Che Tempo Che Fa: Raffaele Fitto, Elisa e Luciana Littizzetto ospiti di Fazio. Puntata del 20 ottobre

By on ottobre 20, 2013
che-tempo-che-fa-ospiti-20-ottobre

text-align: center”>che tempo che fa luciana littizzetto

CHE TEMPO CHE FA, FLAVIO CARIOLI INAUGURA LE CELEBRI LEZIONI D’ARTE: PUNTATA DEL 20 OTTOBRE – L’appuntamento domenicale con le Interviste di Fabio Fazio e l’ironia dell’ospite fissa Luciana Littizzetto si rinnova questa sera con una nuova puntata di Che Tempo Che Fa, come sempre ricca di ospiti, musica e cultura. Nella puntata andata in onda ieri sera, il talk show di Rai 3 ha raggiunto quota 1.978.000 telespettatori registrando il 7.93% di share, mantenendosi in linea con la media di ascolti in genere registrata (QUI tutti gli ospiti di ieri sera). Questa sera appuntamento lungo per Che Tempo Che Fa, in onda come di consueto dalle 20.10 fino alle 22.30, che si arricchisce della presenza del professor Flavio Carioli che inaugura la prima di una nuova serie delle sue celebri lezioni d’arte. E ancora, previsti una carrellata di ospiti per fare il punto su politica, musica e società, tutti presentati in studio come di consueto dalla compagnia di viaggio Filippa Lagerback. Ecco tutti gli ospiti di questa sera.

Kilimangiaro, Licia Colò tra Brasile, Australia e Abruzzo. Focus sui beni culturali violati di Pompei: LEGGI QUI

che-tempo-che-fa-2013

EL PIBE DE ORO CON GIANNI MINA’, POLITICA CON RAFFAELE FITTO – Gli indimenticabili del calcio nostrano discussi con il primo ospite della serata Gianni Minà, che in studio presenterà al pubblico una nuova collana di DVD interamente dedicata a El Pibe de Oro Diego Armando Maradona, undici per l’esattezza, in vendita allegati alla Gazzetta Dello Sport. Politica discussa con l’Onorevole Raffaele Fitto, già Ministro per i Rapporti con le Regioni nell’ultimo Governo Berlusconi nonché ex Presidente della Regione Puglia, con cui si aprirà una finestra sul dibattito in corso all’interno del centro-destra anche in vista della decisione presa ieri dai giudici in merito alla questione Berlusconi.

VITO MANCUSO, ELISA, LUCIANA LITTIZZETTO E MASSIMO GRAMELLINI A CHE TEMPO CHE FA – La vetrina dedicata alle pubblicazioni editoriali vede questa domenica seduto sulla poltroncina Vito Mancuso, teologo appena appena approdato in libreria con la sua nuova pubblicazione Il Principio Passione. Musica dal vivo offerta dall’apprezzatissima cantautrice nostrana Elisa, lanciata da Raffaella Carrà nel suo Festival di Sanremo e conosciuta ormai anche a livello internazionale, che eseguirà accompagnata dalla sua band il pezzo L’anima vola. Il brano è un estratto dell’omonimo album pubblicato dalla cantante solamente una settimana fa. Immancabili poi i due appuntamenti fissi settimanali; il primo, attesissimo, quello con Lucianina Littizzetto e le sue stravaganti letture dei fatti della settimana, l’altro con la Buonanotte da Torino in collegamento con Massimo Gramellini.

L’appuntamento con la puntata domenicale di Che Tempo Che Fa è per questa sera, ore 20.10, come sempre su Rai 3.

LEGGI ANCHE:

Detto Fatto: Con Fabiano Oldani impariamo a curare nel modo giusto Ciclamini, Erica e Veronica: CLICCA QUI

Detto Fatto – Tartarughe palusrti e tartarughe terrestri, impariamo a prendercene cura con i consigli di Maura Nardi: CLICCA QUI

About Vito Tricarico

Nato nel cuore del sud nel 1993, diplomato da non molto come Tecnico della Gestione Aziendale. Curioso osservatore con la voglia di costruirsi ogni cosa con le proprie mani, dedica il proprio tempo a dilettarsi nella scrittura, nel disegno e dare seconda vita ad oggetti comuni.

One Comment

  1. Rossella

    ottobre 20, 2013 at 13:07:27

    Le lezioni d’arte sono quelle che mi risparmierei in assoluto. Non seguo il programma da un po’ di tempo, non ci trovo niente di contemporaneo da quando ho scoperto la rete. Ieri seguivo un tutorial di una ragazza della mia regione e quella sua vivacità mi ha fatto capire che essere contemporanei significa esclamare:- questo sarà il mio correttore per la vita!-
    Penso che la televisione dovrebbe tenere in considerazione i desideri della gente, non è molto difficile dal momento che il commercio li rende assolutamente tangibili. Secondo me il profumo di questo inverno sarà “Intense” di Dolce&Gabbana e gli scatti di Testino riescono a far rivivere un’Italia lontana nel tempo. Trovo che il grande successo di questa casa di moda andrebbe ricercato proprio in quello che rievoca attraverso pizzi e immagini sacre, io non ci trovo niente di dissacrante, le loro collezioni sono caratterizzate da una profonda armonia di fondo che ha il potere di elevare l’amor profano e di riportarlo alla sacralità di quelle donne di un novecento che non sembra essere del tutto concluso. Infatti le loro muse, tra le altre, sono la Magnani, la Vitti e Sophia Loren. Sembra quasi che –inconsciamente- le generazioni che ci dividono, di fatto, ci riconducano alla ricerca di una personalità autentica e strutturata in quella maniera. E’ quasi come se ci sentissimo forgiate da una storia che inconsapevolmente percepiamo come nostra. In noi muore qualunque ideologia e questo ci porta ad essere l fanalino di coda di una storia che non capisce perché non vogliamo esserci secondo lo spirito dei contestatori. Penso che quest’apertura al dopoguerra tocchi da vicino solo la generazione di chi è nato negli anni ottanta; le altre donne- ne fanno al massimo una questione di moda- che dire? Hanno un altro punto di vista sull’emancipazione femminile e io lo rispetto perché evidentemente l’immagine della nonna incute ancora un certo timore reverenziale. Però le nostre speranze non possono essere affidate ad un profumo che cambia ad ogni stagione: mi sembra ovvio!
    Le lezioni d’arte concepite in questo modo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *