Anticipazioni Uomini e Donne: oggi 14 ottobre 2013 spazio ancora al trono over

By on ottobre 14, 2013
oggi 26 novembre continua il trono over

text-align: justify”>oggi 14 ottobre 2013 ancora in onda il trono over

Dalle anticipazioni Uomini e Donne quest’oggi 14 ottobre continuerà ad andare in onda il trono over. Si pensava che si potesse iniziare la settimana con il trono misto, ma da come abbiamo potuto notare nella puntata di venerdì scorso, il trono over non è terminato. Dopo infatti la sfilata delle donne si è iniziato a parlare di Elga proprio sul finale della puntata. Ecco che quindi quest’oggi si continuerà con lo sfogo della donna che era stata accusata da Giacomo di essere una bugiarda.

Sarà però principalmente la sua nuova conoscenza maschile ad attirare l’attenzione di tutti. Stando quindi alle anticipazioni Uomini e Donne sarà Elga la protagonista di questa puntata, finalmente ci sarà spazio per la sua nascente storia d’amore con Samuel, anche se la donna ci andrà chiaramente con i piedi di piombo. Molto probabile che a questo punto sarà domani il momento per assistere alla nuova puntata del trono misto, quella in cui ci sarà il primo battibecco serio tra Anna Munafò ed Emanuele.

Al momento sembra essersi stabilizzata la programmazione settimanale di Uomini e Donne con protagonista il trono misto solo il martedì, gli altri giorni invece il trono over ha la precedenza assoluta. Può però anche essersi trattato di un caso che il trono over sia andato in onda negli ultimi giorni di programmazione. Infatti molto dipende da ciò che accade in puntata, se ci sono argomentazioni che richiedono un ulteriore approfondimento e quindi una maggiore attenzione, Maria De Filippi lascia più tempo al trono over.

Nell’ultima puntata registrata sono stati davero tanti gli eventi accaduti, ora però ancora non è avvenuta un’altra registrazione, probabile che in questa settimana venga quindi dato maggiore spazio al trono misto. Come abbiamo già avuto modo di spiegare nelle anticipazioni Uomini e Donne riguardanti il trono giovane, ci sono anche qui interessanti novità, Tommaso Scala prova a cambiare e chissà che non riesca finalmente a rilassarsi ed a godersi al meglio le varie consocenze, senza quei continui pensieri negativi.

About Lucia D Antuono

One Comment

  1. Rossella

    ottobre 14, 2013 at 22:09

    La puntata non mi è dispiaciuta: si può sempre fare di meglio! Ad esempio le canzoni che chiudono ogni spazio dovrebbero chiuderlo per davvero. Penso al momento di Barbara che come al solito è sempre pieno di complicazioni mitigate dall’effetto training autogeno; per me lei incarna l’ideale della “sessantottina”: a occhio e croce m’ispira questa sensazione! C’è da dire che non ho una buona impressione di quella stagione e sicuramente Barbara mi sta molto più simpatica dell’ideale che rievoca in me! In lei si sente forte la questione dell’incomunicabilità trai sessi, ma evidentemente è proprio perché tende a instaurare un rapporto uomo-donna e non maschio-femmina. Troppo intellettuale e poco empatica o comunque celebrale! Barbara cerca sempre un uomo sulla sua lunghezza d’onda sapendo che questo uomo non esiste. Parte prevenuta e non ha mai clemenza!
    Il suo spazio lo avrei concluso con “Era già tutto previsto” di Cocciante. Ad onore del vero in questo talk in maniera latente si tende a lasciare indietro il maschio: è palese!
    Ma che hanno fatto di male ‘sti maschi? Ritornare sulla storia dei “grattini” mi è sembrato abbastanza puerile; il corteggiatore di Elga andava compreso. E’ stato un po’ maldestro ma non ne avrei fatto una questione etica! A questo punto che andassero nello studio di Santoro e non se ne parla più! A proposito, piccolo inciso, quella gru non vi ricorda la barzelletta del fabbro di Ruggero De Ceglie? Troppo ridere!!! Comunque non andrebbe banalizzata neanche la questione maschile. Ma non parlo solo di U&D, penso alla violenza sulle donne, quella vera, che spesso viene affrontata solo sul piano del diritto: nuove leggi e nuove pene! In linea di massima nessuno pensa a studiare i fenomeni sociali. La questione maschile rappresenta un tema di strettissima attualità. Fin dall’adolescenza i maschi hanno molti più problemi a manifestare la propria personalità. Purtroppo il sessantotto ha arrestato la loro emancipazione e adesso sembrano tutti- per un verso o per l’altro- poco virtuosi.
    Penso davvero che sia una gran fatica essere un maschio, anche la loro pubertà è più controversa e storicamente l’autoerotismo nasce con l’uomo che evidentemente non ha il ciclo e ha bisogno di queste conferme. Invece le donne vivono come un fatto d’emancipazione qualcosa che per l’uomo rappresentava una conferma e non un privilegio. Bonolis a “Il senso della vita” dedicò uno spazio serio ai sex toy e forse in quello studio si capì quanto certi simboli di emancipazione possono corrispondere alla gabbia del maschio che si sente sempre meno adeguato. Infatti il timore e l’incoerenza nascono proprio dalla diffidenza e/o dalla disistima verso quell’universo che tenderebbe – secondo alcuni- a rendere omogeneo il racconto della vita e in teoria saprebbe già come finisce la storia: il tradimento! Inoltre gli uomini, a mio avviso, sembrano più prevenuti perché temono l’indiscrezione delle donne e le anticipano talvolta lavorando di fantasia. Niente li giustifica in alcune circostante, ma andrebbero compresi!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *