Mara Venier battuta dalla D’Urso: gli ascolti. Programma poco coinvolgente e troppo obsoleto: tutto da rifare

By on settembre 30, 2013
foto di mara venier a domenica in 2013

text-align: center”>foto di mara venier a domenica in 2013

MARA VS BARBARA: I ROUND. Ci vuole talento anche in questo. Eppure il direttore di Rai1 Giancarlo Leone con il Presidente della Rai Anna Maria Tarantola e il dg Luigi Gubitosi ci sono riusciti. Dopo aver modificato, in peggio, La vita in diretta tanto da assicurare la vittoria facile a Pomeriggio 5, sono riusciti a cambiare, anche in questo caso con scarsi risultati, Domenica In, tanto da consegnare la vittoria nelle mani della D’Urso, che prosegue irrefrenabile la sua ascesa. Ieri pomeriggio è andata in onda la prima puntata di Domenica In che ha segnato il ritorno a casa di Mara Venier. Dall’altra parte è tornata la D’urso con Domenica Live, che tra talk popolari, storie di cronaca ed interviste a personaggi più o meno famosi, è tornata uguale a come la avevamo lasciata. La Domenica In della Venier è stata anticipata dal tradizionale appuntamento con L’arena, che al suo decimo anno di vita, torna più in forma di prima, con inchieste serie e dibattiti sulla più stretta attualità, assicurando a Giletti un ottimo risultato.

foto-mara-venier-ornella-vanoni-domenica-in-2013

MARA BATTUTA DA BARBARA. Se Massimo riesce a battere la concorrenza, da ormai dieci anni, non si può dire lo stesso della Venier, che nel suo segmento di trasmissione ha totalizzato una media del 14% di share. Un risultato molto basso, paragonato a quelli che la Cuccarini, nella scorsa gestione riusciva a realizzare, e che segna il trionfo, seppur di misura, di Carmelita D’Urso. Anche in questo caso c’è chi si pente, di aver mandato fuori dall’azienda Daniel Toaff, che curava l’ex gestione del contenitore domenicale.

MOTIVI DELL’INSUCCESSO. Le cause dell’insuccesso sono da attribuire esclusivamente alle scelte autorali, obsolete e prive di novità. Via la cronaca, a favore di un ritorno all’intrattenimento, scelta nobile ma mal realizzata. La puntata di ieri pomeriggio, è stata un’intervista fiume, senza soste, a vari personaggi. I pochi momenti di varietà, sono stati di pessima riuscita, come quello con Giovanni Vernia: neppure alla Corrida si sono mai viste cose così terribili. Lo studio, poco illuminato, rendeva ancora più pesante la fruizione del programma, così come parecchi sono stati gli errori di regia. La Venier, che pure è la regina delle interviste, risulta monotona sul lungo periodo, in quanto due ore di continue domande e risposte sono davvero troppe. Nessuna novità o momento che catturi realmente l’attenzione degli spettatori, i quali si sono trovati di fronte ad un programma vecchio, mal confezionato.

DOMENICA IN: TUTTO DA RIVEDERE. Mara dovrebbe cominciare con il salotto in stile Buon Pomeriggio Italia, magari con un ritorno anche delle ricette della De Denaro, della quale si sono perse le tracce. Dovrebbe poi proseguire con un racconto di storie riguardanti l’attualità, con tanto di intervento di esperti in materia, per poi andare a commentare i principali fatti della settimana, con un giornalista, come è stato ieri con Gianni Riotta, magari non seduti sulle solite poltroncine. Si potrebbe poi proseguire con il racconto della storia della tv italiana, concludendo con un’intervista e dei momenti di varietà, ben fatti, che richiedono dunque delle prove e non lasciati all’improvvisazione. In questo modo si potrebbe cambiare tono nel corso della stessa puntata, onde evitare l’effetto sfinimento che ti regala una lunga intervista di due ore ed oltre. Risultato della prima puntata: tutto completamente da cambiare.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

2 Comments

  1. MAURIZIO

    settembre 30, 2013 at 22:30:05

    MA IL COUNTDOWN CHE LA CUCCARINI HA ATTIVATO PER RICORDARE CHE A MEZZANOTTE DEL 1 OTTOBRE APRE IL SUO NUOVO SITO, NON E’ CHE INVECE E’ IN REALTA’ IL COUNTDOWN PER RICORDARE L’AUMENTO DELL’IVA???? AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

  2. Davide

    ottobre 1, 2013 at 10:13:11

    Maurizio, il bello è che il countdown la Cuccarini l’ha fatto partire una settimana fa e quando a mezzanotte sembrava dovesse esserci il sito, non era ancora pronto e la Cuccarini ha scritto che parte oggi a mezzogiorno ah ah ah ah ah ah la Cuccarini e il suo fanclub non si smentiscono mai in fatto di malaorganizzazione! ah ah ah ah ah ah

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *