One Direction, intervista a Vanity Fair: “Siamo molto cambiati e all’inizio è stato difficile”

By on dicembre 11, 2013
one-direction-intervista

text-align: center”>one-direction-intervista

ONE DIRECTION A VANITY FAIR – In soli tre anni hanno polverizzato ogni record e si sono guadagnati il titolo di boyband più celebre del pianeta: non c’è paese nel quale gli One Direction non raccolgano amplissimi consensi di pubblico e classifica (ad oggi hanno raggiunto I 135 milioni di album venduti) e il loro Tour negli stadi in partenza ad aprile è già sold-out quasi ovunque, Italia compresa. Harry Styles e i suoi quattro giovani colleghi saranno super-ospiti domani sera della finalissima di X-Factor 2013, sul palco del Mediolanum Forum di Assago; mentre da oggi i cinque sono reperibili in tutte le edicole sulla copertina del nuovo numero di Vanity Fair. “Sembra ieri che lavoravo dal panettiere. Sembra ieri che dovevo solo preoccuparmi dei voti a scuola. Sembra ieri che a X Factor, quando passavamo il turno, pensavamo: l’abbiamo sfangata anche questa settimana”. E’ iniziata così anche la loro avventura, nel corso dell’edizione 2010 dell’X-Factor britannico, nel corso della quale si sono classificati terzi; nessuno di loro avrebbe mai pensato ad un futuro così positivo: “Riesco a descriverlo solo con una parola: surreale. Una cosa simile noi non ce l’eravamo mai immaginata” commenta Liam Payne ad una delle domante rivolte dal magazine ai cinque cantanti.

one-direction-vanity-fair-cover-11-dicembre

ONE DIRECTIONNiall Horan, Zayn Malik, Liam Payne, Harry Styles e Louis Tomlinson hanno portato avanti l’impensabile compito di restituire al Regno Unito la leadership musicale del mondo, per la prima volta dai tempi dei Beatles. A loro però il paragone coi Fab Four sembra inadeguato quanto stupido, come spiega Harry: “Abbiamo visto il filmato del loro arrivo negli Stati Uniti. A essere sinceri, accadde a loro quello che sarebbe successo a noi, cinquant’anni dopo: quel mare di ragazze, la frenesia. Nessuno di noi osa nemmeno pensare di essere al loro livello, dal punto di vista musicale: saremmo stupidi”. Liam prosegue: “Abbiamo troppo da imparare. Stare sul palco è più facile che creare, ma stiamo migliorando, insieme”; infine Louis Tomlinson aggiunge: “Alcune canzoni del nuovo album le abbiamo scritte noi e questo ci ha liberato dal complesso di non meritarci quello che abbiamo”. Passando poi a parlare dei loro sogni, il ragazzo spiega di essere stato catapultato in una vita straordinaria e di desiderare più tranquillità: “Vuole la “vera” verità? Starmene seduto nel giardino di casa con la mia fidanzata, appena svegli, e bere con lei una tazza di tè in tranquillità” .

ONE DIRECTION, INTERVISTA – “È difficilissimo trovare un attimo libero, tutto è programmato in anticipo e quando lo troviamo dobbiamo uscire camuffati con cappello e occhiali. Non sempre basta”. Zayn Malik ammette: “Siamo molto cambiati. L’inizio è stato difficile. Ci siamo trovati sbattuti dentro a una storia più grande di noi. Non eravamo pronti, non erano pronte le nostre mamme a vederci andar via di casa. Nessuno di noi sapeva che cosa stava facendo”. E Niall Horan sembra concordare: “In effetti, siamo ragazzini. Chi sa trovare la cosa giusta da dire di volta in volta? Ora sono diventato bravo a far conversazione: in questo mondo devi crescere in fretta”. Le fan dei One Direction, in attesa dei tre concerti italiani della band – programmati tra giugno e luglio 2014 negli stadi di Milano e Torino – potranno assistere alla loro performance dal vivo sul palco del Mediolanum Forum di Milano domani sera, in occasione della finale di X-Factor 7.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *