festival di Castrocaro. Deve il suo successo a Furore, su cui dice: “La Carrà e Sergio Japino stavano cercando un conduttore per il programma. Mi hanno fatto un provino, avevo 25 anni, ed ero sconosciuto. Ho superato il colloquio ed è entrata in scena la meritocrazia”. Poi l’incontro con la moglie, della quale si è innamorato sulle note della canzone di Pino Daniele “Che male c’è”.  Si sente molto religioso, e la sua fede è cresciuta sempre di più verso l’avvicinamento a Padre Pio. Un anno fa, era circolata l’ipotesi che “Furore” potesse tornare ma poi non se n’era fatto più nulla. Certo, è brutto pensare che un conduttore così amato non sia più preso in considerazione dalla tv e ci auguriamo che possa tornare presto a presentare un programma…

About Dario Ghezzi

Dario Ghezzi nasce il 28 Giugno 1988. Fin da bambino matura la passione per la scrittura e il mondo dell’arte. Dopo il Liceo Classico si iscrive alla facoltà di Letteratura musica e spettacolo dell’Università la Sapienza di Roma laureandosi nel 2011. Nel 2012 si iscrive alla magistrale di Cinema Televisione e Produzione Multimediale dell’università Roma 3 e nello stesso anno ha frequentato una scuola di recitazione. E’ autore di tre romanzi usciti con ilmiolibro.it

One Comment

  1. rossella

    agosto 22, 2013 at 16:38:03

    Greco e’ bravo. Pero’ si dovrebbe mettere l’anima in pace come stanno facendo tanti altri. Quindi vorrebbe lavorare in questa televisione! Non ci posso credere. Si vede lontano un miglio che ha un altro stile. Lui crede ancora nella comunicazione. Infatti Furore trascinava. In questo e’ il piu’ vicino all’ideale della Carra’: fa vivere la performance anche nelle case dei telespettatori. Ritornare “con furore” 😉 significherebbe che e’ cambiata la storia d’Italia. La Carra’ si puo’ permettere il lusso di ritornare solo perche’ e’ stata un’icona in senso trasversale. Allora quel registro non stona. Lei incarna l’archetipo della femmina: non a caso e’ anche un’icona gay!
    Ma lui non ha quella forza mediatica: oggi devi essere anche un simbolo, un modello.
    Ma la comunicazione e’ diversa. Se sospetti di essere stata tradita non puoi dire: “non ti dico per favore rimani, ma ti dico dolcemente a domani!”
    Scoppierebbe una risata mai sentita anche se il senso e’ sempre lo stesso. Pero’ oggi si tende ad un linguaggio lapidario!
    Ho notato che si trascende facilmente e poi ci lamentiamo! Se la diplomazia sparisce la vita prende una piega estrema! Penso che si dovrebbe credere in un progresso che non attenti alla civilta’ di un Paese!
    Quindi queste dichiarazioni lasciano il tempo che trovano. I tempi sono cambiati e tanto vale adeguarsi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *