Le Iene Show, ultimo appuntamento del 2013: Lucci “strappa” un’intervista a D’Alema

By on dicembre 3, 2013
Le Iene, Lucci intervista D'Alema

text-align: center”>Le Iene, Lucci intervista D'Alema

LE IENE SHOW, 3 DICEMBRE: D’ALEMA CONCEDE L’INTERVISTA ALL’INSEGUITORE ENRICO LUCCI. C’è voluto un lungo ed ostinato pedinamento, ma alla fine l’agognato colloquio con l’ex presidente del Consiglio diessino è stato ottenuto. La più tosta delle Iene, l’irriverente Enrico Lucci, ha potuto finalmente confrontarsi col politico pugliese che la settimana scorsa era sfuggito alle sue incursioni, nonostante l’insistenza dell’inviato del programma di Mediaset. Argomento principe della conversazione, come ampiamente annunciato dall’antipasto di qualche giorno fa, l’ascesa del “rottamatore” Renzi ai vertici del Partito Democratico, proprio in contrapposizione alla vecchia classe dirigente della sinistra italiana che il giovane sindaco di Firenze ha sempre promesso di mandare a casa. “Voterò anch’io per Matteo Renzi, se sarà lui il candidato alle prossime elezioni, ha detto D’Alema tra una domanda e l’altra, per sdrammatizzare almeno in parte il conflitto interno al Pd.

enrico-lucci-inviato-le-iene

LE IENE SHOW, L’INTERVISTA DI LUCCI A D’ALEMA AL CENTRO DELLA PUNTATA DEL 3 DICEMBRE. I motivi di dissenso rispetto al nuovo corso della formazione politica nata dalla fusione di Ds e Ppi su iniziativa di Walter Veltroni rimangono tutti in campo, ma l’unità del partito non sembra a rischio: “Non promuoverò nessuna scissione, ha precisato lo storico leader diessino mostrandosi sereno e divertito di fronte alle punzecchiature dell’intervistatore, che la settimana scorsa lo aveva pedinato fin sotto casa improvvisandosi pontiere per un ipotetico quanto paradossale dialogo a distanza con l’amico-nemico fiorentino. Pur rivendicando il proprio ruolo nella costruzione di un centrosinistra riformista e di governo, il dirigente democratico ammette gli errori commessi in un passato non lontano, ad esempio ai tempi della premiership di fine legislatura prima del ritorno al governo di Berlusconi, “perché sarebbe stato meglio restare a Botteghe Oscure e resistere alla tentazione della sfida per Palazzo Chigi”.

LE IENE, MASSIMO D’ALEMA RAGGIUNTO E INTERVISTATO DA ENRICO LUCCI. Il colloquio Lucci-D’Alema non è l’unico piatto forte della puntata finale dell’anno in corso dello show, che tornerà sul tema della “Terra dei Fuochi” con un servizio ad hoc e due interviste curate da Nadia Toffa, per l’occasione inviata a raccogliere le dichiarazioni di un poliziotto ammalatosi di tumore per aver lavorato a stretto contatto con i terreni avvelenati, del presidente della commissione bicamerale d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti del periodo in cui il pentito Schiavone rivelò al Parlamento i retroscena dei disastri ambientali della Campania, ma anche di un agronomo chiamato a spiegare scientificamente gli effetti nocivi delle sostanze presenti sui terreni inquinati della regione. Il gradito ritorno di Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu aggiungerà all’ultimo atto della trasmissione prima delle vacanze un ulteriore motivo d’interesse: l’appuntamento è per le 21,10 su Italia Uno.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *