L’aria che tira, Myrta Merlino torna su La7 da lunedì 16 settembre: “Stop all’overdose Santanchè, nel mio talk facce nuove”

By on settembre 15, 2013
foto-myrta-merlino-laria-che-tira

text-align: center”>L'aria che tira, Myrta Merlino torna su La7 da lunedì 16 settembre

L’aria che tira torna in onda lunedì 16 settembre: dopo il successo di pubblico della scorsa stagione (La7 è stata l’unica tra le reti generaliste ad incrementare gli ascolti nella fascia oraria mattutina), l’emittente di Urbano Cairo punta nuovamente sull’appuntamento con l’approfondimento politico-economico di Myrta Merlino, in onda ogni giorno dal lunedì al sabato dopo Omnibus mattina e Coffee break. Da quest’anno il programma si allunga e sarà in onda dalle 11.00 fino alle 13.30, per un’ora e mezza di diretta, facendo da traino all’edizione di metà giornata del TgLa7.

L’aria che tira taglia il traguardo della sua quarta edizione: un successo crescente per i dibattiti sull’attualità condotti da Myrta Merlino sempre con uno sguardo attento alla realtà economica e alle implicazioni delle decisioni politiche nella vita di tutti i giorni. Anche quest’anno ci saranno in studio ospiti politici, ma anche giornalisti ed esperti, per fornire una chiave del racconto più concreta. Come ha spiegato la stessa conduttrice a Irene Buscemi del Fatto Quotidiano:

Il nostro sarà un talk show alla Ballarò che va a mezzogiorno, con ospiti di rilievo, collegamenti e storie raccontate in studio, però facendo attenzione a raccontare gli eventi in maniera concreta e semplice. Non potrò non raccontare della decadenza di Berlusconi, ma lo faremo cercando di capire cosa questo comporta nelle vite degli italiani, sul fronte dell’Imu, tasse, dell’imprese che aspettano i crediti dalla pubblica amministrazione”.

L’aria  che tira dovrebbe ritrovare, nelle intenzioni della conduttrice, quella che era la mission originaria del talk, prima che il dibattito politico prendesse il sopravvento sulla parte dedicata alla discussione economica, come accaduto più volte nell’ultima edizione. Non fosse altro che è stato un anno segnato dalle elezioni politiche e nemmeno il talk della Merlino ha potuto fare a meno di occuparsene, ad esempio ospitando una delle tante tappe televisive di Silvio Berlusconi prima del voto. Adesso che il Cavaliere è ancora al centro della scena con la decisione del Senato sulla sua decadenza da parlamentare, tutti i talk se ne stanno occupando più o meno alla stessa maniera, ma Myrta Merlino assicura ai microfoni del Fatto che nel suo programma ci saranno più volti nuovi, con l’intento di fare una tv meno urlata e spettacolare:

“In questi giorni ho visto la Santanchè dovunque io capisco l’esigenza degli ascolti, ma bisogna cercare chiavi e volti nuovi, noi proveremo a invitare giovani giornalisti, parlamentari e blogger fuori dal solito giro ben collaudato

L’aria che tira, nella prima puntata in onda lunedì 16 settembre, ospita Roberto Giachetti, Federico Pizzarotti, Paolo Guzzanti, Giampaolo Lavaggetto, Laura Ravetto, Giorgia Meloni, Gianfranco Rotondi, Mario Monti e Peter Gomez. Tanti ospiti per la nuova versione prolungata del programma che, a sentire la conduttrice, non teme la concorrenza dei tanti (forse troppi) contenitori tv dedicati all’approfondimento:

E’ indubbio che c’è un’overdose d’informazione e questo comporta una frammentazione dello share, ma ogni spazio informativo in più è un buon segno, ci sono punti di vista diversi e ognuno racconta la realtà con una propria sensibilità che rende la tv più ricca“.

Foto: L’aria che tira Official Fan Page

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *