Festival di Sanremo 2014: i compensi di Fabio Fazio e Luciana Littizzetto

By on gennaio 30, 2014
Sanremo-2014-fabio-fazio-luciana-littizzetto

text-align: center”>festival di sanremo 2014 compensi fabio fazio luciana littizzetto

SANREMO 2014, I COMPENSI DI FABIO FAZIO E LUCIANA LITTIZZETTO – Che il Festival di Sanremo 2014 non intaccherà di mezzo centesimo i soldi derivanti dal pagamento del canone Rai è ormai fatto assodato, ciò che invece ancora sfugge è quanto di quei 18 milioni di euro spesi per organizzare la kermesse canora finirà nelle tasche dei due conduttori. Mentre Fabio Fazio e Luciana Littizzetto si divertono a giocare sulla loro coppia litigando per scena sulle note di “Se mi lasci non vale” (QUI il promo), qualcun’altro si sta invece occupando di spulciare nelle loro tasche per vedere, quantitativamente parlando, cosa del Festival finirà nel loro conto in banca. Questa volta però non si tratta di Renato Brunetta (che pure continua la sua battaglia per la trasparenza nei compensi Rai, il “vero” cancro economico dell’Italia ndr), ma del blog DavideMaggio.it che pubblica in numeri i compensi che Fazio e Littizzetto intascheranno per il Festival di sanremo 2014. Ecco a quanto ammonterebbero. 

fabio-fazio-e-luciana-littizzetto-sanremo-2014-immagine

FESTIVAL DI SANREMO, I COMPENSI DI FAZIO E LITTIZZETTO – Stando alle stime riportate su Davemaggio.it, i compensi recepiti quest’anno dal duo Fazio-Littizzetto non dovrebbero discostarsi rispetto a quelli ottenuti lo scorso anno sullo palco. Fabio Fazio, per la sua partecipazione da padrone di casa, dovrebbe intascare ben 600.000€ soltanto per l’opera da conduttore, a cui si andrebbe a sommare il valore del diritto d’immagine non ancora quantificabile in soldoni. Per la Littizzetto, invece, bottino più “magro” con una cifra che dovrebbe oscillare tra i 300.000 e i 350.000€, esattamente tanto quanto ottenuto lo scorso anno nel primo Festival con il duo alla conduzione.

FAZIO E LITTIZZETTO INTASCANO MENO DEI PREDECESSORI – A conti fatti, per quanto le cifre in se possano apparire esorbitanti, sono ben poco rispetto a quanto riuscivano a ricavarne gli anni precedenti coloro che calcavano quel palco nelle vesti di conduttori. Si pensi ad esempio al milione di euro incassato da Michelle Hunziker nel 2007, cifra uguale a quella incassata ad esempio da Bonolis e da Panariello, oppure agli 800.000€ presi da Baudo sempre nell’edizione 2007. In tempi di spending review è sempre il caso cercare di abbattere i costi, ed anche se in questo caso si poteva fare di meglio, è pur vero che i singoli compensi vanno poi commisurati alle entrate derivate dal lavoro dei conduttori. Intanto, si comincia a delineare il parterre di ospiti che dovrebbero raggiungere la manifestazione. Assodata la presenza di Laetitia Casta che torna all’Ariston dopo 15 anni di assenza, e accertate ormai anche le presenze di Gino Paoli e di Raffaella Carrà, il toto-nomi sugli artisti internazionali fa leva su Bruno Mars e Cat Stevens, ma tutto dipenderà dal compenso che questi artisti chiederanno per calcare il palco del Festival.

About Vito Tricarico

Nato nel cuore del sud nel 1993, diplomato da non molto come Tecnico della Gestione Aziendale. Curioso osservatore con la voglia di costruirsi ogni cosa con le proprie mani, dedica il proprio tempo a dilettarsi nella scrittura, nel disegno e dare seconda vita ad oggetti comuni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *