Quinta Colonna, Il Quotidiano torna questa sera su Rete 4. Dal 9 settembre promettenti novità per Quinta Colonna

By on agosto 26, 2013
paolo-del-debbio-quinta colonna-il-quotidiano-

text-align: center”>quinta colonna rete 4

QUINTA COLONNA, IL QUOTIDIANO TORNA QUESTA SERA SU RETE 4 – Finita (quasi) la fiacca televisiva della bella stagione estiva, anche i consueti programmi quotidiani si preparano al ritorno dopo un periodo di vacanze più o meno lungo. Mentre sulle ammiraglie Rai e Mediaset ci si sfida ancora a colpi di papere e reperti da teche sfruttando al massimo gli ultimi giorni di caldo che agosto ha ancora intenzione di regalarci, su Rete 4 ci si avvia a passi più decisi verso l’inizio della programmazione autunnale, sancita dal ritorno questa sera di Paolo Del Debbio con il suo Quinta Colonna, Il Quotidiano. Il rotocalco giornaliero, che abbiamo imparato a conoscere lungo tutta una stagione televisiva, ritornerà dunque nell’acces prime time di Rete 4 a partire da questa sera, stesso slot orario di sempre, con il medesimo e dichiarato obbiettivo di trattare i politici come “Mongolfiere da zavorrare”, scontrando le loro coscienze forse un po troppo volatili direttamente contro le “Piazze poco ossequiose” a cui devono direttamente conto. Queste le affermazioni del conduttore alla viglia della partenza:

mara-maionchi-quinta-colonna-ospite-vip

Siamo stati i primi a sostituire la chiacchiera fra politici, abituati a essere riveriti e sempre più lontani dalla gente, con un dibattito fra parlamentari e una piazza poco ossequiosa. Sono convinto che i politici siano “mongolfiere da zavorrare”; Quello è il mio compito.

PIAZZA E POLITICI SEMPRE CENTRALI, DIBATTITO DIRETTO TRA LE PARTI – Una nuova stagione, dopo quella fortunata già andata in onda che ne ha valso una riconferma, che non vedrà modifiche sostanziali nella formula, ma che piuttosto continuerà a perseguire la linea originale sulla quale il programma si è formato. Per lo spin-off di Quinta Colonna targato Videonews si tratterà ancora una volta di raggiungere le piazze per metterle direttamente a confronto con i rappresentanti che la stessa piazza ha eletto, spesso facendo raggiungere ai politici gli stessi collegi dove, politicamente parlando, si sono formati, ed in quei luoghi dove gli stessi sono nati e cresciuti, animando un confronto dai validi spunti ma che spesso eccede in retorica con delle punte, neanche tanto velate, di cattiveria avvelenata. Il confronto diretto con i cittadini, mission principale di Quinta Colonna, Il Quotidiano, non è sempre semplice da gestire, e spesso cadere in scarsa obbiettività o in ragionamenti intonsi di pregiudizio è più facile di quel che si crede, dunque la presenza di contro altari più esperti, anch’essi presenti in studio, si rivela in alcuni casi decisiva per la chiarezza dell’informazione ultima veicolata verso lo spettatore.

QUINTA COLONNA VUOLE ESSERE “L’ACUFENE NELL’ORECCHIO DELLA POLITICA” – Per quanto riguarda invece l’appuntamento in prima serata, in partenza il 9 settembre sempre su Rete 4 e sempre con la conduzione di Paolo Del Debbio, una piccola grande novità riguarderà l’approccio che i politici avranno con le proprie piazze. Come dichiarato dallo stesso conduttore in un’intervista al Corriere Della Sera, l’idea sarebbe quella di portare il politico direttamente e fisicamente nelle piazze:

Vogliamo che i politici si confrontino con i problemi reali della gente comune, gente con cui non sono troppo abituati ad avere rapporti. Il rischio della gogna? Sarà scongiurato solo dal politico stesso e da quello che dirà. Il nostro programma è l’acufene nell’orecchio della politica.

Per seguire Quinta Colonna, Il Quotidiano sarà sufficiente sintonizzarsi da questa sera, ed ogni giorno dal lunedì al venerdì, alle 20.30 su Rete 4, mentre per l’appuntamento in prima serata con Quinta Colonna bisognerà aspettare soltanto fino al prossimo lunedì 9 settembre.

About Vito Tricarico

Nato nel cuore del sud nel 1993, diplomato da non molto come Tecnico della Gestione Aziendale. Curioso osservatore con la voglia di costruirsi ogni cosa con le proprie mani, dedica il proprio tempo a dilettarsi nella scrittura, nel disegno e dare seconda vita ad oggetti comuni.

3 Comments

  1. rossella

    agosto 26, 2013 at 23:06

    Questo programma e’ molto impegnativo. Solo uno storico puo’ coglierne la complessita’! Non si fermi allo studio! Lo trovo piu’ interessante dell’ultimo Santoro. Non voglio fare paragoni ma mi sembra palese un richiamo all’idea dell’inchiesta parlamentare. Dal 1862 – inchiesta sulle opere pie- al 1953 – Inchiesta sulla miseria-
    Il lammione e’ illuminante.
    Ho letto documenti sulle abitudini alimentari degli abitanti di Grassano e ho visionato un sacco di tabelle che si riferivano ai consumi alimentari giornalieri per unita’ di consumo e ancora confronti con la poverta’ declinata nelle diverse realta’ della Penisola. Sono testi chiave.

  2. Francesco Desalvo

    agosto 27, 2013 at 18:30

    all’ultimo minuto della trasmissione di ieri sera l’on Misiani ha declamato: la legge è uguale per tutti.
    Non c’è stato tempo per rispondergli: ma non tutti i giudici sono uguali per tutti!!

  3. rossella

    agosto 28, 2013 at 12:17

    La nostra vita politica sembra legata alla sorte dell’euro. Si sente la paura di un crollo monetario. Penso che Del Debbio sia un grande giornalista. Fornisce un quadro d’insieme della vita del Paese. Non sembra snob, porta avanti la piccola rubrica che lo ha reso popolare. Siamo in una fase di transizione. La necessita’ di raggiungere il pareggio del bilancio ricorda la stagione del 1925-26.
    Il tema dell’Imu mi sembra decisivo perche’ e’ un messaggio di speranza che lo stato trasmetterebbe al cittadino che si confronta giornalmente con la disoccupazione- la paura della criminalita’- e tutti gli aumenti. Anche questo non e’ molto giusto. La famiglia si conferma ancora una volta un ammortizzatore sociale. Non capisco perche’ la polemica continua a ruotare intorno al Cavaliere. Non spetta a noi giudicare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *