Anticipazioni Uomini e Donne: oggi 9 ottobre 2013 ritorna il trono over

By on ottobre 9, 2013
oggi 13 maggio 2014 in onda il trono over

text-align: justify”>oggi 9 ottobre in onda il trono over

Stando alle anticipazioni Uomini e Donne oggi 9 ottobre 2013 andrà in onda una nuova puntata del trono over. Dopo aver assistito alla sfilata maschile di lunedì scorso, questa volta tutta l’attenzione si concentrerà sulla presunta storia d’amore tra Elga e Samuel. Come infatti accennato dalle anticipazioni Uomini e Donne, i due hanno iniziato a frequentarsi molto spesso. Sarà Maria De Filippi a raccontare come il rapporto tra Elga e Samuel sia cresciuto improvvisamente nell’ultima settimana.

Tra i due inoltre è scoccato anche un bacio ed entrambi sembrano essere molto felici. L’inizio della puntata del trono over si concentrerà quindi su questa nuova storia d’amore, anche se è presto per parlare di sentimenti forti. Elga dal canto suo si mostrerà molto soddisfatta e felice, insomma Samuel sembra essere proprio l’uomo giusto per lei, ma chiaramente è bene vivere alla giornata e godersi queste emozioni al momento. La puntata del trono over, dalle anticipazioni Uomini e Donne, si infiammerà con l’intromissione di Guido e Barbara, la donna non accetterà alcuni commenti dell’uomo su Samuel, soprattutto per la sua definizione di “bravo ragazzo”.

Il vero scontro però avverrà tra Barbara ed Antonio, quest’ultimo accuserà la donna di non esser stata in grado, dopo ben 42 anni, di costruirsi una famiglia, mentre quest’ultima ribatterà che lui la sua l’ha distrutta. Scintille e parole al vetriolo tra i due protagonisti del trono over di Uomini e Donne, si prospetta quindi una puntata davvero infuocata che vedrà soprattuto Barbara al centro delle varie discussioni, la donna insomma si ritrova nuovamente ad essere accusata per il suo carattere alquanto pesante.

Tutti però sono curiosi di scoprire come sarà proseguita la conoscenza tra Elga e Samuel, al momento non è stata ancora registrata una nuova puntata del trono over, ma appena possibile arriveranno nuove anticipazioni Uomini e Donne a riguardo. Intanto, per chi vuole provare il brivido di partecipare al programma, ecco le date dei nuovi casting, un’occasione in più per poter trovare l’amore.

About Lucia D Antuono

One Comment

  1. Rossella

    ottobre 9, 2013 at 12:55:42

    La solita trafila di luoghi comuni. Sarei curiosa di sapere come vive la gente la differenza tra questo trono e quello dei ragazzi. Secondo me sono molto simili. La scenografia di U&D diventa essenziale per provare a dare una lettura della puntata! Mi sembra un jeans o comunque un indumento neutro; forse il trono misto ha evidenziato la genialità di questa scelta stilistica della De Filippi.
    Sul trono abbiamo una donna e due uomini; a questo punto penso che l’espressione trono misto sia una bella provocazione. A occhio e croce direi che i tronisti sembrano aver preso alla lettera questa sorta di “catalogazione”; io al loro posto lo avrei vissuto come un fatto puramente convenzionale, certamente non avrebbe scalfito la mia femminilità o la mia libertà di pensare e agire come una femmina. Invece il telespettatore assiste ad una sorta di colloquio di lavoro. Ma anche con le dame e i cavalieri si assiste alla stessa litania. Mi sembra una sfida, una sorta di gioco al massacro: quasi la riproposizione di una sorta di teorema!
    Ieri ad esempio non ho capito le lacrime di Anna; sinceramente non mi sembrava interessata a quel ragazzo anche quando in puntata potrebbero nascere delle amicizie basate su un principio di solidarietà e rispetto.
    Io al posto del corteggiatore avrei apprezzato la sua sensibilità ma mi sarei posto come un amico e la nostra conoscenza si sarebbe risolta in un piacevole incontro. Il programma non ha molta fluidità proprio perché si pretende che ogni corteggiatore stia al servizio della sua tronista; lo stesso vale per le corteggiatrici. Ma non è realistico! Non basta che davanti a te ci sia un bel ragazzo per generare l’attrazione fisica o comunque quella che si potrebbe definire una passione d’amore. La storia di una coppia non nasce dalla solidarietà o da un tentativo di conoscenza. E’ triste! Se manca l’interesse non ha senso la differenza di genere. Ci vuole un interesse, non importa la natura di questo, ma ci vuole! Non sarà il sentimento, magari è il semplice desiderio di alimentare il proprio ego: ciascuno fa come gli pare! Manca la dinamica, si ripete la solita scena che si unisce a tutti i racconti dei matrimoni finiti e delle storie naufragate.
    Non trovo giusto che quando qualcuno non è coinvolto sentimentalmente dal tronista gli si debba cucire addosso una sorta di “lettera scarlatta”. Sul piano della comunicazione non funziona e genera messaggi ambigui! Ma una donna potrà sposarsi quando le pare?
    Alla fine l’atteggiamento del tronista maschio viene sempre premiato e non mi sembra giusto dal momento che ciascuno di noi dovrebbe dimostrare di saper mettere tutti a proprio agio. Però in questo contesto ne escono vincitori perché all’aspetto etico si deve aggiungere il rispetto per l’identità di genere. Secondo me un uomo se ne accorge se non lo guardi come un maschio e lo stesso vale per le donne. Tanto vale dichiarare la simpatia, non penso che il loro futuro compagno se ne avrebbe a male: anzi, sarebbe un punto a loro favore, non sembrerebbero degli automi!
    Ma comunque si tratta di un messaggio molto criptico perché sembra essere ritornato in voga l’atteggiamento da crocerossina e quindi è difficile far passare il messaggio che una donna non aspetta e che gli uomini non vogliono essere aspettati dalle donne. Noi giovani siamo il prodotto di una cultura che ci ha spinti in questa direzione soprattutto dopo la riforma della scuola che sostanzialmente ci porta ad essere subalterni rispetto alla realizzazione professionale di Ulisse. Però anche questo è un desiderio legittimo, tutto sta a non vivere alla stregua di Penelope. Altrimenti si paralizza la storia e nessuno mi venisse a parlare del tradimento e dei suoi derivati. Il programma dovrebbe essere più contemporaneo per far capire che ci vuole coerenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *