Squadra Antimafia, parla l’attore Alessandro Rugnone in esclusiva a LaNostraTv

By on novembre 4, 2013
Alessandro-Rugnone

text-align: center;”>Alessandro Rugnone

Classe 1984 e palermitano doc, Alessandro Rugnone si è sottoposto ad una serie di domande in esclusiva per noi de LaNostratv.it. Deve il suo successo alla fiction Mediaset, Squadra Antimafia 5 (qui le anticipazioni della prossima puntata), dove interpreta colui che rapisce il figlio di Rosy Abate (Giulia Michelini), il mafioso Ruggero Spina, ed è stato proprio questo personaggio a renderlo noto al grande pubblico dopo anni di gavetta in teatro e in alcune fiction. Inoltre ci confessa com’è stato ricevere quest’anno il premio tanto ambito in terra sicula, il Glam Awards Sicilian in the world e quanto ha influito sulla sua carriera l’aver frequentato l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico”. Qui a seguire, questo e tanto altro ancora nell’intervista ad Alessandro Rugnone.

Ciao Alessandro, stai attraversando un periodo di successo grazie a Squadra Antimafia 5, come vivi tutto questo?

Come una tappa molto bella del mio percorso…

Com’è interpretare Ruggero Spina in Squadra Antimafia, un personaggio “cattivo”? E’ più avvincente interpretare un personaggio negativo?

Spina non è un personaggio di per se negativo, è negativo il contesto di violenza in cui ha sempre vissuto. È il mio lavoro che è avvincente… In ogni sua citazione del reale… E lo è ancora di più quando si pone l’obiettivo di creare una realtà altra, che faccia irruzione in questa. Ma questo avviene in teatro.

alessandro-rugnone1

Com’è nella vita privata Alessandro Rugnone?

Nella vita privata non ci sono giornalisti che fanno domande (ride, ndr)… Amici, studio, letture, passeggiate a cavallo, la scrittura, il cinema… E molte donne… (ride, ndr)

Hai un curriculum ricco di esperienza di attore di teatro. Prediligi il teatro alla televisione?

Amo dare vita ai personaggi… Attraverso parole, gesti, emozioni, pensieri… Questa è una delle cose che amo più fare nella vita.

Sono in atto le riprese di Squadra Antimafia 6, ti ritroveremo nel cast della nuova stagione? E qual’è il segreto del successo della fiction?

Domande da un milione di dollari… Rispondo a entrambe così “chi lo sa?”

Avevi poco più di vent’anni quando frequentavi l’Accademia Nazionale d’arte drammatica “Silvio d’Amico”. Quanto ha segnato la tua carriera frequentare una scuola così prestigiosa?

Sono entrato a 19 appena compiuti. Costituisce lo zoccolo duro su cui ogni esperienza successiva si è innestata. È una scuola che ti abitua a tenere in considerazione diversi modi di pensare il teatro e quindi farlo. Vedere una stessa arte, la recitazione, sotto più punti di vista e frutto di molteplici stimoli. Non esiste “il metodo”, ne esistono infiniti.

Hai ricevuto il premio Ubu nel 2011 come miglior attore under 30 e recentemente il Glam Awards Sicilian in the world come personalità siciliana distintasi in Italia e nel mondo. Quanto ti gratifica tutto questo?

Non conosco ancora la parola per esprimerlo. Ho 29 anni e penso che sto ricevendo molto perché in questi anni ho seminato molto con costanza e serietà, follia e dedizione. Non mi sono dedicato a nient’altro. Nessuna distrazione.

C’è qualcuno che vorresti ringraziare perché magari ti è stato più vicino in tutti questi anni?

Un elenco (ride, ndr)… Vorrei ringraziare chi ha saputo lasciarmi andare invece, chi ha accettato rispettosamente il mio silenzio e ha saputo lasciarmi solo, quando era importante fosse così… In una parola le persone che mi hanno amato davvero.

Se dovessi dare consigli ai più giovani che vogliono intraprendere la tua stessa carriera di attore, cosa gli diresti?

Non lo fate! (ride, ndr)

Ci sono progetti in cantiere che ci puoi rivelare?

Ci sono ma preferisco non rivelare.

Grazie mille Alessandro per la disponibilità e in bocca al lupo per tutto.

About Paolo Mastromarino

Paolo Mastromarino (Classe 89) nato a Castellana Grotte (Bari), laureato in Scienze della comunicazione culturale e forme dello spettacolo presso l'università Lumsa di Roma, ad ora iscritto al corso di laurea magistrale in Produzione di testi e format per l'audiovisivo. Mi piace scrivere e da sempre sono appassionato di televisione, programmi televisivi e fiction, insomma mondo dello spettacolo in generale. Trovo molto interessante studiare il mondo televisivo straniero, soprattutto britannico e americano

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *