Rai, Beppe Grillo e il M5S incalzano Gubitosi: “Fuori le lobby e la politica da Viale Mazzini”

By on settembre 30, 2013
M5S, protesta a Viale Mazzini

text-align: center”>M5S, protesta a Viale Mazzini

BEPPE GRILLO E PARLAMENTARI DEL M5S A VIALE MAZZINI: INCONTRO COL DG DOPO LA PROTESTA #OCCUPYRAI. Pomeriggio movimentato alla sede nazionale della tv di Stato, simbolicamente occupata da alcuni rappresentanti del Movimento 5 Stelle, capeggiati dal leader nazionale nell’iniziativa di protesta contro l’attuale gestione del servizio pubblico. Nel mirino di Roberto Fico, Alessandro Di Battista ed altri parlamentari al seguito di Grillo, i vertici della Rai ma anche i massimi esponenti della politica italiana, a partire dal premier in carica Enrico Letta: “L’informazione è responsabile della catastrofe di questo Paese, noi come cittadini paghiamo il canone ma non ne possiamo più di ascoltare sempre la stessa gente in televisione.

M5S, BEPPE GRILLO E ROBERTO FICO INCONTRANO LUIGI GUBITOSI AL TERMINE DELLA MANIFESTAZIONE #OCCUPYRAI. Insieme al portavoce nazionale del Movimento, in prima fila nella protesta a Viale Mazzini c’era anche l’attuale presidente della Commissione di Vigilanza sul servizio pubblico radiotelevisivo, Roberto Fico, che ha chiesto ed ottenuto un confronto col direttore generale dell’azienda, apertamente chiamato in causa in diverse fasi dell’iniziativa, soprattutto sul nodo dell’equilibrio dei telegiornali e dei talk show nei confronti delle varie forze parlamentari.

beppe-grillo-protesta-contro-la-dirigenza-rai

BEPPE GRILLO E IL M5S ALL’ATTACCO DELLA RAI: POLEMICA CON VIALE MAZZINI SULLA POLITICA IN TV. “Nove milioni di voti”, sostengono Beppe Grillo e i militanti del M5S, “meritano rispetto ed un riconoscimento dell’informazione che finora non si è visto”, mentre invece “alla Rai troppi giornalisti fanno gli zerbini, i lobbisti o i camerieri. Vibrante la polemica contro il direttore del Tg1 Mario Orfeo, accusato di eccessiva vicinanza coi partiti ed in particolare con Gianfranco Fini e Pierferdinando Casini, “politicamente scomparsi” ma in grado di “pontificare ancora in tv”.

#OCCUPYRAI, MOVIMENTO 5 STELLE CONTRO I VERTICI DI VIALE MAZZINI. Spazio, prima del colloquio con Gubitosi, per qualche stoccata al presidente del Consiglio: “Non si può permettere che Letta vada in televisione a dire delle falsità sulla legge elettorale, ha sostenuto Beppe Grillo davanti ai cronisti sopraggiunti nella sede nazionale della Rai. Parole dure, destinate con ogni probabilità, a suscitare ben presto una forte reazione da parte del diretto interessato, che sulla riforma del cosiddetto “Porcellum” e su pochi definiti punti programmatici si appresta a chiedere la fiducia alle Camere dopo la ritirata strategica del Popolo della Libertà dal governo delle larghe intese. Quanto all’incontro con Luigi Gubitosi, a fronte di diversi punti di accordo sottolineati dallo stesso Grillo a caldo (in primis l’ingerenza dei partiti sulla vita interna della tv pubblica), non sono mancati elementi di dissenso, tra i quali la presunta corruzione dell’informazione Rai”, denunciata dai 5 Stelle non senza qualche riferimento più o meno indiretto alla presidenza e alla direzione generale dell’ente di Viale Mazzini.

 

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *