Avanti un altro, Paolo Bonolis si attira le critiche della comunità filippina col nuovo personaggio comico

By on novembre 16, 2013
Comunità filippina contro Bonolis

text-align: center”>Comunità filippina contro Bonolis

AVANTI UN ALTRO, PAOLO BONOLIS NEL MIRINO DEI FILIPPINI IN ITALIA PER L’IMITAZIONE DEL DOMESTICO. La satira nazionalpopolare andata in onda durante il quiz del preserale di Canale 5 non è stata apprezzata dai rappresentanti ufficiali della comunità filippina sul territorio italiano. “Offensiva e volgare” è stata ritenuta la nuova imitazione messa in scena nel corso del programma, quando l’esperto conduttore televisivo romano si è presentato davanti alle telecamere con una vistosa e buffa parrucca nera ed abiti da uomo delle pulizie, imbracciando emblematicamente uno straccio della polvere per meglio rappresentare il personaggio. Tra i particolari meno graditi alla “parte lesa”, l’atteggiamento non proprio ortodosso tenuto da Bonolis durante l’ironica esecuzione in sintesi dell’inno nazionale delle Filippine: la mano sul cuore, con tanto di panno da lavaggio a fare pendant, ha mandato su tutte le furie tanti asiatici residenti in Italia.

paolo-bonolis-show-canale-5

AVANTI UN ALTRO, BONOLIS FA IL “FILIPPINO” ED E’ SUBITO POLEMICA. Sia il presentatore che la rete di appartenenza sono adesso sul banco degli imputati, soprattutto per la contestata “mancanza di rispetto” per un popolo che solo pochi giorni fa ha dovuto piangere migliaia di morti innocenti a causa della terribile calamità naturale (il tifone Haiyan) piombata su diverse zone delle Filippine. I massimi esponenti della comunità filippina in Italia, a poche ore di distanza dalla trasmissione oggetto delle polemiche, hanno chiesto un intervento riparatore di Mediaset e le scuse ufficiali dei responsabili di quello sketch “irriverente”. In prima linea contro lo showman di Canale 5, il consigliere aggiunto al Comune di Roma ha sottolineato “il carattere diseducativo delle battute di Bonolis”, viste come un pericoloso esempio per i telespettatori a casa, a partire dai giovani, che invece dovrebbero essere incoraggiati a seguire il principio dell’integrazione tra le culture presenti nel nostro Paese”.

PAOLO BONOLIS MATTATORE AD AVANTI UN ALTRO: IL DOMESTICO FILIPPINO NELL’OCCHIO DEL CICLONE. Lo stesso rappresentante della popolazione filippina all’interno del consiglio capitolino, Romulo Sabio Salvador, ha annunciato la (già avvenuta) presentazione di un esposto sia dinanzi all’Autorità generale per le Comunicazioni che di fronte all’Ufficio anti-discriminazioni razziali, al fine di sollecitare la tv italiana a prendere le distanze da questo genere di parodie, senza mezzi termini o difese d’ufficio della satira andata in onda su uno dei canali privati più seguiti a livello nazionale. Ben diversa, qualche anno fa, era stata la reazione dei rappresentanti del popolo filippino di fronte all’approdo sugli schermi della Rai del personaggio di Marco Mazzocca “Ariel”, maldestro collaboratore domestico particolarmente amato dal pubblico dello show di Corrado Guzzanti L’Ottavo Nano.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *