Braccialetti Rossi: ripercorriamo insieme la prima puntata

By on gennaio 27, 2014
Foto Braccialetti Rossi 27 gennaio

text-align: center”>

ROCCO, LA VOCE NARRANTE. Il mare, il sole, la Puglia e… un ospedale. La voce narrante del piccolo Rocco (Lorenzo Guidi) ci introduce nel primo episodio della nuova fiction di Rai Uno. Rocco è un bambino di 11 anni, in coma da otto mesi, con una madre-coraggio che si è dovuta inventare il mestiere di “pagliaccia dell’ospedale”, pur di stare vicino al suo bambino. Oggi è una giornata speciale – afferma Rocco – ed effettivamente è proprio così. Il nuovo arrivato si chiama Vale (Brando Pacitto), accompagnato da sua madre Nora (Simonetta Solder). Il giovane sarà operato il giorno seguente per un tumore alla tibia, che gli costerà la gamba destra. Abbiamo conosciuto Davide (Mirko Trovato), ricoverato per un malore avuto sul campo da calcio. Davide sarà il nuovo compagno di stanza di Rocco. Un carattere difficile, il suo, che nasconde diverse lacune affettive: dal padre troppo impegnato col lavoro, alla madre mancata quando ancora era un bambino. Armato di PlayStation e IPhone, Davide trascorrerà la sua giornata tra videogiochi, telefonate e qualche capriccio. L’ultimo arrivato è Tony (Pio Luigi Piscicelli), ricoverato per un incidente in moto. I nuovi arrivati saranno supportati da Leo (Carmine Bruschini) e, suo malgrado, da Cris (Aurora Ruffino), ricoverata da circa una settimana per anoressia.

braccialetti-rossi-1

ROCCO, LEO, VALE, DAVIDE, CRIS E TONY: I BRACCIALETTI ROSSI. Il carisma di Leo  ha coinvolto subito Vale, provato per la prossima operazione. I due stringono subito amicizia e, insieme, organizzano una festa di “addio” alla gamba di Vale. I due ragazzi decidono di invitare Cris, che parteciperà alla festa concedendo un ultimo ballo a Vale. Intanto Davide continua a sbraitare e chiedere l’intervento di suo padre, che si presenterà solo a tarda sera, per impegni di lavoro. Davide si scontra con la madre di Rocco, Piera (Michela Cescon), mancandole più volte di rispetto con i suoi modi da bullo. Il bambino, che in realtà nasconde una grande fragilità, sarà affiancato dalla moglie di suo padre, Lilia (Laura Chiatti), che per stargli vicino decide di dormire in ospedale. È il giorno dell’operazione di Vale. Il ragazzo, che ha già ricevuto in dono uno dei braccialetti rossi di Leo, decide a sua volta di donarlo a Cris, improvvisando un fiore rosso per augurargli Buon San Valentino. Vale si precipita in camera di Cris subito prima dell’operazione: ora Cris è il terzo membro del gruppo. Un gruppo voluto fortemente da Leo, che sarà il Leader, il quale ha nominato suo vice Vale: Cris sarà la Ragazza. Vale entra in sala operatoria, ad attenderlo fuori dalla porta sua madre Nora, suo padre (anche se in ritardo, Giampaolo Morelli), Cris e Leo. L’intervento si rivela più complicato del previsto. Costretto tra la vita e la morte, Vale incontra Rocco in una sorta di limbo (la piscina in cui il bambino ha avuto l’incidente) e tra nuotate e tuffi, Vale è richiamato sulla terra e sarà costretto ad abbandonare temporaneamente Rocco. Vale è salvo. Durante l’operazione emergono i problemi di coppia dei genitori di Vale, notati prontamente da Leo “nemmeno adesso che sanno che il figlio è salvo riescono a parlare e abbracciarsi”. Vale, fatti i conti con il suo nuovo aspetto (come suggeritogli dall’infermiere Ulisse), si reca a trovare Rocco per omaggiarlo con un braccialetto rosso: Rocco sarà l’imprescindibile. Intanto, Vale incontra Piera e le comunica un messaggio di suo figlio “Rocco mi ha chiesto di dirle che non è stata colpa sua”. Tony, ancora sconosciuto al resto del gruppo, medita con suo nonno il modo di ingannare la polizia in merito al suo incidente. Il ragazzo, non solo non frequenta la scuola, ma pare aiuti suo nonno presso la sua officina meccanica. Le forze dell’ordine, allertate dalla dottoressa Lisandri (Carlotta Natoli), non riescono tuttavia ad accertare la dinamica dell’incidente, grazie all’astuzia del piccolo Tony. Sarà per lui l’ultimo braccialetto rosso? Lo sapremo domenica 2 febbraio, alle 21,30, su Rai Uno.

About Martina Dessì

Nata nel 1988, in un venerdì molto speciale… Dopo la maturità scientifica, conseguita a pieni voti, ha deciso di iscriversi al corso di laurea in Chimica. Non trascura la passione per la lettura, che nutre sin da bambina, divorando enormi quantità di libri. Quasi per caso, si trova ora ad inseguire il suo sogno, che sembrava ormai sopito, scrivere…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *