Centovetrine, anticipazioni di oggi 6 Settembre: una brutta sorpresa per Margot

By on settembre 6, 2013
centovetrine-638x425

text-align: justify”>cast centovetrine quattordicesima stagioneCENTOVETRINE – La puntata di Centovetrine andata in onda ieri ha visto protagonista il Consiglio d’Amministrazione durante il quale Carol Grimani (Marianna De Micheli) avrebbe dovuto prendere il comando della holding. Ma qualcosa ha fatto fallire il suo piano, tanto che lo stesso Vinicio (Mariano Rigillo) ha dichiarato la resa. L’imprenditrice si vorrà però tirare indietro? E che ne sarà di Margot (Gaia Messerklinger), la principale artefice della loro sconfitta?

CENTOVETRINE, IL RIASSUNTO DEL 5 SETTEMBRE: Viola (Barbara Clara) decide di accettare l’accordo con Oscar Dutto, proprietario della maggior rivale di Serralunga: affosserà Brando (Aron Marzetti) e la sua azienda. Così, durante un momento di distrazione di quest’ultimo, la donna ruba un documento fondamentale per l’acquisizione di un importante appalto: e mentre Brando si turba riguardo alla fine della loro storia, Cristiano (Ruben Rigillo) non perde occasione per punzecchiare la cognata.

Margot Sironi

La fuga di Diana (Daniela Fazzolari) verso il commissariato viene interrotta da alcuni lavori in corso in un cantiere: prima però che la ragazza possa essere raggiunta dai soccorsi, Ascanio (Rocco Giusti) sopraggiunge sul posto e cerca di inseguirla nella campagna circostante. La figlia di Ettore (Roberto Alpi), che ha con sé l’hard-disc, non riesce a fuggire e viene raggiunta dall’uomo che dice di amarla: prova a difendersi ma Molteni le sottrae l’oggetto e lo frantuma in modo da eliminare ogni prova della sua colpevolezza. Diana è disperata e gli urla contro ma Ascanio, prima di fuggire, le consegna una lettera chiedendole di leggerla. Data questa disavventura, la ragazza non riesce a essere presente al Cda grazie al quale Carol spera di ottenere il comando della holding, ma la sua presenza non è fondamentale, perché Sebastian (Michele D’Anca) ha in serbo un asso nella manica. Si video-collega così con Laura (Elisabetta Coraini) e Margot che, a loro volta, lanciano un messaggio che Ettore in persona ha voluto registrare per i soci. Le parole del tycoon cercano di screditare Carol e Vinicio, ma la Grimani sembra difendersi alquanto bene, finché Ferri non annuncia il vero rapporto che c’è tra lei e Corradi: Carol è sua figlia! Dopo aver ascoltato queste parole, i soci decidono di non eleggere la donna e di lasciare la holding nelle mani di Sebastian, che intanto, come di parola, confermare la direzione di Cento a Margot. E’ Laura a dare alla Sironi la notizia, comunicandole però che da adesso in poi dovrà guardarsi le spalle da qualcuno che è molto più pericoloso di lei. Nel frattempo Carol non si dà per vinta e comunica a suo padre come, alla fine, saranno loro a vincere: sorprendentemente, però, Vinicio ammette la sconfitta e consiglia a sua figlia di tirarsi indietro.

CENTOVETRINE, LE ANTICIPAZIONI DI OGGI – Nonostante Brando cerchi di convincere Viola a non voltargli le spalle, la donna consegna a Dutto i documenti sottratti a Salani che faranno perdere a Serralunga un importante appalto. Intanto Margot è soddisfatta delle sue indagini e vede il nuovo mensile di Cento, su cui Carol viene abbondantemente screditata, andare a ruba. Una volta tornata a casa, però, la aspetta una brutta sorpresa. Nonostante la holding sia momentaneamente salva, Diana non riesce a non pensare a suo marito, costretto a stare in carcere dal momento che ogni prova a suo favore è stata eliminata.

About Vanessa Colella

Nata a Roma nel 1989, ha conseguito la laurea triennale in Scienze Statistiche presso la “Sapienza”, e sta proseguendo i suoi studi con la laurea specialistica in “Statistica, assicurazioni e finanza”. Si è inoltre diplomata presso l’accademia di Roma “La maschera in soffitta”, prendendo successivamente parte ad alcuni spettacoli teatrali. Ama leggere i gialli e soprattutto d’estate…altrimenti lo studio passa totalmente in secondo piano.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *