Davide Clivio del GF11: “Il mio vero amore è il teatro”

By on gennaio 17, 2014
Davide Clivio

text-align: center”>

GRANDE FRATELLO 11: DAVIDE CLIVIO ENTRA NELLA CASA. Era il 2010, undicesima edizione del reality più chiacchierato della televisione italiana. L’edizione di Andrea Cocco, l’inaspettato vincitore, di Margherita Zanatta e Guendalina Tavassi. L’edizione in cui hanno tenuto banco il tradimento di Nando Colelli ai danni di Margherita Zanatta, la tormentata love story tra Ferdinando Giordano e Angelica Livraghi e la tresca tra Guendalina e Pietro, fidanzatissimo al di fuori del programma, che ha sempre smentito fermamente la vicenda. Davide, modello e studente di Economia a La Cattolica, ha la faccia del ragazzo pulito, di quello che piace tanto alle mamme. Effettivamente è proprio quello che traspare dalla sua permanenza nella Casa, nella quale, oltre alla sua indiscussa bellezza, fa emergere una personalità delicata e sensibile, a tratti irascibile, che ha colpito molto il pubblico del reality, poco avvezzo a questo tipo di personaggi.

davide-clivio-1

DALLA CASA AL TEATRO: LA NUOVA VITA DI DAVIDE CLIVIO. Il tempo ha saputo rendere giustizia a Clivio (così lo chiamavamo nella casa), che non si è fatto trascinare dall’onda della notorietà evanescente dei reality. Ha tenuto duro, ha lavorato, ha studiato e ora è a teatro con un nuovo progetto. “È un’esperienza forte [il Grande Fratello, ndr] – afferma Davide a Tgcom 24 – e intanto parla della sua nuova avventura a teatro, protagonista dello spettacoloL’Uomo Carbone”, ispirato alla dura vita dei minatori abruzzesi. La prima esperienza importante per il giovane abruzzese, che si ispira in maniera particolare alla figura di Vittorio Gassman, che proprio con il teatro ha dato il via alla sua lunga e brillante carriera di attore.

DAVIDE CLIVIO: SOGNI E PROGETTI DI UN RAGAZZO SEMPLICE, INNAMORATO DEL TEATRO. Non era in cerca di notorietà, Davide. Anzi, a detta sua, l’esperienza del GF avrebbe danneggiato la sua carriera nel mondo della moda. Polemiche a parte, sembra proprio che la partecipazione al reality abbia forgiato la sua tempra, facendo emergere la sua vera passione: il teatro. In questi giorni, il giovane abruzzese è uno dei protagonisti dello spettacolo “L’uomo carbone”, remake della tragedia del 1956 a Marcinelle, in Belgio, nella quale persero la vita diversi minatori abruzzesi. Un ragazzo che non ha paura di reinventarsi, di mettersi in gioco e all’affermazione “Con il teatro hai scelto la strada più difficile”, replica orgoglioso:

“È vero, ma non è come tutti dicono un’arte di nicchia, ignorata, che paga poco. Il teatro è qualcosa di irreplicabile, non è qualcosa che tu vedi oggi e rivedrai domani, o almeno non in quella stessa formula, in quella stessa misura. Non puoi misurare il teatro rispetto a una fiction, uno spot, un qualsiasi altro lavoro dello spettacolo. Per questo lo amo”.

Nel futuro di Davide, la voglia e l’ambizione di proseguire il suo percorso artistico e un progetto che mai ha voluto abbandonare: conseguire la laurea in Economia.

Martina Dessì

About LaNostraTv Redazione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *