Forum, Fabrizio Bracconeri è fuori: “Ho avuto rassicurazioni che ci saremmo stati; in questi casi ti vogliono fuori dalle p***e”

By on agosto 28, 2013
Fabrizio-Bracconeri-forum

text-align: center”>fabrizio bracconeri fuori da forum

FORUM, FABRIZIO BRACCONERI FUORI DAI GIOCHI – Fuori Rita, fuori tutti. Devono aver pensato questo in quel di Mediaset durante la prima riunione degli addetti ai lavori per impacchettare il nuovo Forum, orfano della storica Rita Dalla Chiesa approdata verso nuovi lidi in quel di La7. Con la Palombelli comincia dunque una nuova era per il popolare tribunale (più popolare che tribunale ndr) di Canale 5, ed il primo a farne le spese è stato Fabrizio Bracconeri. Se in un primo momento si pensava che la squadra, nonostante l’abbandono improvviso di Rita, rimanesse la stessa di sempre, in seguito alla prima riunione si è invece raggiunta la certezza che, per la prossima stagione televisiva di Forum, non solo si avrebbe voglia far cadere alcune teste che reggevano soltanto grazie a Rita che li tratteneva stretti per la corda, ma molto probabilmente il grande cambiamento riguarderà la linea editoriale della nuova edizione, supportata dal cambio di conduttrice, scenografia ed ora anche dall’uscita di scena di Fabrizio Bracconeri. Quest’ultimo, raggiunto dai microfoni di DavideMaggio.it, ha fatto chiarezza su quanto si accaduto durante quella seduta; ecco le sue parole.

barbara-palombelli-conduce-forum-2013-2014

Nella Gallery le immagini dello storico trio di Forum e della nuova conduttrice Barbara Palombelli

FABRIZIO BRACCONERI FUORI DA FORUM DOPO LA PRIMA RIUNIONE – Stando a quanto riferisce Bracconeri all’intervistatore, pare proprio che le rassicurazioni ottenute alla vigilia, non solo gli si sono rivoltate contro con l’inaspettata notizia dell’uscita di scena, ma gli avrebbero fatto anche perdere un’altra opportunità importante al quale a rinunciato perché rassicurato di essere ancora “tra le braccia” di Forum:

Avevo avuto rassicurazioni che ci saremmo stati, e quando, poi, ho saputo del passaggio di Rita a La7 ho chiesto ulteriori conferme e mi avevano detto che valeva ciò che ci era stato detto in precedenza. Avevo avuto anche un’altra proposta per Ballando con le Stelle, che dopo queste rassicurazioni ho rifiutato.

Dunque cosa ha fatto scattare l’uscita di scena che, a quanto pare, non era prevista alla vigilia? Sempre sulle pagine di DavideMaggio.it, Bracconeri racconta che la notizia gli è stata comunicata nel mentre della prima riunione stessa, con tanto di giustificazione (secondo lui) poco credibile, facendo emergere più chiaramente come, già da tempo, qualcuno avesse voglia di lasciarlo fuori dai giochi:

Mi hanno detto: “Sai, tu avevi un rapporto talmente particolare con Rita che non si può riproporre con la Palombelli”. Una scusa che mi fa ridere e che mette Rita nella condizione di sentirsi in colpa. E’ un comportamento scorretto da parte di un’azienda nella quale ho lavorato 25 anni. Dopo giornate di lavoro pesantissime e dopo aver addirittura proposto di lavorare gratis su Rete 4 per portare a casa il programma, […] ormai il nostro arrovellarci per realizzare il programma era scontato. D’altronde, se ti proponi per lavorare gratis e ti dicono ‘no’ anche in questi casi, vuol dire che ti vogliono fuori dalle p***e.

QUALE DESTINO PER MARCO SENISE? – Che trio Dalla Chiesa-Bracconeri-Senise fosse consolidato e viaggiasse ormai praticamente all’unisono è un’evidenza scontata, ma il motivo che ha spinto gli addetti ai lavori prima a rassicurarlo e poi a liquidarlo resta un mistero. In fondo, già dal momento in cui Rita ha comunicato la sua volontà di passare a La7 un po tutti si sono chiesti che fine avessero fatti i due valletti, nell’immaginario da sempre strettamente legati a lei. Ma se la presenza di Bracconeri era così tanto legata alla figura della Dalla Chiesa, come mai lo stesso trattamento non è stato riservato anche a Marco Senise, anch’esso strettamente legato con l’ormai ex conduttrice? In effetti, sempre leggendo quanto dichiarato nella stessa intervista, anche per Senise pare che il posto sia ancora in bilico, in quanto la produzione starebbe mantenendo la sua figura nel “limbo” come garanzia nel caso in cui non si trovasse un degno sostituto. E’ assodato che con l’era Palombelli si stanno per aprire nuovi orizzonti per Forum, ma che impatto avranno tutti questi cambiamenti sugli affezionati spettatori? Continueranno a seguirlo, o si sposteranno sul versante Clerici-Moroni-Bigazzi?

About Vito Tricarico

Nato nel cuore del sud nel 1993, diplomato da non molto come Tecnico della Gestione Aziendale. Curioso osservatore con la voglia di costruirsi ogni cosa con le proprie mani, dedica il proprio tempo a dilettarsi nella scrittura, nel disegno e dare seconda vita ad oggetti comuni.

5 Comments

  1. Salvo

    agosto 28, 2013 at 14:30

    Molto meglio la Clerici con La prova del cuoco e gli ascolti lo hanno dimostrato anche nella passata stagione. Forum è diventato inutile e se prima veniva sempre battuto dalla concorrenza, adesso sprofonderà ancora di più!

  2. rossella

    agosto 28, 2013 at 17:23

    Non e’ detto! Dipende dalla piega che daranno al talk, magari ci sara’ piu’ spazio per l’approfondimento e per la storia. Anche la diretta e’ fondamentale: i quotidiani e le agenzie stimolano i dibattiti. Penso all’elezione di Papa Francesco che avrebbe aperto uno spaccato sulla realta’ dell’America latina; subito ritorno col pensiero alla Teologia della liberazione di Gustavo Gutierrez, al Celam a Medellin, alle Ceb e ancora al Celam a Puebla e alla posizione di Giovanni Paolo II. Avere in studio un vaticanista, uno storico e magari anche un biografo ufficiale ti permette di incuriosire la gente che ama il racconto della vita di una persona, capire da dove nasce il suo carisma e conoscere la storia del suo Paese. Fino a quando tutto rimane bidimensionale non c’e’ partita. Secondo me la gente non e’ morbosa. Si tratta di curiosita’. Un conto e’ leggere un nome su un libro di storia – tipo Leonardo Boff- altro conto e’ ascoltare i testimoni. Il successo di Augias nasce anche da questo; lo stesso vale per quello di Guardi’: in modi diversi stimolano il dibattito! Ho letto che ci sarebbero state delle novita’! Mi aspettavo un cambio di squadra.

  3. Gabriella

    settembre 10, 2013 at 20:07

    Brutto tiro per i due storici ‘valletti’ di forum,brutta figura per Mediaset che tratta a pesci in faccia due affezionati lavoratori dopo anni di collaborazione.Purtroppo si sa che a dettar legge e’ il profitto,ci ricordiamo un certo ministro che piangeva mentre ci chiedeva sacrifici…..
    Vergogna,Mediaset,I lavoratori hanno una dignita’!!

  4. rita

    settembre 12, 2013 at 15:41

    Non sarebbe dovuto cambiare niente… Loro 3 ERANO Forum. E non erano mai ‘vecchi’ e noiosi. Io ero bambina e ridevo. Adesso ho due figli e fino ad inizio estate ridevo sempre guardandoli. Erano personaggi poliedrici che sapevano stare seri e composti quando ci voleva e ci facevano ridere nei momenti ‘leggeri’. Non avrebbero dovuto considerarli solo numeri. Rita, Fabri e Marco dovevano lasciare forum solo perché centenari o malati oppure perché terminava il programma stesso. Possibile che non fosse chiaro? Era talmente evidente. C’è qualcosa sotto. Vergogna!!!!

  5. Rossella

    settembre 12, 2013 at 19:06

    Rita ha ragione da un certo punto di vista. Penso ai velini che dovrebbero debuttare a Striscia; mi sembra abbastanza ipocrita togliere da una parte per aggiungere dall’altra. Io sono donna e non mi piace l’idea dell’uomo-velino, non lo vedo come un riscatto del genere femminile. Secondo la critica dietro ogni tronista di successo c’è comunque una telespettatrice velina. A questo punto è meglio puntare sulle veline e cambiare canale. Invece in questo modo il programma potrebbe sbancare l’auditel e gli analisti si fermerebbero ai velini. C’è un certo moralismo negli intellettuali: ma è il mio punto di vista! Abbiamo visto che l’elemento della comicità non rappresentava il fulcro del successo di Forum!
    A me ad esempio dei calciatori rimane l’esultanza: calciatore uguale unico uomo innamorato sulla faccia della terra!
    Le analisi dovrebbero evidenziare queste contraddizioni. Infatti oggi le relazioni vivono una stagione critica perché un salumiere non fa queste esultanze e neanche un vigile urbano.
    La vita non è fatta di eccessi.
    A me questa edizione di Forum piace ma è merito dell’ex padrona di casa che nel cambio ci avrà sicuramente guadagnato.
    Però ieri pomeriggio ho visto lo sportello e mi è sembrato un bel tema; voglio dire: se ne parla tranquillamente! Ma abbiamo accolto alla grande anche le sfumature di grigio.
    Ho notato che niente ci fa discutere, siamo sempre più open!
    Comunque vorrei leggere un saggio di Mosse sul rapporto tra sessualità e nazionalismo, si tratta di un testo del 1984.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *