Detto Fatto, puntata del 22 novembre 2013: Giorgia Di Sabatino presenta il plum cake “svuotafrigo”

By on novembre 22, 2013
plum-cake

text-align: center”>Detto Fatto

DETTO FATTO, LA RICETTA DEL 22 NOVEMBRE: PLUM CAKE “SVUOTAFRIGO”

Vuoi portare a tavola una pietanza originale e gustosa? Prova lo sfizioso plum cake salato “svuotafrigo” che Giorgia Di Sabatino ha presentato oggi nella cucina di Detto Fatto con Caterina Balivo e Giulia Montanarini. Facile da realizzare e buonissimo. Cosa aspetti? Preparalo subito!

INGREDIENTI. Yogurt bianco, farina, olio extravergine d’oliva, parmigiano grattugiato, 1 bustina di lievito, latte, uova, olive, fontina e prosciutto cotto (sfoglia la gallery fotografica per vedere le schede dettagliate con le dosi degli ingredienti e le immagini della preparazione).

Dopo il salto, la procedura di preparazione.

Clicca qui se ti sei perso/a la ricetta del goloso tortino dal cuore bianco presentata ieri

caterina-balivo-e-giulia-montanarini

PREPARAZIONE. Mescolare velocemente con la frusta a mano in una bacinella le uova con lo yogurt. Aggiungere il latte, l’olio e il parmigiano e continuare ad amalgamare. Setacciare poi la farina con il lievito e aggiungere al composto preparato, mescolando bene per ottenere un impasto omogeneo. Tagliamo le olive a fettine. Spezzettare la fontina e il prosciutto cotto. Unire i formaggi, il prosciutto e le olive al composto, insaporire con un pizzico di pepe, salare e mescolare. Versare il composto in uno stampo da plum cake, infornare a 170 gradi per mezz’ora più altri 5 minuti solo alla griglia (coperto con carta stagnola) e il plum cake è pronto. Affettarlo e servirlo. Detto… fatto! 

RESTA A TAVOLA CON:

COTTO E MANGIATO, la ricetta di oggi: tortino con cuore morbido di cioccolato e arancia

I FATTI VOSTRI, la ricetta de “La cucina internazionale”: polpo alla piastra

Le ricette de LA PROVA DEL CUOCO: spalla di maiale con ceci e vincotto; tartellette ai porcini; torta gianduiotta

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come UnoMattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore de LaNostraTv dall'11 agosto 2014 e Responsabile Editoriale di "Lavorare Nello Spettacolo", le sue più grandi passioni sono la natura, il giornalismo e ovviamente la Tv!

2 Comments

  1. martina

    novembre 23, 2013 at 6:06:38

    ciao! spero che qualcuno mi risponderà! Oggi mia mamma ha fatto questo plumcake salato dopo aver visto la ricetta in tv. Il risultato è stato davvero pessimo! Volevo chiedervi secondo voi da cosa è dipeso, se è una questione di gusto personale o se è dipeso da un errore nella ricetta. Mia madre non aveva lo yougurt e quindi non lo ha messo! Inoltre, non aveva il lievito in polvere per preparazioni salate e ha usato in sostituzione il lievito in polvere per dolci. Il problema forse è stato questo? All’interno ha condito con wurstel, carciofini,prosciutto,zucchine genovesi, patate…i wurstel li ha inseriti dopo averli passati in padella per pochi minuti insieme alle patate che così sono venute un pò soffritte. Il sapore era stranissimo, non è piaciuto a nessuno di noi! L’impasto sembrava allo stesso tempo senza sapore e salato…non saprei spiegare ma era davvero brutto! Volevo chiedervi secondo voi a causa di cosa è venuto così brutto? O forse le cose che abbiamo cambiato nella ricetta non hanno pregiudicato il risultato ma se non ci è piaciuto è solo perché per una questione di gusto personale è un qualcosa che non ci piace? la ricetta sembrava buonissima ma dopo questo fallimento non sappiamo se rifarla seguendola alla lettera o se forse non ci piacerebbe a prescindere….voi che dite?

  2. Rossella

    novembre 23, 2013 at 12:58:32

    Forse sarebbe stato meglio appuntarsi la ricetta da qualche parte. Si chiama “svuota frigo” perché non è un piatto che comunemente metteresti in tavola, altrimenti lo avrebbero chiamato babà rustico o torta rustica. Si tratta di riutilizzare quegli alimenti che potrebbero andare a male e quindi eventualmente avresti tutto il tempo per comprare gli ingredienti base che ti consentono di ultimare la preparazione del piatto. Forse al posto dello yogurt si potrebbe inserire la panna da cucina. Qualche volta preparo la piadina romagnola e anche in quel caso è possibile sostituire il lievito in polvere, ma non con quello per dolci.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *