Fabrizio Corona, lettera al vetriolo per Nina Moric: “Sei il mio fallimento”

By on gennaio 15, 2014
Foto Nando lascia Margherita GF11

foto nina moric fabrizio coronaFABRIZIO CORONA: SPARA A ZERO SU NINA MORIC. Parole durissime quelle che Fabrizio Corona ha riservato all’ex moglie Nina Moric nel suo libro “Mea Culpa”, uscito ieri 14 gennaio, che ha dedicato alla modella e showgirl croata sua ex moglie e madre di suo figlio Carlos, una lunga lettera pubblicata quasi integralmente dal settimanale “Chi“. Una lettera nella quale l’ex Re dei paparazzi ripercorre il loro rapporto, dal primo incontro al loro matrimonio tormentato, come dalle parole di Fabrizio Corona:

“Ti volevo più di ogni altra cosa ed ero disposto a tutto” ma ha detto “Certo, il nostro rapporto non è mai stato dei più normali fin dall’inizio”, continuando “Oggi sono convinto che non esiste più ‘Fabrizio’, c’è solo ‘Corona’, e che però non esiste più neanche ‘Nina'”.

FABRIZIO CORONA HA SOLO PAROLE DURE PER L’EX MOGLIE NINA MORIC. Una lettera nella quale Fabrizio Corona non manca però di prendersi le sue colpe e le sue responsabilità, che lo hanno visto a suo avviso essere un disastro come marito, tanto che sottolinea le liti furibonde, la folle gelosia, la depressione “La gelosia, la tua più della mia, ci ha divorato”. Avrebbero potuto ritrovarsi ma non è accaduto e dopo i quattro mesi di reclusione a San Vittore, al suo primo arresto, Fabrizio Corona non l’ha volutamente nominata, come spiega:

“Gli arresti domiciliari nella nostra casa sono stati una tragedia: litigate continue, la tua fuga per gelosia, il tuo tentativo di distruggere le cose belle che facevo”.

UNICA COSA BELLA DEL MATRIMONIO CON NINA MORIC: CARLOS. L’unica cosa positiva che Fabrizio Corona riconosce del matrimonio con Nina Moric è Carlos, il figlio nato dalla loro unione, che l’ex Re dei paparazzi dice:

“ha pagato le vere conseguenze del nostro rapporto conflittuale. Capire come faccia ad essere così perfetto, così speciale con due genitori come noi, resta un mistero. Sono convinto che qualcuno l’ha mandato per salvarci, entrambi, io e te. Il resto è storia, Nina. Tu non cambierai mai e io ho deciso di dire basta!”.

FABRIZIO CORONA DELUSO DA NINA MORIC. “Avremmo dovuto dirci addio tempo addietro per evitare tutto quello che è successo dopo.” così continua Fabrizio Corona, che racconta come a suo avviso Nina Moric si sia ripetutamente lasciata andare a strane relazioni, della rabbia della croata alla separazione in tribunale, della firma per l’affidamento esclusivo di Carlos e delle mancate promesse di lei per farglielo vedere, concludendo amareggiato:

“Ti sei rivelata esattamente per quello che sei, una persona egoista. Guardandoti da fuori, da un luogo di vera sofferenza, mi sono reso conto che non meriti più niente e non ti giustifico più. Sapere che sei stata mia moglie oggi mi fa sentire un fallito”, conclude pieno di rabbia.

NINA MORIC RISPONDE A FABRIZIO CORONA. Nina Moric dal canto suo però, che pare abbia archiviato la storia con Massimiliano Dossi, non è restata in silenzio ed ha risposto con una lettera a cuore aperto pubblicata dal settimanale “Chi” nella quale ha raccontato l’amore con Fabrizio Corona dal suo punto di vista “Io volevo la famiglia, tu il successo e i soldi” e dice:

Tutto è finito in quel maledetto 2007. Non avevo il coraggio di lasciarti, anche se non c’era più niente. La mattina del tuo arresto hai messo il cappello e, prima di uscire, mi hai detto: ‘Non mi abbandonare’. Ma eri già abbandonato” quindi ammette “Lo so, sono una che perde la pazienza e reagisce male” quindi sottolinea e alla fine promette “Non ti farò mai mancare l’affetto di Carlos. E non ti porto rancore. Ti auguro di uscire dal carcere e di ritrovare la tua vita”.

About Michela Galli

Dal 2009 semplicemente ... blogger per caso ma mossa da una grande passione per la rete di internet ed un vero e proprio amore per la scrittura, che la portano tutti i santi giorni a scrivere, scrivere, scrivere ...

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *