Squadra Antimafia 5: riassunto e ascolti dell’ultima puntata

By on novembre 19, 2013
squadra-antimafia-ultima-puntata

text-align: center”>squadra-antimafia-ultima-puntata

SQUADRA ANTIMAFIA 5, RIASSUNTO ULTIMA PUNTATA – La quinta stagione della fiction TaodueSquadra Antimafia” si è conclusa ieri sera su Canale 5, chiudendo col botto: l’ultima puntata della serie infatti, ha totalizzato una media di ascolti superiore rispetto a tutte le altre, con 5.569.000 telespettatori, e uno share del 20,69%.

SQUADRA ANTIAMFIA 5, CAST – Nel corso dell’epilogo di stagione, abbiamo visto nuovamente all’opera il ricco cast composto da Marco Bocci (Domenico Calcaterra), Giulia Michelini (Giulia Michelini), Ana Caterina Morariu (Lara Colombo)Giordano De Plano (Sandro), Greta Scarano (Francesca), Ludovico Vitrano (Palladino), Dino Abbrescia (Vito),  Valentina Cornelutti (Veronica Colombo), Andrea Sartoretti (Dante Mezzanotte), Luigi Diliberti (Oreste Ferro) e anche Paolo Pierobon (De Silva). Quest’ultimo infatti è ricomparso dopo un’assenza durata tutta la stagione, e tornerà parte integrante del cast di “Squadra Antimafia 6”, appena girata a Catania. Ripercorriamo nel dettaglio il riassunto di ciò che abbiamo visto ieri sera, nel corso dell’ultima puntata di “Squadra Antimafia 5”.

squadra_antimafia_5_rosy_abate

SQUADRA ANTIMAFIA 5, CALCATERRA PROSEGUE LE INDAGINI NONOSTANTE LA SOSPENSIONE – Il Questore Licata rende effettiva la sospensione di Domenico Calcaterra, ma l’uomo decide di proseguire ugualmente le sue personali indagini alla ricerca di prove che possano inchiodare una volta per tutte Veronica Colombo: così facendo rischia di essere ucciso dagli uomini di Afrikanietz presso l’albergo nel quale alloggiavano, ma fortunatamente riesce a salvarsi. I russi portano via un palmare poiché utilizzandolo vogliono impadronirsi del denaro di Oreste Ferro. Il boss, ancora scosso dalla morte del figlio Achille, aiutato Dante Mezzanotte cerca di convincere la commissione a ripartire da capo utilizzando i soldi sottratti al giovane Ferro come cassa comune.

LARA CAPISCE CHE VERONICA E’ COLPEVOLELara su richiesta di Veronica si rece presso il palazzetto dove quest’ultima dovrebbe tenere un discorso per la sua campagna elettorale, della quale è data prossima vincitrice. Mentre la poliziotta sta parlando con la sorella riceve una chiamata di Sciuto che la avverte di quanto accaduto a Calcaterra e della successiva sparatoria, si allontana e vede Veronica fare una telefonata. Intanto la squadra cerca di impedire che la sparatoria tra Ferro, Mezzanotte e gli uomini della mafia russa si trasformi in una strage nella quale anche un pulmino di studenti rimane coinvolto. Tutti gli uomini della Commissione rimangono uccisi sotto i colpi degli scagnozzi di Afrikanietz, tranne Dante Mezzanotte che ferito riesce a scappare grazie al sacrificio di Oreste Ferro. L’uomo si trova faccia a faccia con Calcaterra, contro tutti gli altri, e decide di salvarlo coprendogli le spalle: la squadra duomo riesce a fermare il braccio destro del boss russo (che stava per scappare avvisato dalla telefonata di Veronica) e a portare in salvo il pulmino, all’interno del quale è stato colpito l’autista. Sciuto e Lara arrivano quindi sul posto, e la donna preoccupata bacia con passione Calcaterra, accorgendosi di tenere molto a lui.

ROSY CAPISCE CHE VERONICA E’ COINVOLTA CON LA MORTE DI SUO FIGLIORosy dalla tv dell’ospedale assiste al comizio di Veronica e si ricorda di aver visto la stessa sciarpa rossa uscire dall’auto fuggita dopo la scomparsa di suo figlio Leonardino. Subito dopo Dante, con addosso alcune bombe a mano, si introduce nel luogo presso il quale la Abate è ricoverata e riesce a liberarla. Poco dopo però l’uomo, morente, è costretto a fermare l’ambulanza sulla quale stavano scappando e a lasciar proseguire Rosy da sola. La donna per impedire che la polizia ne trovi il corpo fa saltare in aria il veicolo e si reca al palazzetto dove la Colombo sta tenendo il suo discorso, prendendo in ostaggio il suo addetto stampa Schiavone. I due si recando a casa di Veronica, e poco dopo la mafiosa spara al giornalista, risparmiando la donna per farsi accompagnare sul luogo presso il quale suo figlio è sepolto. Le due partono in macchina alla volta dell’Etna e Lara e Domenico, dopo essere stati a loro volta presso l’abitazione grazie a un mandato, si mettono sulle loro tracce.

SQUADRA ANTIMAFIA 5, IL FINALEVeronica porta Rosy dove si trova il corpo del figlio e mentre la madre scava disperata cerca di spararle: Domenico e Lara però – grazie al tracciato telefonico del cellulare che le due fuggitive utilizzano – la fermano appena in tempo, e mentre l’uomo consola Rosy, la donna arresta finalmente la sorella. Il povero Leonardo viene sepolto e il ragionier Leoni, padre di Francesca e ormai sicuro della sicurezza della figlia , accusa definitivamente la Colombo. Pietrangeli riceve brutte notizie sulle gravi condizioni della sua schiena, mentre Sciuto avverte Calcaterra e Lara di alcune immagini appena inviate dall’Interpol. Il video ritrae Afrikanietz in Montenegro, il quale, presso un piccolo aeroporto viene accolto da un volto a noi famigliare: si tratta di De Silva (Paolo Pierobon).

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *