I Fatti Vostri, la cucina di casa Laurito del 2 dicembre 2013. La ricetta veloce del lunedì: frittura di cavolfiori e carciofi

By on dicembre 2, 2013
frittura-impiattata

text-align: center”>I Fatti Vostri

I FATTI VOSTRI, LA RICETTA DI “CASA LAURITO” DEL 2 DICEMBRE: FRITTURA DI CAVOLFIORI E CARCIOFI

Se vuoi iniziare la settimana portando a tavola dei favolosi stuzzichini della cucina tipica napoletana, prova la ricetta presentata oggi a I Fatti Vostri da Marisa Laurito e dallo chef Roberto Valbuzzi: la frittura di cavolfiori e carciofi. Un piatto semplicissimo, pronto in una manciata di minuti.

INGREDIENTI. Farina, formaggio di tipo grana grattugiato, uova, carciofi, mezzo cavolfiore bianco, abbondante olio per friggere, un pizzico di sale e pepe a piacere (per conoscere le relative dosi degli ingredienti, consulta la scheda disponibile nella gallery fotografica, dove sono contenute anche le foto che illustrano tutte le fasi della realizzazione della pietanza).

Dopo il salto, la procedura di preparazione.

Scopri qui la ricetta della meravigliosa torta di pane proposta nella puntata precedente

carciofi-tagliati

PREPARAZIONE. Realizzare innanzitutto la pastella amalgamando in una bacinella con la frusta a mano le uova sbattute, la farina, un goccio di acqua frizzante (perchè dà leggerezza al composto) e un pizzico di sale e pepe. Subito dopo pulire i cavolfiori e i carciofi, eliminando le foglie più esterne (che Marisa consiglia di tenere da parte). Tagliare i carciofi a pezzetti e lasciarli riposare per un po’ in una bacinella contenente acqua acidulata (acqua e limone) per farli rimanere verdi (se si dedidera ottenere una frittura meno croccante, Marisa consiglia di lessare le verdure prima di utilizzarle per la preparazione di questa pietanza). Aggiungere un po’ di formaggio grana grattugiato alla pastella ed amalgamare ancora. Mettere i pezzetti di carciofo e cavolfiore nella pastella e continuare a girare. Scaldare abbondante olio extravergine d’oliva in una padella, da utilizzare per friggere il composto mettendolo a cucchiaiate nell’olio bollente (Marisa suggerisce una variante: se prima di unirlo alla pastella il cavolfiore lo si trita, friggendo il composto si possono ottenere delle piccole frittelle). Aggiungere alla frittura le foglie esterne precedentemente messe da parte. Servire la frittura di carciofi e cavolfiori su un piatto da portata guarnendola con le foglie fritte e insaporendola con un po’ di scorza di limone grattugiata (Marisa consiglia di non mangiarle ma di sgranocchiarle un po’). Buon appetito!

E PER RESTARE IN TEMA GASTRONOMICO, TI CONSIGLIAMO:

LA PROVA DEL CUOCO, le ricette di oggi: pappardelle verdi; tonno “vitellato”; ossibuchi alla milanese

COTTO E MANGIATO: la ricetta del favoloso risotto con zucca e funghi di Tessa Gelisio

DETTO FATTO, la ricetta del giorno: lo sformato di carciofi di Donna Brown

About Emanuele Fiocca

Nato a Soveria Mannelli (Catanzaro) il 7 Luglio 1987, è un calabrese doc. Attratto dalla televisione fin da bambino, ha maturato negli anni esperienze in diversi programmi della RAI come UnoMattina in Famiglia, Mezzogiorno in Famiglia, Alle Falde del Kilimangiaro, L'Arena e Domenica In. Caporedattore de LaNostraTv dall'11 agosto 2014 e Responsabile Editoriale di "Lavorare Nello Spettacolo", le sue più grandi passioni sono la natura, il giornalismo e ovviamente la Tv!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *