Le tre rose di Eva 2, ascolti e riassunto quarta puntata: Aurora ed Elvira contro Veronica per scoprire la verità sulla morte di Amedeo

By on settembre 19, 2013
Le tre rose di Eva 2 riassunto

text-align: center”>Le tre rose di Eva 2 riassunto

LE TRE ROSE DI EVA 2, RIASSUNTO QUARTA PUNTATA – La fiction EndemolLe tre rose di Eva 2’ è andata in onda anche ieri sera, per il secondo appuntamento consecutivo settimanale su Canale 5 dopo quello di martedì 17 settembre. La quarta puntata della serie, diretta da Vincenzo Verdecchi e Raffaele Mertes, ha registrato ascolti leggermente in crescita, con 4.301.000 telespettatori davanti allo schermo e il 17,07% di share.

Le tre rose di Eva 2 sta entrando nel vivo del racconto: sempre più misteri infatti stanno accadendo a Villalba, la cittadina nella quale la storia è ambientata. Alessandro Monforte (Roberto Farnesi) e Anna Safroncik (Aurora Taviani) subiscono la malvagità della spietata Veronica Torre (Euridice Axen), mentre Ruggero Camerana (Luca Ward) torna a farsi vivo ed Edoardo Monforte (Luca Capuano) cerca di nascondere la verità sulla morte di Amedeo (Mario Cordova – Leggi l’intervista). Aurora ed Elvira (Gaia Messerklinger) però sono determinate a scoprire cosa è accaduto, soprattutto ora che l’autopsia sul corpo dell’uomo ha rivelato che è stato aggredito da una mano sconosciuta: in che modo? Scopriamo insieme i dettagli di ciò che è accaduto nel corso della quarta puntata, trasmessa ieri in prima serata su Canale 5.

le-tre-rose-di-eva2-foto

Alessandro ed Aurora vengono continuamente allontanati dalle insinuazioni di Veronica, decisa a separarli a causa del patto stretto con Edoardo: la donna fa in modo che Elvira trovi nel suo letto la fede di Alessandro – dimenticata a Pietrarossa dal Monforte la sera dell’incidente – e pensi che i due siano amanti. La giovane, convinta che loro abbiano ucciso insieme suo padre, mostra l’anello prima ad Aurora e poi ai carabinieri, che sono costretti ad analizzare il sangue rinvenuto su di esso. Le indagini confermano ciò che il proprietario dell’oggetto aveva inizialmente dichiarato, ovvero che il sangue presente fosse di Veronica. La donna, dopo aver colpito Amedeo con l’intenzione di ucciderlo, aveva infatti finto un’aggressione da parte della vittima e subito chiamato Alessandro per farsi aiutare a medicarsi. Questa messa in scena riesce dunque nell’intento di dividere Alessandro ed Aurora: la ragazza infatti, non essendo al corrente di questo incontro notturno, inizia ad avere dei dubbi.

Matteo (Rocco Giusti) fa ritorno a Villalba ma il fratellastro Edoardo non lo accoglie positivamente: l’uomo, anzi, è determinato ad allontanarlo dalla tenuta di famiglia e costringe la madre Livia (Fiorenza Marchegiani) a mandarlo via di casa. Questa decisione si conclude con una lite furibonda tra i due, e con il più giovane dei Monforte che finisce in ospedale per tre giorni.

Aurora ed Elvira nel frattempo decidono di cercare prove sulla morte di Amedeo, andando anche ad avventurarsi nella misteriosa soffitta: Veronica, una volta rientrata aizza i suoi violenti cani contro Aurora, rischiando di ucciderla, ma Filippo (Fabrizio Bucci) interviene in sella al suo cavallo e li ferma. Subito dopo, la crudele matrigna di Elvira scopre che qualcuno ha frugato nella sua camera e brucia il violoncello della ragazza, un regalo fattole dal compianto padre. La lotta tra le due si fa continua: Elvira cerca di avvelenare i cani di Veronica, la quale, a pranzo finge di avvelenarla. Lei subito dopo scappa di casa e in stato confusionale rischia di essere investita da Elena, che decide di aiutarla ospitandola a casa sua per la notte.

Alessandro decide di accettare il lavoro per Veronica a Pietrarossa, visto che, al momento, le troppe domande di Aurora costringono tutta la famiglia a continuare a vivere a Prima Luce.

Nel frattempo Andrea (Domenico Balsamo) stupisce Tessa Taviani (Giorgia Wurth) chiamando il loro locale Tessa Bar: l’inaugurazione va benissimo e il posto è affollato. Cesare, il padre del ragazzo, decide di nascondere il fatto di aver assistito all’uccisione di Amedeo mentre si trovava a pescare al torrente all’alba, quando scopre che il figlio è coinvolto nel caso.

Quella sera nel frattempo, il maresciallo Antonio è costretto a lasciare sul posto la fidanzata Marzia (Karin Proia) per recersi dall’Avvocato Scilla, tenuto sotto tiro insieme a Laura (Elisabetta Pellini) dallo spietato Ruggero Camerana, che li ricatta per far sì che la figlia Viola (Victoria Larchenko) venga rilasciata dalla clinica psichiatrica nella quale è rinchiusa, in cambio del suo arresto.

Marzia trascorre la notte con Filippo. Matteo inoltre,  in ospedale riceve la visita dell’Avvocato Scilla, suo padre, e – invitato a casa dell’uomo – decide di accattare la sua ospitalità, non avendo molte altre alternative. Presso l’abitazione dell’uomo è presente anche Laura, che attira subito l’attenzione di Matteo. Bruno (Francesco Arca) infine, è sempre più in crisi con la moglie e lontano da Tessa, alla quale ha rinunciato per amore della figlia. La misteriosa presenza della soffitta di casa Torre ha ora un volto, e stringe tra le mani la foto di Alessandro Monforte. Per quale ragione? L’appuntamento per scoprirlo è per mercoledì prossimo, 25 settembre, a partire dalle 21.15 sugli schermi di Canale 5, con la quinta puntata di “Le tre rose di Eva 2“.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *