La prova del cuoco, 19 ottobre 2013. Le ricette del weekend: terrina di pane carasau, coscette di pollo con spinaci, pensiero d’autunno

By on ottobre 20, 2013
vino-bianco

text-align: center”>La prova del cuoco

LA PROVA DEL CUOCO, LE RICETTE DEL 19 OTTOBRE: TERRINA DI PANE CARASAU, CHIODINI E PROSCIUTTO – COSCETTE DI POLLO CROCCANTI CON SPINACI CREMOSI – TORTA PENSIERO D’AUTUNNO CON CASTAGNE E NOCCIOLE

TERRINA DI PANE CARASAU, CHIODINI E PROSCIUTTO

La scheda con gli ingredienti e le foto del piatto sono disponibili nella gallery.

PREPARAZIONE. Cuocere in una padella con un filo d’olio i chiodini per circa 5-6 minuti, unendo lo scalogno tritato e (verso la fine della cottura) anche la panna. Nel frattempo grattugiare la provola affumicata e tagliare il prosciutto a listarelle. Imburrare poi una teglia da lasagne, spennellare i fogli di pane carasau con un po’ d’acqua e porne uno alla base della teglia. Sovrapporre un po’ di provola, prosciutto, funghi e un altro strato di pane carasau. Formare vari strati utilizzando tutti gli ingredienti e concludendo con un po’ di timo tritato. Scaldare in forno a 180 gradi per circa 20 minuti (fin quando non si sarà formata la crosticina).

Clicca qui per gustare le squisite pietanze preparate nella puntata precedente: tortelloni con robiola e zucchine; ombrina in crosta di sale; croccante all’amatriciana

aggiunta-spinaci-cremosi-alle-coscette-di-pollo

COSCETTE DI POLLO CROCCANTI CON SPINACI CREMOSI

Nella gallery fotografica sono disponibili 2 schede-ingredienti e le immagini relative a questa gustosa pietanza.

PREPARAZIONE. Cuocere le coscette di pollo per un quarto d’ora nel brodo vegetale (con sedano, cipolla e carota). Al termine della cottura, lasciarle intiepidire per un po’. Mettere lo yogurt in una bacinella con il grana, un po’ d’aglio disidratato, paprika, salsa worcester, un pizzico di sale e mescolare il tutto. Passare le coscette di pollo prima nella farina e poi nel composto di yogurt. Impanarle in un misto di cornflakes, patatine e biscotti sbriciolati e scaldarle in forno per circa 15-20 minuti a 180 gradi. Preparare il contorno facendo rosolare in una casseruola 1 cipolla tritata, un cucchiaio di farina e un po’ di latte.  Amalgamare il tutto per formare una crema alla quale unire gli spinaci. Aggiungere infine anche la provola dolce tagliata a cubetti piccoli. Servire le coscette abbinandole agli spinaci.

LINEA VERDE in viaggio dalla Val Trebbia all’isola di Ischia, tra pregiati salumi e vini locali. A tavola maccheroni alla “bobbiese” e pietanze preparate con le verdure raccolte negli orti prossimi ai vitigni. Leggi qui

TORTA PENSIERO D’AUTUNNO CON CASTAGNE E NOCCIOLE

Gli ingredienti, con le relative dosi, sono indicati nella procedura di preparazione. Le foto di questa meravigliosa torta sono disponibili nella gallery.

PREPARAZIONE. Realizzare innanzitutto 800 grammi di crema pasticcera versando in una casseruola 700 grammi di latte fresco intero, 300 grammi di panna fresca liquida e la scorza di 1 limone biologico non trattato e scaldando poi il composto su fiamma moderata. Nel frattempo mettere 12 tuorli d’uovo in un’altra casseruola, da lavorare con 300 grammi di zucchero semolato. Profumare l’emulsione con i semi di mezza bacca di vaniglia e unire 3 grammi di sale e 80 grammi di amido di mais. Quando il latte comincerà a bollire, toglierlo dal fuoco e trasferirlo un po’ alla volta (con l’aiuto di un mestolo) nella casseruola con i tuorli, girando il composto energicamente con una spatola affinchè non si formino grumi (le scorzette ed eventuali altre impurità non vanno trasferite). Successivamente mettere nuovamente la crema sul fuoco continuando a mescolare perchè non si addensi (la temperatura non deve superare gli 82 gradi altrimenti la crema rischia di attaccarsi sul fondo). Togliere poi la pentola dal fuoco e mescolare ancora, prima di trasferire il composto in una bacinella da coprire con più strati di pellicola per evitare che si secchi in superficie. Lasciarla raffreddare (anche conservandola nel freeze, qualora non servisse subito). Procedere poi con la preparazione della torta, sbollentando 300 grammi di castagne in acqua salata con 1 foglia d’alloro. Frullare il tutto aggiungendo 10 grammi di ciccolato fondente e 300 grammi della crema pasticcera precedentemente preparata. Amalgamare unendo un po’ di wkisky e 500 grammi di panna montata zuccherata. Preparare due versioni di pan di Spagna: uno classico e un altro sostituendo la farina con le noci e le nocciole. “Sporcare” il pan di Spagna con un po’ di cioccolato fuso e ricavare due strisce con le quali foderare i lati di una tortiera, ponendo al centro un disco di pan di Spagna alle noci e nocciole e inzuppato con un whisky unito ad acqua e zucchero. Aggiungere la crema di castagne, sovrapporvi dei pezzettini di marroni canditi, frammenti di castagna al naturale e un altro strato di pan di Spagna alle noci e nocciole, inzuppando ancora con whisky diluito. Aggiungere infine altra crema di castagne e porre il tutto nell’abbattitore di temperatura. Completare glassando con una ganache di cioccolato al latte mischiato a quello fondente e a della panna. Decorare con dischetti di cioccolato fondente e spolverare con zucchero a velo.

E PER RESTARE A TAVOLA… LEGGI ANCHE:

I FATTI VOSTRI, la ricetta de “La cucina internazionale” con Marisa Laurito e lo chef Roberto Valbuzzi: uova strapazzate alle verdure, tipica venezuelana

COTTO E MANGIATO, il dessert di oggi con Tessa Gelisio: torta-crostata con crema e fichi. Un golosissimo dolce di stagione

DETTO FATTO, la ricetta del pasticcio di pollo. Pietanza ottima come piatto unico e molto amata dai bambini

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come UnoMattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore de LaNostraTv dall'11 agosto 2014 e Responsabile Editoriale di "Lavorare Nello Spettacolo", le sue più grandi passioni sono la natura, il giornalismo e ovviamente la Tv!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *