A Sua Immagine: Giulia Nannini si racconta in Esclusiva per Lanostratv.it

By on novembre 28, 2013
giulia-nannini

MsoNormal” style=”text-align: justify”>A Sua ImmagineGIULIA NANNINI IN ESCLUSIVA A LANOSTRATV.IT : “ONORATA DI FAR PARTE DELLA SQUADRA DI A SUA IMMAGINE”. Toscana, anzi pistoiese doc, classe 1988: Giulia Nannini dopo aver conseguito la laurea in Giurisprudenza ha intrapeso la carriera nel mondo dello spettacolo conducendo importanti eventi regionali in Toscana, prima di approdare nelle redazioni di prestigiosi programmi televisivi quali “Un amico è così” e “Trenta ore per la vita”, guidate da Lorella Cuccarini, e “Avanti un altro!”, il game show del preserale di Canale 5 condotto da Paolo Bonolis e Luca Laurenti. Dal 6 ottobre è il nuovo volto femminile della trasmissione settimanale di comunicazione religiosa “A Sua Immagine”, in onda su Rai1 ogni domenica alle 10.30 e condotta da Rosario Carello, nella quale cura il notiziario annunciando i principali eventi culturali della settimana e le notizie riguardanti la Chiesa Cattolica Italiana. Intervistata in ESCLUSIVA per Lanostratv.it, oggi Giulia si è raccontata ai nostri microfoni ripercorrendo la sua carriera fin dagli esordi, parlandoci della sua esperienza nel programma domenicale di Rai1 e svelandoci sogni e progetti per il suo futuro professionale… e non! (dopo il salto, l’intervista integrale).

giulia-nannini-in-studio

Giulia Nannini, volto noto della prima rete perchè nuova conduttrice di “A Sua Immagine”, la trasmissione settimanale di comunicazione religiosa nella quale affianchi Rosario Carello e curi il notiziario della domenica. Ti saresti mai aspettata di ricevere un incarico così importante su Rai1?

“No, ormai avevo quasi perso le speranze! Quello di fare la conduttrice era ed è il mio sogno, è vero, ma non avevo mai avuto la possibilità di fare un casting per una trasmissione sulle reti nazionali: quando la Vegastar, la mia agenzia, mi ha detto che avrei fatto il provino per sostituire Francesca Fialdini, mi sono impegnata con tutta me stessa, volevo quel posto sopra ogni cosa. Considera che io seguivo ‘A Sua Immagine’ anche come spettatrice, per questo ci tenevo particolarmente”.

Laureata in Giurisprudenza, hai intrapreso fin da subito la carriera nel mondo dello spettacolo conducendo diversi eventi per TVL, una tv regionale toscana: è stata una scelta o una casualità?

“Entrambe direi. Presentavo le recite nella parrocchia della mia piccola città fin da quando avevo 9 anni, ma è stato per caso che sono entrata a TVL, la televisione che mi ha accolto come una famiglia nella quale ho imparato tanto e ho fatto moltissima esperienza: il direttore mi vide presentare e creare uno spettacolo con i ragazzi disabili nell’associazione per cui faccio volontariato a Pistoia e mi chiese se volevo provare a presentare un programma con lui. Io accettai con un po’ di sana incoscienza, mi mandó in diretta senza prove e senza spiegarmi troppo quel che dovevo fare o dire: era un fautore dell’improvvisazione. E di questo devo rendergliene merito, mi ha insegnato tanto, tutto”.

Giovanissima, vanti già numerose esperienze in campo televisivo avendo lavorato come redattrice nelle trasmissioni “Un amico è così” e “Trenta ore per la vita” condotte da Lorella Cuccarini e “Avanti un altro!” con Paolo Bonolis. Dalla redazione, al contatto diretto con il pubblico: cosa si prova ad entrare virtualmente ogni settimana nelle case di milioni di telespettatori?

“Un’emozione grandissima! Io poi amo proprio le persone, da brava toscana sono socievole e chiacchierona di natura, adoro stare tra la gente. Ed il pensiero di essere ascoltata da così tante persone ogni settimana… beh, è una bella soddisfazione, ma anche una grande responsabilità! Se tu pensi di parlare davanti a un milione e mezzo di persone, non ti batte un po’ più forte il cuore?”. (sorride)

Che rapporto hai con la religione? Secondo te, al giorno d’oggi, si dà un valore diverso alla fede rispetto al passato?

“Io sono molto cattolica. Sono cresciuta fin da piccolissima con questa educazione e quando sono diventata più grande ho scelto di crederci ancora di più. I miei ricordi più belli e le mie amicizie più forti e durature sono legati alla mia parrocchia, alle estati trascorse all’oratorio, al catechismo per i bambini, alle quattro GMG a cui ho partecipato ma soprattutto all’associazione per ragazzi disabili in cui faccio volontariato da 10 anni e che mi ha cambiato e formato totalmente, come persona e come donna e mi ha fatto scoprire una fede diversa, legata alle persone, all’amore che si puó ricevere e dare con i piccoli gesti, alla gioia vera. Poi oggi siamo nell’epoca di Papa Francesco, direi che c’è un vento di novità che tutti inevitabilmente abbiamo percepito, che incuriosisce e trascina data la sua semplicità e tenerezza”.

Attualmente sei impegnata con la preparazione di un musical intitolato “Un Natale da Favola” che debutterà il 22 dicembre al Teatro Manzoni di Pistoia. Parlaci un po’ di questo spettacolo…

“Un Natale da Favola è un musical scritto da me e un altro ragazzo bravissimo di Pistoia, Lorenzo Pratesi. Sono coinvolte ben 150 ragazzi under 30, 15 attori e più di 100 ballerine! È un progetto meraviglioso, sopratutto è bellissimo vedere così tanti ragazzi coinvolti che si mettono in gioco solo per la voglia di divertirsi e far divertire: il ricavato delle serate, 21 e 22 dicembre al teatro Manzoni di Pistoia, sarà infatti devoluto interamente in beneficenza per la costruzione di un nuovo centro per ragazzi disabili, per l’associazione in cui ti dicevo faccio volontariato. Io sono la regista rompiscatole che dice che questo e quello non vanno mai bene, ma in realtà sono immensamente felice dell’impegno che ci stanno mettendo tutti. E poi ci divertiamo moltissimo! La storia è ispirata al canto di Natale di Charles Dickens, solo che al posto dei tre spiriti, a far fare al protagonista il viaggio nel passato, presente e futuro, arrivano tutti i personaggi delle fiabe. È uno spettacolo in chiave comica e ci tengo a sottolineare che tutte le canzoni saranno cantate dal vivo dagli attori in scena. Proviamo da 9 mesi: un parto!”. (ride)

Cosa ti aspetti dal tuo futuro professionale (e non)? C’è un traguardo che speri di raggiungere o un obiettivo che ti prefiggi?

“L’unico obiettivo che mi prefiggo in questo momento è quello di fare bene il mio lavoro. In realtà ne ho anche un altro: farmi una famiglia bella e numerosa!”.

E noi ti facciamo un grande in bocca al lupo! Grazie per il tempo che ci hai dedicato. Ti va di lasciare un messaggio per i nostri lettori?

“Grazie. Crepi! Seguite ‘A Sua Immagine’ ogni domenica alle 10.30 su Rai1. Un bacio”

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come UnoMattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore de LaNostraTv dall'11 Agosto 2014 e Responsabile Editoriale di "Lavorare Nello Spettacolo", le sue più grandi passioni sono la natura, il giornalismo e ovviamente la Tv!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *