Mario Giordano: “Lucignolo 2.0 racconterà ancora meglio il mondo dei giovani. Radio Belva tornerà senza errori”

By on ottobre 12, 2013
foto di mario giordano

text-align: center”>foto di mario giordano

IL RITORNO DI LUCIGNOLO. Domani sera, su Italia1, partirà una nuova versione di Lucignolo 2.0: il programma di Videonews, attento ai temi legati al mondo giovane, tornerà in una chiave riveduta e social. Mario Giordano, direttore della testata, racconta: “è un ritorno. Questa volta, però, racconteremo ancora di più il mondo dei giovani” (fonte Libero). Quanto ai temi che verranno trattati nel corso delle diverse puntate: “ogni settimana metteremo le telecamere in una grande piazza, per vedere cosa succede” – ha detto il direttore, che ha poi proseguito- “ci siamo accorti che su Internet e sui social network è diffusissimo il ‘modello Lucignolo’ nonostante l’ultima edizione sia andata in onda nel 2007. Fanno tante trasmissioni ma il mondo dei ragazzi è sempre un po’ tralasciato”. Ancora una volta, la storica trasmissione Mediaset, metterà al centro del racconto il mondo dei più giovani, per cercare di capire le loro abitudini e i loro vizi. Giordano, oltre a Lucignolo, cura tutti i programmi di infotainment, in onda sulle reti Mediaset.

foto-logo-lucignolo-2-0

NOVELLA A MATTINO5, NUZZI A RETE4 E TELESE A MATRIX. In questa nuova stagione televisiva, il direttore, ha apportato dei grandi cambiamenti ad alcuni dei programmi di punta delle tre reti del Biscione. A Mattino5 ha debuttato il giovanissimo Federico Novella al posto di Paolo Del Debbio, mentre a Quarto Grado Gianluigi Nuzzi è subentrato a Salvo Sottile. In merito a questi importanti passaggi di testimone, Giordano sottolinea:  “Federico è un po’ una scommessa vinta, l’ho preso da stagista a Studio Aperto ed oggi è a Mattino Cinque. E’ bravo, deve migliorare su tante cose e non si deve montare la testa. Nuzzi è un grande professionista, sta facendo molto bene a Quarto Grado, si è inserito bene nel team capitanato da Siria Magri“. Altra importante novità della stagione televisiva appena cominciata è stata il ritorno di Matrix con Luca Telese. La trasmissione di seconda serata di Canale5, non ha convito il pubblico televisivo, continuando a realizzare degli ascolti poco in linea con gli obiettivi di rete: “all’inizio, ma stiamo crescendo”– chiarisce il direttore.

RADIO BELVA POTREBBE TORNARE. Mercoledì scorso, è partita su Rete4, la nuova trasmissione di David Parenzo e Giuseppe Cruciani (“due fuoriclasse”), Radio Belva. Il programma, che poco dopo l’inizio ha cominciato a prendere una deriva trash, sfuggendo di mano ai conduttori, è stato chiuso dal direttore di Rete4. Giordano, dal suo canto, è sicuro che: “è stato un esperimento che evidentemente va un po’ aggiustato.Tornerà, ma senza gli errori fatti nella prima puntata. E’ come se avessimo costruito una Ferrari, con un team eccellente, e questa si sia schiantata alla seconda curva“. Sui dettagli di questo ritorno non si sbilancia; chissà quale altro momento di puro trah saranno in grado di regalarci i due conduttori.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

One Comment

  1. Rossella

    ottobre 12, 2013 at 14:26:40

    A me questo programma non è mai piaciuto! Lo preferivo nella versione “Simonita” a -Quelli che…- Molto divertente -in rete ci sono un sacco di filmati-; il vuoto lasciato dalla Ventura è diventato una voragine! D’altro canto la stimo proprio per questo! Secondo me è una delle artiste più grandi del piccolo schermo, forse la più completa sotto tutti i punti di vista!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *