“Capodanno in musica” senza il botto. Meglio il Capodanno di Barbara D’Urso

By on gennaio 1, 2014
Marco Mengoni a Rimini con Capodanno in musica

text-align: justify”>Marco Mengoni a Rimini con Capodanno in musica

MALE CAPODANNO IN MUSICA, MEGLIO IL CAPODANNO DELLA D’URSO – L’ultima sfida a suon di ascolti del 2013 ha visto “L’anno che verrà” condotto da Carlo Conti aggiudicarsi la serata con il 37% e 6.773.000 spettatori  battendo “Capodanno in musica” su Canale 5 con il concerto di Marco Mengoni e Mario Biondi con la conduzione di Alvin e Serena Autieri con un misero 10% 1.855.000 spettatori, nonostante un picco del 15% avuto con Marco Mengoni. . Il Capodanno di Canale 5 battuto anche da Rai 3 che ha trasmesso Il Festival del Circo di Montecarlo raccogliendo 2.255.000 spettatori con il 12%. Un esperimento mal risucito, quindi, per Mediaset che ha pensato di stoppare Barbara D’Urso per dare spazio alla musica con la coppia Mengoni-Biondi e cercare di dare del filo da torcere a Carlo Conti. Ciò non è successo, anzi, si è fatto anche meno rispetto al Capodanno della D’Urso. Quest’ultima, infatti, lo scorso anno portò a casa il 16% e non era in diretta riuscendo a evitare il flop. Solo flop televisivo perchè a Rimini c’erano circa 100.000 persone e per Mengoni questo è sicuramente un altro importante successo.

barbara-d-urso

CAPODANNO IN MUSICA FA RIMPIANGERE LA D’URSO – Nonostante la presenza del cantante dell’anno Marco Mengoni, “Capodanno in musica” non è riuscito a fermare l’egemonia di Carlo Conti con “L’anno che verrà” che quest’anno ha giocato di furbizia puntando su Violetta e qualche concorrente di “Tale e quale Show” oltre che agli ex Amici come Antonino, Verdiana, Greta e Ottavio. Un flop che, forse, nessuno si aspettava visto che era un evento molto atteso soprattutto per il forte cambiamento, passare da un salotto televisivo con la D’Urso e i suoi ospiti a un concerto in diretta di uno dei cantanti più apprezzati come Mengoni e una colonna del panorama musicale come Mario Biondi. Saranno mancati i momenti di comicità, di interazione con il pubblico, di intrattenimento che, invece, facevano da contorno al Capodanno con Barbara D’Urso in cui si riusciva a mescolare musica, balli, dibattiti, esibizioni ecc. Il flop di “Capodanno in musica” non è sicuramente da attribuire a Mengoni ma, forse, alla scelta di optare per un cambiamento drastico invece di rinnovare Capodanno Cinque partendo da una garanzia: Barbara D’Urso

About Federico Ranauro

Nato e residente in provincia di Salerno ma da cinque anni vive a Parma. Ha conseguito la laurea triennale in Scienze della Comunicazione e la specializzazione in Giornalismo e cultura editoriale presso l’Università di Parma. Ha la passione per la scrittura e lavora come giornalista da circa tre anni, in particolare nel settore sportivo e televisivo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *