Otto e mezzo: dal 9 settembre la nuova stagione su La7, in onda anche il sabato con Beppe Severgnini

By on settembre 7, 2013
foto-otto-e-mezzo

text-align: center”>Otto e mezzo: dal 9 settembre la nuova stagione su La7

Otto e mezzo torna in onda dopo la pausa estiva con una versione allungata a sei giorni settimanali: lo storico programma di La7 andrà in onda per la prima volta in onda anche il sabato, sempre alle 20,30 dopo il TgLa7. La nuova edizione del talk condotto da Lilli Gruber debutta quest’anno in una data particolare: lunedì 9 settembre, infatti, si riunisce la Giunta per le Elezioni del Senato, per discutere il caso Berlusconi e votare sulla sua decadenza da parlamentare dopo la condanna definitiva a 4 anni di carcere per frode fiscale nel processo Mediaset. Una giornata campale per la politica italiana, perchè le sorti del leader del Pdl, che tra un mese dovrà decidere se chiedere di scontare la pena residua di un anno (tre sono condonati per l’indulto) ai domiciliari o con l’affidamento ai servizio sociali, sono strettamente legate a quelle del governo delle larghe intese.

Otto e Mezzo racconterà anche quest’anno l’attualità nazionale ed internazionale, con una finestra quotidiana aperta sulla politica, l’economia e il sociale. La nuova edizione ripropone sostanzialmente la stessa formula di sempre: ospiti in studio (o in collegamento) per commentare i fatti del giorno, la rubrica “Il Punto”, firmata dal coautore del programma Paolo Pagliaro, e i sondaggi di Dempolis, con Lilli Gruber nel ruolo di intervistatrice e padrona di casa. Fra le novità della sesta stagione del programma, l’appuntamento del sabato con un’intervista-ritratto ad un personaggio della politica, dello spettacolo, della scienza, dello sport o della cultura, con la partecipazione dell’editorialista del Corriere della Sera Beppe Severgnini.

foto-lilli-gruber

Da Otto e mezzo, nella passata edizione, sono passati ben 227 ospiti unici. E proprio puntando sulla qualità degli ospiti, Lilli Gruber spera di portare in video personaggi di grande rilievo internazionale:

Abbiamo invitato tante volte la Merkel, anche Barack e Michelle Obama. Il re degli impossibili è certamente Obama. Abbiamo cercato Putin. Una volta siamo andati vicini ad un’intervista con Gheddafi. Insomma, puntiamo in alto. Abbiamo invitato anche Berlusconi, ma ci hanno spiegato che non ha ancora deciso la sua strategia. Se deciderà di andare in tv, siamo in cima alla lista. Beppe Grillo? Lo abbiamo invitato, lo aspettiamo”.

Otto e Mezzo sarà in onda anche in streaming all’indirizzo live.la7.it, il portale con le dirette di tutti i programmi di La7, mentre su www.ottoemezzo.la7.it saranno disponibili i video degli interventi degli ospiti, il Punto di Pagliaro e le repliche integrali  in hd. L’appuntamento è da lunedì 9 settembre alle 20.30.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

2 Comments

  1. Rossella

    settembre 8, 2013 at 17:49:11

    Secondo me ci vorrebbe più spazio per la storia. La periodizzazione di Labriola è ancora attuale e scavare nella fine dell’Ancien Régime è indispensabile quando si trattano temi di attualità. Rivoluzione industriale e rivoluzione francese segnano la svolta. Abbiamo da una parte l’affermazione del capitalismo industriale con la fabbrica moderna e dall’altra la nascita del concetto di cittadinanza. In quel momento la storia assume un carattere unitario e mondiale, c’è stato l’inizio della rivoluzione demografica. Poi abbiamo avuto la rivoluzione informatica e altri momenti importanti, tuttavia la matrice rimane quella: pensiamo alle osservazioni di Stalin sul manuale di storia moderna.

  2. TANZE Vittorio

    ottobre 1, 2014 at 13:42:28

    Spettabile Direzione Amministrativa di LA 7 –

    Non so quanto Vi possa interessare che oltre 100 telespettatori della Provincia di Trieste vi ha abbandonato per troppa pubblicità e precisamente nel periodo »fine telegiornale delle h 20 e il programma 8 e mezzo.
    Succede che tra la fine telegiornale e il programma 8 e mezzo vi sono due interruzioni di pubblicità, così noi spettatori con lo zapping ci sintonizziamo su altre emittenti!!
    Forse è il caso di unificare con un’unica pubblicità e lasciarci in pace ! Idem nei film verso la fine dei film intensificate òla qfrequenza così la gente ormai annoiata dalle pubblicità gira il canale.
    Spero che teniate conto di questa mia segnalazione
    Vittorio TANZE
    vtanze@hotmail.com
    Aurisina Trierste, 1 ottobre 2007

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *