Federica Pellegrini a Lucignolo 2.0: “In amore non si gestisce niente”

By on novembre 10, 2013
foto federica pellegrini primo piano

text-align: justify”>foto federica pellegrini primo pianoFEDERICA PELLEGRINI PROTAGONISTA DE “LUCIGNOLO 2.0”. Nuovo appuntamento questa sera alle ore 21.30 su Italia 1 con “Lucignolo 2.0”, l’approfondimento Videonews con Marco Berry ed Enrico Ruggeri, che dopo la notizia gossip circolata qualche giorno fa riguardo una nuova rottura tra Federica Pellegrini e Filippo Magnini, non poteva fare a meno di trattare la news. Ma andiamo per ordine, insieme dal 2011, dopo la fine burrascosa della storia tra Federica Pellegrini e Luca Marin, Federica Pellegrini e Filippo Magnini iniziano la loro storia d’amore, che termina lo scorso maggio con tanto di comunicato stampa; una fine che li vede però tornare insieme dopo qualche mese ma giungere oggi, nuovamente ad una separazione, che stavolta sembra essere definitiva.

FEDERICA PELLEGRINI E FILIPPO MAGNINI SI SONO LASCIATI DEFINITIVAMENTE. Una conclusione ed una separazione che le voci del gossip, già ai tempi della prima separazione, avevano attribuito ad un presunto flirt di Federica Pellegrini con Matteo Giunta, suo preparatore atletico e cugino dell’ex fidanzato Filippo Magnini. Un’indiscrezione sulla quale, Lucignolo ha inteso indagare, raggiungendo la campionessa Federica Pellegrini all’uscita dalla piscina, ove si è recata per allenarsi, in compagnia proprio del suo preparatore Matteo Giunta. Qui l’inviato di “Lucignolo 2.0” una volta intercettata Federica Pellegrini a bruciapelo quanto alla fine della storia con Filippo Magnini, ha chiesto alla nuotatrice “C’è già per caso qualcun altro?” ricevendo come pronta risposta dalla nuotatrice “No, assolutamente” che ha aggiunto “Già molti hanno capito di aver sbagliato la scorsa volta!”.

foto-federica-pellegrini-filippo-magnini

FEDERICA PELLEGRINI: “IN AMORE NON SI GESTISCE NIENTE”. L’inviato si è fatto poi più sottile ed ha proposto ironicamente alla nuotatrice Federica Pellegrini (nella foto di apertura) “Qualora ci fosse una nuova storia amore, ti vogliamo fare una proposta: Lucignolo si candida a farti da agente per aiutarti a gestirla, nel caso volessi gestirla pubblicamente” venendo abilmente rifiutato dalla campionessa con queste parole “Ma io non gestisco queste cose sinceramente, si è sempre creato un gran scompiglio perché appunto non sono mai state gestite queste cose. In amore non si gestisce niente.” ricevendo quindi il seguente chiarimento quanto allo scorso comunicato stampa “Noi l’abbiamo fatto quella volta perché sinceramente i giornali cominciavano a dire di ogni. Allora, per evitare qualsiasi ipotesi falsa, abbiamo preferito fare un comunicato stampa”.

TANTI ALTRI SERVIZI A LUCICNOLO 2.0. Ma a “Lucignolo 2.0” non si parlerà solo d’amore ma si tenterà inoltre di fare chiarezza quanto ad un mistero che da qualche giorno è di nuovo balzato agli onori della cronaca: Moana è ancora viva? Ed ancora, a Lucignolo ci saranno le confessione shock di ragazzo di 29 anni che è diventato di professione una vera e propria cavia umana, sottoponendosi a sperimentazioni farmaceutiche in un ospedale ma non solo, perchè ci saranno nel corso della puntata anche testimonianze inedite e nuovi documenti sul caso dellebaby squillo del Parioli”. Insomma una nuova puntata che si prospetta ricca ed interessante per tutti i numerosi fans del nuovo “Lucignolo 2.0” per cui l’appuntamento è stasera alle 21.30 su Italia Uno: voi ci sarete?

About Michela Galli

Dal 2009 semplicemente ... blogger per caso ma mossa da una grande passione per la rete di internet ed un vero e proprio amore per la scrittura, che la portano tutti i santi giorni a scrivere, scrivere, scrivere ...

One Comment

  1. Rossella

    novembre 11, 2013 at 12:17:00

    Non amo questi programmi. Li trovo un po’ come il rap di Fibra e di tutti gli altri cantanti che per definizione si dicono “impegnati”! Mi sembra un moralismo di ritorno che purtroppo può far leva solo sulle giovani generazioni. Ieri sera al tg delle venti è andato un servizio si Fabri Fibra, dal canto mio avevo accolto bene la storia del Concertone perché per salire su un palco non è sufficiente cantare, quindi per me non c’erano gli estremi per parlare di censura. Adesso questo servizio capovolge questa mia sensazione: che dire? A questo punto è giusto invitarlo al Concerto dell’anno prossimo. Eppure anche lui ha parlato di “lavorare, lavorare…” ma non mi sembrava certamente il rappresentante dei futuri padri di famiglia che cercano un lavoro vero e hanno un vocabolario che non contempla la parola “famoso”! Ma ci rendiamo conto?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *