Anticipazioni settimanali de “Il Segreto”: puntate dal 16 al 21 Dicembre. Martin potrebbe essere morto mentre si scopre uno scioccante segreto su Emilia

By on dicembre 15, 2013
Il Segreto

text-align: center”>

ANTICIPAZIONI SETTIMANALI IL SEGRETO 16-21 DICEMBRE – Oggi alle 21.30 andrà in onda la puntata in prime time de Il Segreto, ma se non riuscite a resistere e volete sapere cosa accadrà a partire da domani nella soap spagnola non vi resta che leggere le anticipazioni che seguono a breve. Il Segreto sta ottenendo un clamoroso successo. La puntata di stasera riuscirà ad appassionare i tanti telespettatori che seguono la telenovelas? Di colpi di scena ce ne sono parecchi, ma anche negli episodi dal 16 al 21 Dicembre ne accadranno veramente di tutti i colori. Ci saranno drammatici confronti, Pepa e Tristan potrebbero avere un dolore mentre per la famiglia Ulloa arriverà una minaccia dal passato che potrebbe svelare un segreto tenuto nascosto per tantissimi anni e che metterà tutto in discussione. Tra Juan e Soledad ci saranno nuovi scontri mentre per la famiglia Miranar ci sarà una delusione che riguarda Hippolito. La sua carriera nel tennis potrebbe concludersi ancora prima di iniziare. Ma, senza dilungarci troppo ecco a voi le anticipazioni degli episodi che andranno in onda dal 16 al 21 Dicembre e ricordiamo che la soap sarà trasmessa eccezionalmente anche, appunto, di sabato. 

alfonso-il-segreto

ANTICIPAZIONI IL SEGRETO – Severiano riesce a girare la situazione a suo favore e scredita Ramiro e Alfonso. Juan affronta Soledad che è andata a casa Castaneda e ha corteggiato suo fratello. Donna Francisca scopre che i misteriosi compratori di terre potrebbero ottenere molto più potere di lei e poi affronta Pedro che vuole dedicarle una statua a seno nudo. Il sindaco se la prende con Dolores e Hippolito e continua a cercare un membro illustre della famiglia Montenegro a cui dedicare l’opera. Guai per i Miranar che scoprono di essere stati ingannati: non c’è nessuna carriera nel tennis pronta per Hippolito. Nella Gola dei Lupi viene trovata la giacca di Martin e Pepa, Tristan e Mauricio si recano lì. Pepa non crede che il figlio sia morto ma Tristan invece ne è convinto. Raimundo si trova davanti Eulalio che lo accusa di un fatto scioccante: Raimundo avrebbe rapito Emilia dopo la morte dei genitori veri della ragazza. Lo sarebbe lo zio della locandiera. Alfonso continua a mettere in guardia quest’ultima su Severiano ma senza successo. Mauricio e Juan si infuriano quando scoprono che Soledad vorrebbe che Ramiro la affiancasse negli affari di famiglia ma Donna Francisca asseconda le volontà della figlia. Tutti sono addolorati per la sorte di Martin ma Pepa continua a credere che il figlio sia vivo. Ramiro confessa a Mariana il motivo per cui Alfonso soffre e i due decidono di fargli conoscere delle ragazze. Juan decide di collaborare alla statua e trova il modo di farsi pagare in anticipo. Olmo Mesia è il misterioso compratore delle terre. Eulalio vuole rivelare ad Emilia la verità sui suoi genitori. Juan vuole far crede al sindaco che un semplice pezzo di argilla sia opera d’arte. Ramiro e Juan litigano a causa di Soledad suscitando il dolore di Rosario. Pepa e Tristan sono in crisi perché lui è convinto che Martin sia morto. Lui chiede aiuto a Gregoria per aiutarla. Donna Francisca invita a casa sua Olmo Mesia per conoscerlo e capire che tipo sia. Ramiro si dimette deludendo Soledad ma rendendo felice il fratello. Pedro decide di dedicare a se stesso la statua del paese. Eulalio vuole raccontare ad Emilia la verità e Raimundo è in crisi. Sebastian scopre il segreto e va a parlare col padre. Pepa si convince che Martin sia morto ma alla commemorazione fa delle sorprendenti rivelazioni…

About Dario Ghezzi

Dario Ghezzi nasce il 28 Giugno 1988. Fin da bambino matura la passione per la scrittura e il mondo dell’arte. Dopo il Liceo Classico si iscrive alla facoltà di Letteratura musica e spettacolo dell’Università la Sapienza di Roma laureandosi nel 2011. Nel 2012 si iscrive alla magistrale di Cinema Televisione e Produzione Multimediale dell’università Roma 3 e nello stesso anno ha frequentato una scuola di recitazione. E’ autore di tre romanzi usciti con ilmiolibro.it

One Comment

  1. Rossella

    dicembre 15, 2013 at 22:16

    Il Segreto fornisce molti spunti di riflessione. Ultimamente si parla spesso di decadenza, molto probabilmente c’è stato un periodo che si poteva interpretare in questo modo, però la grande fortuna del romanzo sentimentale – o comunque di poste del cuore e affini- di tutta quella narrativa che ritorna sulla frustrazione sentimentale sembrano richiamare gli archetipi del gusto preromantico, penso a La nuova Eloisa, romanzo epistolare dove si affronta peraltro il tema della diversità delle condizioni sociali e in un certo senso si critica il matrimonio. Ma anche il Werther, l’Ortis, Pamela, Clarissa e i Legami pericolosi ritorneranno su questo motivo. Comunque si tratta dell’età napoleonica e non del decadentismo. Resta il fatto che il romanzo epistolare ricorda molto la televisione anche se il Werther e l’Ortis sembrano più vicini al linguaggio di Youtube. A questo punto mi sembra molto interessante al figura di Leopardi che ci porta nel Romanticismo anche quando sappiamo che non è stato amato dai suoi contemporanei, tra gli altri penso a Mazzini.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *