Amici 13: Laura Pausini ospite della prima puntata (registrata)

By on novembre 12, 2013
Maria De Filippi a RTL 102.5

text-align: center”>Maria De Filippi a RTL 102.5

LAURA PAUSINI OSPITE DELLA PRIMA PUNTATA DI AMICI 13 – Cresce l’attesa per la nuova edizione, la tredicesima, di Amici di Maria De Filippi che prenderà il via ufficialmente sabato 23 novembre non più in diretta. La prima puntata, infatti, come rivelato da Maria De Filippi su Radio RTL 102.5 a Radio Costanzo Show, verrà registrata il 16 novembre. Una registrazione che avverrà in una nuova location, ovvero il Teatro Massimo di Roma così come anche la seconda puntata che non vedrà, quindi, in consueto studio presso gli studi Elios di Via Tiburtina a Roma. Maria De Filippi ha annunciato anche il primo super ospite per il debutto della tredicesima edizione del talent show: Laura Pausini. La cantante presenterà il suo 20 – The Greatest Hits in uscita martedì 12 novembre e presentarà il nuovo singolo proprio nella prima puntata di Amici.

amici-13-i-professori-di-ballo

LE NOVITA’ DI AMICI 13 – Maria De Filippi ormai ci ha abituato alle novità per le proprie trasmissioni e ad Amici non mancheranno. La classe, quest’anno, vedrà l’ingresso anche delle band musicali, dj e crew dance che si affiancheranno ai cantanti, ballerini e rapper e l’arrivo di nuovi professori come Kledi e Veronica Paparini per il ballo e Klaus Bonoldi e Carlo Di Francesco per il canto. Non ci saranno Mara Maionchi e Luciano Cannito. Maria De Filippi, però, non esclude altre sorprese “quest’anno vorrei spaziare un po’, ma non io” e intanto debutta con Laura Pausini.

La padrona di casa di Amici ha parlato anche di nuovi progetti e ha chiarito le voci sulla possibile conduzione di un talent culinario: “Vanno molto di moda, si dice che ne ho in cantiere uno, ma in realtà è un’enorme cazzata, è una bufala che circola in giro. Non sarei capace di produrlo, di condurlo, di realizzarlo“.  E su Sanremo si è detta, ironicamente, pronta a partecipare visto che da giovane ha studiato la chitarra e ha suonato La gatta di Gino Paoli

 

About Federico Ranauro

Nato e residente in provincia di Salerno ma da cinque anni vive a Parma. Ha conseguito la laurea triennale in Scienze della Comunicazione e la specializzazione in Giornalismo e cultura editoriale presso l’Università di Parma. Ha la passione per la scrittura e lavora come giornalista da circa tre anni, in particolare nel settore sportivo e televisivo.

One Comment

  1. Rossella

    novembre 12, 2013 at 17:06

    La storia della maglietta di Amici ha qualcosa di spettacolare, questo indumento ci riporta agli anni dei “Giochi della gioventù” e quindi immaginate con che spirito il pubblico ha accolto questa trovata della De Filippi che infondo della De filippi non è o almeno lo è nella misura in cui esiste una cultura dell’oratorio o appunto dei giochi studenteschi, dei simpaticissimi giochi studenteschi. Un simbolo, quindi, di aggregazione che attraversa l’Italia del “Non mi chiedermi” e riesce a guadagnarsi la simpatia dell’intellighenzia scarlatta e non. Secondo me ci sono stati tanti errori, uno su tutti invitare Aldo Busi e creare uno spazio “colto” dedicato alla lettura. In quel momento si è passati dall’aggregazione all’insegnamento e quindi alla sudditanza intellettuale. Non avendo mai letto un libro di Aldo Busi ho pensato di essere ignorante. Peraltro non ho ancora letto un libro di Busi: mai dire mai! Però se dovessi dipingere un quadro non potrei non tener conto di tante zone d’ombra che non dovrebbero essere trascurate dal momento che viviamo in un periodo storico in cui i giovani continuano a iscriversi all’università. Interessante?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *