X Factor 7, Katy Perry ospite della semifinale: Aba, Andrea, Ape Escape, Michele e Violetta presentano gli inediti

By on dicembre 4, 2013
X-Factor 7 semifinale

text-align: center”>X-Factor 7 semifinale

X-FACTOR 7, SEMIFINALE 5 DICEMBRE – La gara canora dell’edizione 2013 di X Factor sta per entrare nella fase finale: domani sera, 5 dicembre infatti, Sky Uno HD a partire dalle 21.10 trasmetterà la penultima puntata del talent, almeno per quanto riguarda quest’anno. Gli apsiranti vincitori sono rimasti cinque, e sul palco della X-Factor Arena si sfideranno per poi arrivare in quattro alla finale del 12 dicembre, che si svolgerà in diretta davanti a 7000 presenti al Forum di Assago. La fase delicatissima di sfida domani sera sarà suddivisa in due momenti cruciali: il primo riguarderà i brani inediti dei 5 semifinalisti – ovvero Aba, Andrea, Ape Escape, Michele e Violetta – e la secondo una performance live nel corso della quale i cantanti saranno accompagnati da una super-band che suonerà con loro dal vivo. Come avevamo avuto modo di vedere nel corso delle Home Visit, questa formazione speciale è composta dal chitarrista Federico Poggipollini (Ligabue, Litfiba), dal batterista Sergio Carnevale (Baustelle, Bluvertigo), dal bassista Marco “Garrincha” Castellani (Le Vibrazioni) e dal tastierista Megahertz (Versus), e accompagnerà tutti i live della seconda parte della serata.

cattelan-x-factor

X FACTOR 7, LE ASSEGNAZIONIMorgan ha ancora dalla sua parte due potenti voci: Michele presenterà il brano “La vita e la felicità” un brano scritto da Tiziano Ferro e Sergio Vallarino e poi eseguirà  “Little Wing” di Jimi Hendrix. Il ‘gigante buono’ Andrea proponerrà “Venerdì”, un pezzo scritto da lui stesso e da Gaetano Cappa, e un brano di Damien Rice. Gli Ape Escape di Simona Ventura invece canteranno “Gli Invisibili”, un brano composto da Andrea Bonomo, Gianluigi Fazio e dagli stessi Ape Escape. La seconda performance invece li vedrà impegnati in “Whatever You Want” degli Status Quo. In gara rimangono inoltre solamente due donne, Violetta e Aba. Violetta, della squadra di Mika, che ha come inedito “Dimmi che non passa”, musica e testo firmati da Christian Lavoro.  Dopo il brano la ragazza si cimenterà in “One” degli U2, regalandoci una particolare versione ispirata a Johnny Cash. Infine Aba, seguita da Elio, che presenterà “Indifesa” – con musica e testo firmati da di Nicky Holland, James Murray, Truth and Soul – e in seguito un brano di Tina Turner.

X-FACTOR 7, KATY PERRY SUPER-OSPITE DELLA SEMIFINALE – Questo settimo e penultimo appuntamento dedicato alla fase live di X-Factor 2013 sarà ricordato per la presenza della cantautrice californiana 29enne Katy Perry, star del pop mondiale e neo vincitrice del titolo di Best Female sul palco degli MTV EUROPE MUSIC AWARDS 2013. Sul palco dell’X-Factor Arena la cantante eseguirà dal vivo il nuovo singolo “Unconditionally”: l’appuntamento con la semifinale è per domani sera a partire dalle 21.10 sugli schermi di Sky Uno HD; mentre la finale si terrà alla stessa ora giovedì 12 dicembre 2013 (Ospiti One Direction, Marco Mengoni, Elisa, Woodkid e Giorgia).

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

One Comment

  1. Rossella

    dicembre 4, 2013 at 20:40

    In Rai hanno fatto benissimo a rinunciare a questo spettacolo; progressivamente la televisione sta vivendo una sorta di ritorno alle origini, con la differenza che oggi abbiamo almeno due televisori in casa, invece negli anni del boom economico ci si ritrovava nei pubblici esercizi o in casa di qualche famiglia che aveva il televisore: era meno alienante questo rito “collettivo”! Eppure rimaneva tale, c’era un pubblico di massa… quando ricordano quella stagione in qualche discorso, forse non ci fanno caso, ma si respira un clima da poema epico, io non ci vedo niente di tanto galvanizzante, quella retorica mi sembra solo un terreno ricco d’insidie. Comunque c’è stato un lasso di tempo in cui la televisione ha perso la funzione aggregativa perché sono cambiati gli stili di vita, ma sono cambiati tantissimo perché l’idea del risparmio ha perso il suo valore, laddove per risparmio c’è chi intende la casa e le tasse che derivano da questo investimento, quindi il protagonista è diventato il consumatore italiano. Adesso la questione del lavoro -e quindi la disoccupazione- ha creato i presupposti per rimettere al centro il piccolo schermo, i tutorial ci riportano alle nostre passioni, ma non lo fanno con lo spirito giusto, un tempo la componente pedagogica costituiva l’elemento preponderante: penso ai puzzle o ai giochi da tavolo che sollecitavano le capacità logico cognitive. Pensiamo a quanto è cambiato il profitto degli studenti, ho appreso dei dati abbastanza preoccupanti, ci sono regioni più esposte e materie come la matematica che fanno parte di un libro nero, non si dovrebbe prescindere da questi dati. Spesso si parla del successo ai botteghini e quasi mai si paragona quel successo al successo dei vari format, per la televisione vale solo il metro dell’auditel.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *