Squadra Antimafia 5, il riassunto della terza puntata

By on settembre 24, 2013
Squadra Antimafia 5 riassunto

text-align: center”>Squadra Antimafia 5 riassunto

SQUADRA ANTIMAFIA 5, RIASSUNTO SECONDA PUNTATA – Ieri sera su Canale 5 è andata in onda la terza puntata (su dieci) di “Squadra Natimafia 5”, la fiction Taodue con protagonisti Rosy Abate (Giulia Michelini)Domenico Calcaterra (Marco Bocci) e la new-entry Lara Colombo (Ana Caterina Mornau).

Squadra Antimafia 5, terza puntata – La serie dedicata alla lotta contro la criminalità organizzata e ambientata tra Catania e Palermo, ha per protagonisti gli attori Marco Bocci e Giulia Michelini, che interpretano rispettivamente il vicequestore Domenico Calcaterra e la mafiosa Rosy Abate. Oltre a loro, il cast è composto da Ana Caterina Morariu (Lara Colombo), Dino Abbrescia (Vito Sciuto), Giordano De Plano (Sandro Pietrangeli), Valentina Carnelutti (Veronica Colombo),Ludovico Vitrano (Gaetano Palladino), Greta Scarano (Francesca Leoni), Massimo Bonetti(Guido Leoni), Luigi Diliberti (Oreste Ferro), Francesco Montanari (Achille Ferro) e Andrea Sartoretti (Dante Mezzanotte). Vediamo insieme cos’è accaduto nella terza puntata Squadra Antimafia, trasmessa  ieri sera – lunedì 23 settembre – a partire dalle 21.15 sugli schermi di Canale 5.

squadra-antimafia-5-immagine

La squadra Duomo è sulle tracce di Rosy, mentre lei, fuggitiva, è in contatto con i rapitori e sente suo figlio Leonardino al telefono; purtroppo però non riesce a riabbracciarlo. La Squadra viene depistata, e gli inseguimenti si susseguono. Rosy è sola, armata e pericolosa, e, come spiega Calcaterra, è “pericolosa per se stessa e per gli altri”: minaccia una signora che vorrebbe denunciarla alla polizia, ed è sempre più determinata ad ottenere il proprio obiettivo senza guardare in faccia nessuno.

La sorella dell’architetto Rosati si reca da Vito suggerendo un indizio su un omicidio collegato a quello del fratello, nel frattempo i rapitori se ne accorgono e decidono di lasciare un  loro avvertimento; li inseguono in auto e iniziano una sparatoria che si conclude con la morte di uno dei malviventi. Rosy prende l’autobus numero 20, si sposta dall’altra parte della città e compra dei nuovi vestiti per non farsi riconoscere.

Dopo essere entrata in contatto nuovamente con i rapitori, Rosy riceve una richiesta di riscatto di 400 milioni di euro: la donna spiega di poter arrivare al massimo a 100 poiché non è riuscita ad entrare in possesso di tutto i denaro di Dante Mezzanotte.

Il seguito di Achille Ferro sequestra Rosy quando è ad un passo da suo figlio. La Duomo viene a saperlo ma non capisce inizialmente cosa questi misteriosi uomini vogliano da lei: le facce dei sequestratori e i loro nomi però adesso sono noti a chi segue le indagini.  Ferro parla al telefono con la donna e le comunica la sua intenzione di arrivare al bottino.

Nel covo dei Ferro avviene quindi una sparatoria tra i sequestratori della Abate e misteriosi uomini dal volto coperto, che portano via la donna al termine dello scontro a fuoco.: la Duomo arriva sul posto e trova alcuni cadaveri.

Rosy riceve un ultimatum diretto dagli scagnozzi che tengono in ostaggio suo figlio: deve trovare i soldi richiesti in una settimana, o il bimbo si troverà in serio pericolo.

La Duomo è sulle tracce degli uomini che stanno compiendo il sequestro: Calcaterra decide di rivolgersi a Dante Mezzanotte per far luce sulla vicenda, visto che il suo nome è collegato con alcuni dei ricercati. Calcaterra chiede a Mezzanotte – che ha appena ucciso un ‘nemico’ in carcere e sta per cambiare istituto penitenziario – di Ruggero Spina, e vuole conferma che l’uomo stia dietro al sequestro: Mezzanotte afferma che potrebbe essere coinvolto, ma non esserne il capo, come già Calcaterra sospettava.

Lara pranza con la sorella, ma i rapporti tra le due all’inizio sono piuttosto tesi: Veronica rivela poi di avere intenzione di candidarsi alle Regionali, e l’incontro si conclude positivamente. Al suo rientro però, la donna incontra Ruggero Spina, del quale è l’amante.

Mentre Mezzanotte sta per essere trasferito in un altro carcere, qualcuno cerca di fermare il furgone e di liberarlo.

Il prossimo appuntamento con “Squadra Antimafia 5” è con la quarta puntata, che andrà in onda su Canale 5 lunedì 30 settembre in prima serata.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *