Carlo Conti su Tale e Quale Show: “All’inizio, nemmeno io credevo in questo programma”

By on agosto 19, 2013
tale e quale show 3 carlo conti

text-align: justify”>tale e quale show 3 carlo conti

TALE E QUALE SHOW 3, INTERVISTA AL CONDUTTORE CARLO CONTI – In dirittura d’arrivo il prossimo 13 settembre in prima serata su RaiUno la terza stagione di Tale e Quale Show, il vero programma d’intrattenimento rivelazione della scorsa stagione televisiva in casa Rai. A condurlo sempre Carlo Conti che questa mattina ha rilasciato delle interessanti dichiarazioni al portale web de Il Giornale. In questa intervista parla della prossima avventura televisiva ma buttando l’occhio a passato e futuro.

Su Tale e Quale Show terza edizione, ha fatto sapere che:

Con Tale e Quale abbiamo imbroccato l’alchimia giusta: cosa che di certo non si crea a tavolino, ma si può tentare di riprodurre. E pensare che agli inizi neanch’io ci credevo un granchè… Il cast di quest’anno sarà colmo di volti noti e meno noti, cantanti, attori, presentatori ma mai imitatori. E ne abbiam presi due in più: Fabrizio Frizzi, Amadeus, Riccardo Fogli, Kaspar Capparoni, Silvia Salemi, Fiordaliso, Roberta Lanfranchi, Chiara Noschese, Attilio Fontana e Clizia Fornasier… E poi c’è l’effetto sorpresa: chi mai penserebbe che Frizzi o Fiordaliso posseggano delle capacità mimetiche? E invece?…

carlo-conti-airc

Messa da parte la parentesi Tale e Quale, Carlo Conti spende due parole in difesa del suo quiz show preserale L’Eredità:

L’Eredità ha un meccanismo che consente continui aggiustamenti. Il duello durava venti minuti, ora solo sette. Per questo il nostro quiz, che ha avuto contro sette diversi preserali, ha sempre resistito. Tanto è vero che Bonolis, da quel grande che è, ha preferito trasformare il suo Avanti un altro da quiz show puro ad uno show di personaggi curiosi…

Ancora una volta, piccola citazione a C Factor: talent show comico di RaiUno che vedrà Conti nelle vesti di giurato ed autore:

Chiacchierando con Gabriele Cirilli ci siamo chiesti: “fanno dei talent su tutto, perché non ne han mai fatti sui comici?!”. E così ne ho parlato con il direttore di RaiUno Giancarlo Leone; l’idea è piaciuta e nel prossimo inverno 2014 ne faremo tre/quattro puntate. Gabriele sarà conduttore ed io sarò in giuria e fra gli autori…

Ancora tanto lavoro per Carlo Conti. Sarà mica l’unico italiano a non aver sentito la Crisi?

About Gigi

Gigi, classe 1989, pugliese doc. Figlio della generazione 2.0 e appassionato di Social Media, coltiva moltissimi hobby: il video editing, la recitazione, bloggare online, cimentarsi nella fotografia e nel web-design.

2 Comments

  1. rossella

    agosto 19, 2013 at 14:08

    Carlo Conti e’ molto professionale: ha la percezione di entrare in casa della gente!
    Secondo me ha rischiato solo d’impantanarsi nel gossip. Pero’ ne e’ uscito indenne perche’ il pubblico riconosce la sua umilta: non e’ mai sarcastico o fuori luogo!
    Tale e quale rappresenta il suo riscatto artistico. Dal mio punto di vista e’ venuto fuori come “solista”! Forse il pubblico prima lo associava a Panariello e a Pieraccioni. Personalmente non preferisco nessuno dei due. I migliori anni invece non mi e’ piaciuto: era un capitolo chiuso! Pero’ il ritorno di Masini e’ stato interessante: ha raccolto molti consensi e questo mi ha meravigliato. E’ molto bravo ma il suo repertorio non mi ha mai entusiasmato, neanche dopo L’uomo volante.
    Pero’ a distanza di tanti anni un brano come “Bella stronza” diventa centrale nella lettura della storia contemporanea. Per questa ragione sono sempre favorevole alla liberta’ di espressione.
    Comunque i cantanti degli anni novanta adesso sono sul pezzo e ritornano da protagonisti: non e’ un caso!
    Se volessi sovrappore a questa storia la storia della Chiesa mi potrei spiegare il “non fatevi rubare la speranza” di Papa Francesco. Sembra quasi che Benedetto XVI – se e’ vero che e’ stato il Pontefice teologo e della cattedra, come molti affermano- abbia avuto a cuore la lezione sulla gioia e adesso e’ la volta della speranza che non ha nulla di teorico. Ecco spiegato il Concilio!

  2. helene

    agosto 21, 2013 at 22:32

    Ciao Rossella! Belle le tue parole! Un saluto e un bacio alla Luna piena (c’è questi giorni, l’hai vista?) 😉

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *