Grande Fratello 13, tutte le novità: Alessia Marcuzzi confermata. Ci saranno 15 concorrenti e durerà 100 giorni

By on agosto 20, 2013
Foto di Alessia Marcuzzi Grande Fratello

text-align: justify”>Foto di Alessia Marcuzzi Grande FratelloGRANDE FRATELLO 13, ECCO TUTTE LE NOVITA’: CONFERMATA ALESSIA MARCUZZI. Nella prossima stagione televisiva, ormai alle porte, ci sarà il ritorno del padre di tutti i reality. Stiamo parlando del Grande Fratello che dopo il periodo di pausa cercherà di tornare nuovamente a conquistare l’ affetto del pubblico. Per riuscire nell’ impresa gli autori stanno pensando ad una sorta di ritorno al passato almeno per quanto riguarda durata e numero di concorrenti. In questi mesi sono diverse le notizie che sono trapelate, vediamo quindi di fare il punto della situazione. La prima notizia è che non ci saranno novità per quanto riguarda la conduzione del reality di Canale 5: dopo varie ipotesi fantasiose alla fine si è deciso di confermare Alessia Marcuzzi. Per la conduttrice sarà l’ ottava edizione consecutiva al timone del reality ed è stata proprio lei con il suo solito entusiasmo a confermare la decisione degli autori.

Grande Fratello 13, ecco le novità. La priorità degli autori della trasmissione è sicuramente quella del cast: uno dei problemi della scorsa edizione, infatti, era proprio quello di avere dei concorrenti che non sono riusciti a conquistare il pubblico. Le vicende dei ragazzi della casa non hanno appassionato e questo è stato sicuramente il problema principale della trasmissione. Per questo nella tredicesima edizione del reality si è deciso di ridurre il numero di concorrenti, come dichiarato più volte non dovrebbero essere più di 15. In più i casting continuano in tutta Italia e si selezioneranno accuratamente i prossimi inquilini della casa in modo da scegliere persone che possano interessare al pubblico.

alessia-marcuzzi-conduttrice-gf-13

Grande Fratello 13: tra le novità una durata inferiore. Sempre per cercare di riconquistare il pubblico si è deciso di ridurre il numero di giorni di durata della trasmissione. Nelle ultime edizioni, infatti, si è arrivati fino a 180 giorni, mentre nella nuova edizione si ritornerà alla famosa formula dei 100 giorni. Insomma si cercherà quindi un piccolo ritorno al passato, ma tenendo d’occhio le nuove tecnologie. Gli autori hanno dichiarato, infatti, che ci sarà una maggiore interattività in modo da coinvolgere ulteriormente il pubblico da casa. Insomma le idee non sembrano mancare per il rilancio del padre di tutti i reality, riuscirà Canale 5 a rilanciare il Grande Fratello?

About Matteo Pagano

Nato a Casarano (Lecce) nel 1990, è il più giovane tra i Redattori. Frequenta nel Salento la Facoltà di Scienze della Comunicazione, si definisce socievole, ironico e simpatico. Non ha peli sulla lingua, non sopporta l'ipocrisia, ama scrivere ed ascoltare musica. La sua passione è esplosa al Liceo quando gestiva un giornalino di classe. Ha collaborato con giornali online di universitari e il suo rapporto con la tv è di amore-odio.

4 Comments

  1. rossella

    agosto 21, 2013 at 16:58

    Penso che si potrebbe rivelare un successone perche’ idealmente colma il vuoto di C’e’ posta per te e anche nel day-time ha ottime chance. Propone un’alternativa alla cronaca nera e ai salotti della politica.
    Secondo me quest’anno mediaset ha una programmazione fortissima. La Rai delude su tutti i fronti. Anche la fiction sembra la stessa degli ultimi anni. Bisogna aspettare la messa in onda. I soggetti sembrano buoni. La prospettiva lascia a desiderare. Archiviato Santa Barbara adesso la fiction religiosa dovrebbe fare il botto con Wojtyla. Mi aspetto punte di share altissime. Tuttavia mi sembra un’ occasione sprecata perche’ da quello che ho capito non ci sara’ molto spazio per il Lolek del Teatro Rapsodico.
    Rimane la chiave di lettura che fornisce il ritratto piu’ autentico. Infondo anche lo sport allude alla resistenza. Pero’ dal mio punto di vista la dimensione clandestina di quel teatro fa capire il valore della resistenza culturale che e’ messa sullo stesso piano dello Zegota e del lavoro nella cava. Per me quello e’ Wojtyla e isolare alcuni tratti della sua personalita’ non rende giustizia alla natura della sua vocazione. Pero’ anche questa fiction e’ da vedere perche’ nel titolo allude all’uomo e questa scelta e’ molto impegnativa. Che significa “era uomo”? Tutto e niente!

    • helene

      agosto 21, 2013 at 23:06

      hai ragione! sono d’accordo 100%!

  2. Francesca

    agosto 22, 2013 at 00:17

    Eppure basterebbe “solo”mettere max una dozzina di persone vere e farle rimanere…. Il successo sarebbe garantito, probabilmente come la prima edizione che a parte 2 persone già dello star sistem, ha avuto successo non solo perché era una novità!

  3. rossella

    agosto 22, 2013 at 11:16

    Secondo me ha cominciato a toppare quando si sono formate coppie improbabili. Sembrava tutto finto perche’ la gente vive di una cultura che passa dai sentimenti. Maria De Filippi non fa testo perche’ lei incarna l’archetipo della madre e quindi colma il vuoto emotivo di buona parte della sua televisione. Il suo successo non avra’ mai fine perche’ di generazione in generazione incornicia il ritratto della tua famiglia. C’e’ molta retorica. Invece per gli altri le cose funzionano diversamente. In primo luogo non registrano e quindi il loro lavoro non ha lo stesso fascino perche’ il terreno comune sul quale ci ritrova e’ la televisione concepita come hobby.
    Ma la cosa piu’ interessante e’ il suo approccio allo studio televisivo: non appare mai coinvolta! Non ho mai capito se si e’ costruita un personaggio. Comunque e’ una tecnica geniale! E’ spettatrice distratta di se’ stessa e infondo anche il telespettatore se avesse un’alternativa mica se ne starebbe a casa a guardare la sua televisione!
    Uscirebbe con la famiglia, andrebbe a fare un viaggio o quello che gli pare!
    Comunque il suo personaggio e’ perfetto! Non puo’ condurre dall’Arena di Verona e la sua evoluzione coincide con quella della donna della porta accanto.
    Il GF e’ solo un programma televisivo e i concorrenti partono come dei personaggi. Se questi personaggi non si evolvono in maniera coerente e’ chiaro che la gente si scoccia.
    Infatti questo programma sul piano della realta’ non ha ripercussioni.
    Invece i programmi della De Filippi incidono di piu’ sulla storia e si potrebbe arrivare a credere che donne e uomini ragionano allo stesso modo.
    Anche i cantanti non hanno quel criterio che ritrovi in Baglioni. Prima sembrava un karaoke.
    Adesso sono sullo stesso piano di Baglioni e dovrebbero pensare alla psicologia dell’uomo e della donna.
    Ci sono brani come Reginella che aprono un mondo! Una donna non scriverebbe e non canterebbe quelle strofe. Infatti comincia con una citazione di un brano del 1917 e racconta un sentimento che visto attraverso gli occhi di una donna e’ pura follia. Invece un uomo pensa questo: paradossale!
    Il GF? Terra’ compagnia per un’altra stagione e anche questo e’ bello! Gli aerei con gli striscioni sono l’unica cosa che entusiasma… Non mi spiego perche’! A me sembrano buffi!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *