La prova del cuoco, Beppe Bigazzi a Dipiù Tv: “Torno dopo l’esilio”

By on settembre 5, 2013
Beppe Bigazzi

text-align: center”>

BEPPE BIGAZZI A DIPIU’ TV: “L’ESILIO E’ FINITO, TORNO A LA PROVA DEL CUOCO” – Dopo tre anni e mezzo, l’esperto di cucina Beppe Bigazzi torna a La Prova del Cuoco. Era stato cacciato dopo aver parlato di una ricetta sui gatti e questo ai vertici Rai non era piaciuto affatto, tanto da licenziarlo e allontanarlo dal programma culinario di cui faceva parte del cast. Il 15 Febbraio del 2010, infatti, Bigazzi racconto l’aneddoto che voleva delle usanze Toscane dei contadini degli anni Trenta che prevedevano di mangiare carne di gatto dopo che questi animali venivano lasciati a bagno con acqua corrente per tre giorni. Definì il piatto “una delizia” e questo suscitò polemiche tra i telespettatori e le associazioni umanitarie. “Sono rimasto malissimo quando mi hanno cacciato e con me anche mia moglie perché sa come amo gli animali” ha raccontato Bigazzi in una lunga intervista a Dipiù Tv. Beppe Bigazzi avrebbe provato a chiarirsi con i vertici Rai, ma questi non lo perdonarono all’epoca.

beppe-bigazzi

Se ne andò con dignità e non si è, di certo, perso d’animo in questi anni. Infatti, ha scritto ben due libri di cucina e ha condotto programmi su Arturo e Alice, senza tralasciare i suoi affetti famigliari. Bigazzi ha sposato Giuseppina otto anni fa, dopo dieci anni di corteggiamento. Non hanno avuto figli ma l’uomo ha già tre figli Laura, Lucia e Mario Niccolò, mentre lei Mirko e dunque hanno una vera e propria famiglia allargata, essendo anche nonni di alcuni nipoti. “Più passano gli anni e più mi rendo conto di come contino solo gli affetti famigliari.” Proprio grazie alla figlia, autrice Rai, Bigazzi approdò a Uno Mattina come esperto di cucina e quando arrivò Antonella Clerici i due hanno iniziato la loro amicizia che ha portato la donna a chiedere a Bigazzi di partecipare alla trasmissione La Prova del Cuoco nel 2000. E Bigazzi, ancora una volta, deve dire grazie alla conduttrice che l’ha sempre difeso e che l’ha rivoluto nella nuova edizione del programma.

About Dario Ghezzi

Dario Ghezzi nasce il 28 Giugno 1988. Fin da bambino matura la passione per la scrittura e il mondo dell’arte. Dopo il Liceo Classico si iscrive alla facoltà di Letteratura musica e spettacolo dell’Università la Sapienza di Roma laureandosi nel 2011. Nel 2012 si iscrive alla magistrale di Cinema Televisione e Produzione Multimediale dell’università Roma 3 e nello stesso anno ha frequentato una scuola di recitazione. E’ autore di tre romanzi usciti con ilmiolibro.it

One Comment

  1. rossella

    settembre 6, 2013 at 20:19

    Sarebbe auspicabile anche il ritorno di Occhio alla spesa.
    Fornisce la chiave di lettura dell’economia del paese reale.
    C’e’ bisogno di monitorare i prezzi tutti i giorni; il servizio con i carrelli vuoti o pieni non ha senso se non sei presente tutti i giorni. Alle volte i consumi sembrano crescere e magari i carrelli quella mattina sono pieni perche’ le promozioni sono piu’ vantaggiose o perche’ ci sono degli incentivi. Le promozioni hanno un linguaggio fatto di: sottocosto, 1+1, 3×2… Quindi il risparmio e’ una variabile e non esiste il carrello pieno o vuoto: e’ una media!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *