Maxi-compensi Rai, niente one man show su Raiuno per Maurizio Crozza

By on ottobre 15, 2013
Maurizio Crozza, polemica sull'ingaggio alla Rai

text-align: center”>Maurizio Crozza, polemica sull'ingaggio alla Rai

“COMPENSI D’ORO” E POLEMICHE, NESSUN ACCORDO TRA RAI E CROZZA. Continuano a far discutere le cifre circolate in queste ore relativamente agli stipendi percepiti da alcuni big della tv sotto contratto con l’azienda radiotelevisiva di Stato. Nel tritacarne, oltre al conduttore di Che Tempo Che Fa Fabio Fazio, è finito il comico e autore di satira Maurizio Crozza, al quale i vertici di Viale Mazzini vorrebbero affidare la guida di uno spettacolo in prima serata sulla prima rete del servizio pubblico. L’ingaggio del popolarissimo “editorialista” satirico del talk show di Raitre Ballarò, secondo le puntuali indiscrezioni diffuse sulla stampa nazionale e sul web nonostante le ripetute smentite da parte dei diretti interessati, si sarebbe dovuto aggirare attorno ai 5 milioni complessivi, con un esborso di circa 450 mila euro per ogni singola puntata. L’effetto Brunetta sembra quindi aver pesato notevolmente sul piatto della bilancia dei progetti di Raiuno, che dovrà ridiscutere tempi e modi della collaborazione col “fuoriclasse” della risata attualmente in forza a La7.

crozza-ballaro-rai-tre

MAURIZIO CROZZA SU RAIUNO, GELO DOPO I VELENI SUGLI STIPENDI DELLA TV PUBBLICA. In attesa di un intervento chiarificatore di Luigi Gubitosi ed Anna Maria Tarantola, la scena al momento rimane tutta per l’ex ministro pidiellino della Pubblica Amministrazione, al fianco del quale nelle ultime ore si sono schierate alcune associazioni in difesa dei consumatori come il Codacons e l’Aduc, ma ulteriore benzina sul fuoco potrebbe arrivare dalle prossime mosse della commissione di vigilanza Rai, che sotto la guida del 5 stelle Roberto Fico ha fatto della richiesta di trasparenza alla dirigenza Rai una priorità assoluta. Sul tavolo, forse già dal cda di giovedì, dovrebbero finire diversi nodi, tra i quali l’intera materia contrattuale relativa ai conduttori e collaboratori esterni della tv di Stato.

SALTA LO SHOW DI CROZZA SU RAIUNO: SCINTILLE TRA POLITICA E TELEVISIONE DI STATO. Fuori pericolo, in ogni caso, gli accordi tra la Rai e il comico genovese, assegnatario della settimanale rubrica di “copertina” ad inizio puntata del programma di approfondimento politico condotto da Giovanni Floris. Movimento 5 Stelle, Popolo della Libertà, Codacons e Aduc non esiteranno, da qui alle prossime scadenze istituzionali degli organismi di controllo competenti in materia di tv pubblica, ad esercitare un ulteriore pressing sulla dirigenza di Viale Mazzini per ottenere la rapida pubblicazione dei dati su stipendi ed altre voci di spesa in casa Rai. Il fuoco della polemica, in campo di informazione e nello specifico di televisione, sembra destinato a rimanere acceso ancora a lungo.

 

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *